Lavori in casa: habitante spiega come ottenere lo sconto in fattura

L’Agenzia delle Entrate ha recentemente pubblicato come ottenere già da oggi uno sconto in fattura, da parte del fornitore, di importo pari all’ammontare del bonus. Vi spieghiamo come fare.

Interventi di ristrutturazione, sostituzione infissi, installazione di caldaie ma anche operazioni edilizie più impegnative come la  messa in sicurezza antisismica o la riqualificazione dell’involucro di un edificio. Per molti interventi sulle proprie abitazioni da oggi è possibile ottenere uno sconto in fattura da chi ci fa i lavori o dal fornitore pari all’ammontare della detrazione che fino a ieri si poteva detrarre in 10  anni.

È il provvedimento emesso dalla Agenzia delle Entrate, appena pubblicato, che dà luogo a procedere all’articolo 10 del decreto crescita (Dl 34/2019). Chi è maggiormente interessato è il proprietario di un immobile che potrà così ottenere su molti lavori di ristrutturazione subito uno sconto del 50%  sui costi.

In particolare per gli interventi di riqualificazione energetica e di riduzione del rischio sismico il tutto dovrà essere comunicato all’agenzia delle Entrate entro il 28 febbraio dell’anno successivo a quello in cui si sono sostenute le spese.

La comunicazione deve effettuarla chi ha diritto alla detrazione attraverso le modalità che si trovano nell’area riservata del sito internet dell’agenzia delle Entrate, oppure presentando un modulo agli uffici dell’agenzia.

Sul sito dell’Agenzia delle Entrate il  Provvedimento – pdf

Cosa deve fare il fornitore?

Lo sconto praticato al cliente sarà il fornitore stesso a poterlo recuperare come credito d’imposta compensabile tramite modello F24.  Oppure potrà cederlo ai propri fornitori. Non potrà invece cederlo a banche e a intermediari finanziari.

Il recupero comincia «a decorrere dal giorno dieci del mese successivo a quello in cui è stata effettuata la comunicazione». La compensazione viene divisa in cinque rate annuali di pari importo.

Le detrazioni fiscali per ristrutturare la casa degli italiani svelate dall’Osservatorio sulla Casa

 

SE TI È PIACIUTO L’ARTICOLO  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Iscritto all’ordine dei giornalisti del Piemonte, inizia la sua attività come Web Specialist nel 1996 presso il Politecnico di Torino, durante il quale svolge le sue prime docenze alla Facoltà di Architettura, all’Università di Torino e all’Università Statale di Milano su materie legate alla comunicazione digitale e alla progettazione CAD architettonica. È direttore responsabile di habitante.it, content farm digitale che si occupa di marketing e comunicazione, nata da un progetto ideato per supportare l’Osservatorio sulla Casa di Leroy Merlin Italia e sviluppato insieme a Unione Nazionale Consumatori.