Orto invernale sul balcone

Se siete amanti delle piante potete prendervene cura anche con un orto invernale sul balcone. Infatti ci sono molti ortaggi in grado di resistere alle rigide temperature invernali. Ecco tutto quello che c’è da sapere per creare delle bellissime composizioni di gustosi ortaggi diversi.

Sfruttare tutto lo spazio a disposizione

Per sfruttare tutto lo spazio a disposizione e creare un meraviglioso orto invernale sul balcone, la soluzione ideale è quella di creare un’unica cassetta lunga almeno 80 cm dove piantare i vari ortaggi, invece che di usare singoli vasi. Invece, un’altra soluzione se disponete di abbastanza spazio è quella di sistemare i vasi su degli scaffali, avendo l’accortezza però, di disporre gli ortaggi di taglia maggiore come cavoli, finocchi, porri e sedano sui ripiani più alti e le specie di taglia più piccola come insalate, cicorie, radicchi e ravanelli su quelli più bassi, in modo che arrivi a tutti la stessa quantità di luce. Gli ortaggi invernali come le cicorie, le lattughe, i radicchi si adattano a vasi di taglia ridotta, profondi almeno 20-25 cm, mentre i finocchi, i porri e i cavoli necessitano contenitori più voluminosi, profondi almeno 40 cm.

10 consigli per un orto perfetto

Come difendere le piantine dal freddo

Per difendere le piantine dal freddo il tessuto non tessuto è ideale per proteggere le piante durante i momenti più rigidi. Tuttavia è importante che i contenitori siano ben esposti al sole in modo da consentirne una migliore sopravvivenza. Per evitare gelate al terreno invece, la pacciamatura nel vaso vi sarà d’aiuto. Questa consente di mantenere una temperatura più elevata nel vaso e ridurre la possibilità di marciumi, specialmente nei periodi maggiormente piovosi.

Ciò che c’è da sapere per creare il proprio orto autunnale

Scegliere i vasi giusti

I vasi in terracotta consentono alle radici una migliore permeabilità e protezione dal freddo. L’importante è che abbiano alla base uno o più fori per consentire lo sgrondo dell’acqua in eccesso, evitando così i ristagni idrici. In commercio è facile trovare vasi già forati sul fondo, ma in ogni caso è possibile crearli da soli, grazie all’utilizzo di un trapano. Ultimo, ma non meno importante è il sottovaso dove l’acqua in eccesso potrà defluire per poi essere nuovamente riassorbita.

Frutta e verdura di stagione: cosa mangiare ad ottobre?

Gli ortaggi più adatti ad un orto invernale sul balcone

Oggi è possibile coltivare qualsiasi piantina da orto sul terrazzo, tuttavia ci sono alcuni ortaggi che più si prestano ad essere coltivati durante questa stagione. Ecco quelli più adatti all’orto invernale sul balcone:

  • Aglio
  • Carote
  • Cavolo broccolo, cappuccio, di Bruxelles
  • Cicoria catalogna
  • Cavolfiore
  • Cavolo verza
  • Cicoria
  • Cipolla
  • Finocchio
  • Indivia
  • Lattuga
  • Porro
  • Prezzemolo
  • Radicchio
  • Ravanelli
  • Sedano

Come coltivare la zucca in casa

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo. E tu?

  • Gli orti sul balcone stanno spopolando in tutte le parti del mondo. Ciò lo dimostrano le foto che sono state caricate su Instagram tramite l’hashtag #patiogarden che conta più di 158.417 post di raccolti di successo.
  • Se ami coltivare il tuo orto in casa la birra è un ottimo fertilizzante naturale mentre le bucce di banana concimano alla perfezione le rose.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni continua a seguirci su www.habitante.it

Written by

Fotografa, scrittrice e designer. Laureata in Scienze Politiche Sociali e Internazionali presso l'Alma Mater Studiorum e specializzata in Marketing e Comunicazione nel settore del fashion e del design a L.UN.A - la Libera Università delle Arti. Ha collaborato con la Caucaso Factory all'opera cinematografica "Lucus a Lucendo. A proposito di Levi" e con ONG come Mani Tese e ActionAid a progetti su temi quali l’Innovazione Sociale, l'Inclusione Sociale e la Sostenibilità. Sperimenta non solo strumenti fotografici e videografici, ma anche diverse tecniche di scrittura, dai reportage ai saggi.