L’importanza del rubinetto: dal design alla sostenibilità

L’importanza del rubinetto: dal design alla sostenibilità. I rubinetti di casa vengono utilizzati ogni giorno e per diverse volte nell’arco della giornata perciò vanno scelti in base a precisi criteri di efficienza e funzionalità oltre che di design.

Rubinetti di design e sostenibili

I rubinetti sono i principali strumenti dedicati all’erogazione dell’acqua perciò è fondamentale che puntino al risparmio della stessa. Un rubinetto deve essere accattivante esteticamente, ma deve anche essere scelto in base a criteri di sostenibilità.

L’estetica è un elemento fondamentale nella scelta di un rubinetto. La selezione di un preciso modello di rubinetto dipende dallo stile della casa. I rubinetti danno un certo valore estetico alle stanze da bagno e alle cucine in cui sono inseriti.

L’importanza del rubinetto

L’importanza del rubinetto: dal design alla sostenibilità – Canva

Rubinetti e sostenibilità

I rubinetti vengono utilizzati con grande frequenza perciò devono essere pratici e funzionali oltre che gradevoli alla vista. I rubinetti di ultima generazione hanno quindi tre precisi obiettivi:

  • la gradevolezza estetica
  • la praticità d’uso
  • e la limitazione dei consumi idrici.

Un rubinetto può consentire un certo risparmio di acqua ed energia.

Il limitatore di flusso, inserito all’interno della cartuccia, può frenare il movimento della leva del comando con due o più scatti, corrispondenti a diverse portate d’acqua.

L’aeratore, un filtro installato sulla bocca di erogazione, può ridurre il flusso facendo uscire acqua mista ad aria.

Il limitatore di temperatura integrato nella leva di comando evita temperature troppo alte dell’acqua.

miscelatori monocomando, rispetto ai modelli a doppia manopola, fanno risparmiare poiché hanno un’unica leva per miscelare acqua calda e fredda e regolare l’intensità del flusso.

Una semplice doccetta estraibile, può dirigere il getto dove più serve, limitando gli sprechi.

10 modi per limitare i consumi d’acqua in casa

Rubinetto da appoggio o rubinetto a parete?

Esistono diverse tipologie di rubinetti. In base allo spazio di cui si dispone è possibile scegliere tra un rubinetto da appoggio o a parete.

I rubinetti da appoggio si installano direttamente sul lavabo. Sono i modelli più comuni e possono avere diversi tipi di funzionalità della canna, come doccette estraibili o a molla.

Con l’installazione da appoggio, è possibile scegliere un rubinetto con canna

  • alta: si adatta a lavelli grandi o doppi.
  • Bassa: consigliato laddove è necessario ottimizzare gli spazi.
  • Abbattibile: adatto se non c’è molto spazio a disposizione.
  • Con doccetta estraibile per direzionare l’acqua.
  • Con molla, utilizzato in cucine professionali e dal design contemporaneo.

I rubinetti a parete, sono più di design, si installano a muro e sono ideali per ottimizzare lo spazio sul lavabo.

Con l’installazione a parete, è possibile scegliere un rubinetto con diverse tipologie di canna.

Un rubinetto con canna superiore è perfetto su pareti in cui non ci sono problemi di spazio né ingombri.

In rubinetto a canna inferiore risulta essere la soluzione ideale in caso di installazione a parete sotto un pensile, una finestra o laddove c’è poco spazio.

Come sostituire il rubinetto a casa propria

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu? 

  • Secondo i dati raccolti dall’Osservatorio sulla Casa, gli abitanti italiani cercano una casa accessibile, che si adatti alle personali esigenze. Non solo. Desiderano una casa salubre, rispettosa dell’ambiente, risparmiosa e smart.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Designer e Dottoressa in Lingue Moderne per il Web