Aria condizionata: quanto mi costi?

Hai un impianto ad aria condizionata? Ecco quanto può costare e come risparmiare.

L’estate 2019 sarà ricordata come una tra le più calde del secolo, e con il caldo salgono anche i consumi, e di conseguenza i costi, relativi all’aria condizionata nelle case degli italiani.

Un nuovo studio, pubblicato su Environmental Science and Policy, dall’Università Ca’ Foscari di Venezia, e promossa dal Centro euro-mediterraneo sui cambiamenti climatici, evidenzia come nei 5 paesi europei analizzati (Francia, Svizzera, Spagna, Olanda e Svezia) si andrà incontro a un aumento medio del 43% delle famiglie che avranno di un condizionatore tra il 2011 e il 2040.

I dati parlano chiaro: anche secondo l’Osservatorio di ProntoPro.it emerge che in Italia la richiesta di impianti di aria condizionata è cresciuta del 56% rispetto all’anno precedente.

Quali sono gli impianti più richiesti?

La preferenza degli abitanti italiani va verso i condizionatori a muro.  Seguiti da un 13% per le necessit di riparazione e 11% per la manutenzione dell’impianto.

Il prezzo medio nazionale per il servizio con maggior richiesta, l’installazione appunto, si aggira intorno ai 250 €. Ma se guardiamo i costi, Torino è la più cara: installare nel capoluogo piemontese un condizionatore puo a costare fino a 370 €. A seguire Milano, con prezzi medi di 310 € e Bologna che si aggira intorno ai 280 € di spesa. Roma e Firenze sono vicini alla media nazionale, dove il servizio è offerto rispettivamente a 270 e 250 €. La città più economica è Napoli con una spesa media di 190 €.

Risparmiare si può.

Ci sono però buone notizie per chi non ha ancora acquistato un condizionatore:  con il bonus fiscale (il cosiddetto ecobonus, qui il nostro articolo) gli italiani potranno detrarre dal 50% al 65% del prezzo di listino dalla prossima dichiarazione dei redditi.

 

Aria condizionata: come risparmiare energia durante l’estate

 

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it