Il colore dell’anno Pantone: come nasce e perché è importante per le tendenze d’arredo

Ogni anno il Pantone Color Institute annuncia la nuance che più rappresenta le tendenze e i tempi attuali. Di conseguenza questa influenza le scelte nel settore della moda, dell’arredo, del make-up, della pubblicità e del design.

Pantone, ormai da più di vent’anni, proclama con puntualità il colore dell’anno. Questo, come detto, è un evento molto atteso per grafici, designer, make-up artist e pubblicitari che si attengono al colore di tendenza individuato dell’Istituto per le loro creazioni. Ecco come nasce il colore dell’anno e perché negli anni ha assunto sempre più importanza anche nei contesti abitativi.

Colori Pantone primavera 2022: i toni pastello saranno i protagonisti

Come nasce il colore Pantone 

La Pantone Inc. venne fondata nel 1962 da Lawrence Herbert a Carlstadt, nel New Jersey, che mise a punto nel 1963 il PMS – Pantone Matching System®, un sistema di catalogazione divenuto diventato standard internazionale per la gestione dei colori nell’industria e nella chimica. In particolare questo sistema è utilizzato per classificare i colori e tradurli nel sistema di stampa CMYK (Ciano, Magenta, Giallo e Nero) grazie ad un pratico codice.

A differenza dei sistemi CMYK e RGB, il codice Pantone è un codice arbitrario composto da due campi. Il primo può essere composto da una parola, che identifica il colore, quindi red (rosso), o un numero di due cifre che si riferisce alla famiglia di appartenenza, quindi 18 per la famiglia dei rossi. Pertanto, questo strumento dal 1963 ha determinato uno standard di codici al quale ci si può riferire in modo univoco per riprodurre in maniera fedele determinati colori in qualsiasi parte del mondo. Assicurando, così una pertinenza nell’ambito dei diversi processi di progettazione, anche digitali.

pantone

Pantone: come nasce il colore dell’anno – pexels kaboompics com

 

Come viene scelto il colore dell’anno

Il Pantone Color of the Year che ricorda le nuance di tendenza anno dopo anno è nato nel 2000. Così, ogni anno a dicembre, dopo un’accurata analisi, da parte degli esperti del Pantone Color Institute, degli stili e delle preferenze di imprese e consumatori, si annuncia il colore dell’anno. Inoltre, Leatrice Eiseman, direttore esecutivo del Pantone Color Institute, consiglia alle aziende come utilizzare al meglio la nuance vincitrice per le strategie commerciali, di marketing e di vendita.

pantone

Pantone: come nasce il colore dell’anno – pexels yan krukov

Il colore dell’anno 2022: Very Peri

Il colore dell’anno 2022 selezionato dal Pantone Color Institute è il Very Peri. Questo che discende dalla famiglia dei blu si distingue per la sua pacatezza, ma è arricchito dalle note calde del rosso e del viola che lo rendono intenso ed energico allo stesso tempo.  

Questo colore fuori dagli schemi, non è stato selezionato come si fa di solito tra le tinte già presenti nella palette colori Pantone, ma è stato creato ex-novo. Ciò non solo per una motivazione stilistica, ma anche per il suo forte potere evocativo. Infatti, i colori sono in grado di comunicare e trasmettere con le loro sfumature specifiche emozioni e stati d’animo.   

pantone

Pantone: come nasce il colore dell’anno – pexels cottonbro

Le caratteristiche del Very Peri

Il Very Peri, come detto, si abbina con facilità ad una vasta gamma di materiali, diverse trame e finiture. Così, se utilizzato nell’arredo rende l’atmosfera calda, vivace e accogliente allo stesso tempo. Infatti, può essere introdotto attraverso mobili, decorazioni e si può pensare persino di utilizzarlo per tinteggiare le pareti di casa. Non a caso il Very è capace di mixare “la fedeltà e la costanza del blu con l’energia e l’eccitazione del rosso”. Caratteristiche che l’anno reso il colore di tendenza del 2022 non solo nell’interior design ma anche quello della moda, del graphic design e del marketing pubblicitario.

pantone

Pantone: come nasce il colore dell’anno – pexels ron lach

Arredare con il Very Peri

Il Very Peri Pantone Color of the Year si distingue per novità ed esplorazione. Colorazione inedita e versatile perfetta per creare diversi abbinamenti cromatici e di conseguenza atmosfere differenti. Infatti, appare più vivace se abbinato al verde, al giallo e all’azzurro. Mentre, risulta più bilanciato se accostato al rosa, al color terracotta e al corallo. Infine, se abbinato ai colori neutri, come il color taupe, il beige e il color sabbia è in grado di creare un sofisticato ed elegante effetto.

Inoltre, se utilizzato per gli arredi, per esempio su letti, divani e poltrone. E ancora per esempio, sui pattern di un tappeto in fibre naturali crea un ambiente in stile futuristico.

Pantone 2022: il Very Peri è il colore dell’anno

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Il primo colore ad essere proclamato Pantone Color of the Year fu il Cerulean Blue 15-4020, il colore del cielo e del mare. Annunciato nel 2000 come “Colore del Millennio” grazie alle sue note calmanti contrastava nettamente con la vita frenetica di tutti i giorni.
  • Invece, nel 2001 Pantone celebrò il Fucsia Rose 17-2031, un colore deciso e accattivante, in grado di attrarre l’universo femminile. Successivamente nel 2002 fu invece la volta del True Red 19-1664, una tonalità di rosso intensa dal forte richiamo patriottico, scelta anche per gli attacchi terroristici dell’11 settembre.
  • Il settore dell’arredo italiano è in continua crescita. Non a caso l’economia italiana si basa notevolmente su questo settore. Infatti, conta di 18.600 aziende, un totale di oltre 130.000 dipendenti e quasi 23 miliardi di euro di fatturato.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Fotografa, scrittrice e designer. Laureata in Scienze Politiche Sociali e Internazionali presso l'Alma Mater Studiorum e specializzata in Marketing e Comunicazione nel settore del fashion e del design a L.UN.A - la Libera Università delle Arti. Ha collaborato con la Caucaso Factory all'opera cinematografica "Lucus a Lucendo. A proposito di Levi" e con ONG come Mani Tese e ActionAid a progetti su temi quali l’Innovazione Sociale, l'Inclusione Sociale e la Sostenibilità. Sperimenta non solo strumenti fotografici e videografici, ma anche diverse tecniche di scrittura, dai reportage ai saggi.