Pillole di interior design: arredare un ingresso in 3 mosse

L’arredamento è l’anima di una casa. La realizzazione degli interni è essenziale per vivere uno spazio con armonia. Arredare casa comporta uno studio d’insieme e richiede l’elaborazione di un progetto che consideri le scelte di tendenza, le proposte di design e il gusto personale. Ecco come arredare un ingresso in 3 mosse.

Arredare l’ingresso di casa con gusto ed originalità

Spazio ordinato

L’ingresso è il biglietto da visita di una casa e per tale motivo deve essere progettato ed arredato con gusto e in stile con il resto dell’abitazione. Cosa ancora più importate, l’ingresso di casa deve essere sempre in ordine! Per avere un ingresso ben arredato ed accogliente, la prima cosa da fare è quella di non lasciare mai scarpe, cappotti, cappelli e borse a vista né chiavi e documenti in disordine. Arredare un ingresso vuol dire predisporre uno spazio per gli indumenti outdoor e uno per chiavi e portafogli. Le soluzioni per realizzare un ingresso accogliente e ben ordinato sono diverse. Per gli oggetti basta anche un semplice svuota tasche, un cassettino o un vassoio e per scarpe e cappotti una scarpiera o un guardaroba, magari a scomparsa. Quello che conta è che lo spazio sia in ordine e ben coniugato allo stile d’arredo della casa.

Consolle, specchio e tappeto: gli arredi che non possono mancare

Ogni ambiente della casa ha il proprio arredo protagonista. Così, quello dell’ingresso è indubbiamente la consolle. Talvolta questo mobile può essere sostituito da un piccolo scrittoio, da un arredo contenitivo o altro.  E cosa posizionare sulla consolle all’ingresso di casa? Facile:

  • un elemento che richiami la natura (piante, fiori);
  • un punto luce (lampada, candele);
  • un elemento affettivo (foto, souvenir, oggetto che ricordi un momento particolare).

Inoltre, un tappeto decorativo posto sul pavimento all’ingresso fa subito casa. Morbido e confortevole, protegge il pavimento e accoglie in casa con calore.

Come valorizzare l’ingresso di casa: idee e consigli utili

Illuminazione e confort visivo nell’ingresso di casa

Anche nell’ingresso, come nel resto della casa, un ruolo importante, se non fondamentale, è lasciato all’illuminazione. Arredare un ingresso vuol dire anche accogliere ed essere accolti con la giusta intensità luminosa. Per ogni ambiente è possibile individuare la miglior condizione di illuminazione interna. Nell’ingresso, essendo uno spazio di filtro con l’esterno, è ideale un bagliore diffuso e un livello di illuminamento dai 50 ai 150 lx (unità di misura dell’illuminamento che corrisponde all’illuminamento prodotto su una superficie perpendicolare ai raggi da una sorgente posta a 1 metro di distanza e che abbia l’intensità luminosa di una candela).

Vivere la casa: illuminazione interna e comfort visivo

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo. E tu?

  • La casa risulta essere una priorità per il 91% degli italiani.
  • Il 65% degli italiani desidera una casa comoda da vivere: un posto che si adatti alle personali esigenze e che sia lo specchio del proprio modo di essere, a partire dall’ingresso.
  • Fai una richiesta per ricevere il Report Pillole di Interior Design. L’appuntamento settimanale con la rubrica pubblicata sul Magazine Habitante che racconta le tendenze del momento e i gusti dell’abitante, offre consigli su come arredare casa e tante curiosità sul mondo dell’interior.
  • Habitante ha condotto uno studio per individuare i trend futuri dell’habitat e dell’abitare, che influenzeranno le case e le vite degli abitanti dal 2021 in poi. Scarica qui il report gratuito sulle nuove tendenze di stile 2021.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Designer e Dottoressa in Lingue Moderne per il Web