Che cosa significa Sostenibilità Ambientale?

Si parla sempre più di sostenibilità, ma forse in pochi conoscono la vera definizione di questo termine. Cosa significa Sostenibilità Ambientale e cosa stiamo facendo come abitanti, come comunità, Paesi, per costruire una società sostenibile?

Che cosa è la sostenibilità?

Partiamo dalla base: che cosa significa sostenibilità?

La sostenibilità è la caratteristica di un processo o di uno stato che può essere mantenuto a un certo livello indefinitamente.

In ambito ambientale, economico e sociale, essa è il processo di cambiamento nel quale lo sfruttamento delle risorse, il piano degli investimenti, l’orientamento dello sviluppo tecnologico e le modifiche istituzionali sono tutti in sintonia e valorizzano il potenziale attuale e futuro al fine di far fronte ai bisogni e alle aspirazioni dell’abitante.

Per questo, richiede la presenza contemporanea di tre aspetti, detti i 3 pilastri della sostenibilità:

  • Sostenibilità Ambientale
  • Sostenibilità Sociale
  • Sostenibilità Economica

Cos’è la Sostenibilità Ambientale?

Per Sostenibilità Ambientale si intende un sistema di sfruttamento delle risorse e di emissione di inquinanti tale da poter essere continuato a tempo indeterminato. È un tipo di interazione con l’ambiente responsabile, cioè tale da mantenere una qualità ambientale alta a lungo termine.

Secondo Herman Daly (fondatore del giornale Ecological Economics, noto per essere uno dei maggiori economisti ecologici al mondo) un sistema umano può essere eco-sostenibile solo se:

  1. La velocità con cui si sfruttano le risorse rinnovabili è inferiore a quella con cui si rigenerano.
  2. L’immissione di particelle inquinanti e scorie nell’ambiente non supera la sua capacità di assimilarle, cioè la sua capacità di carico.
  3. L’esaurimento di risorse non rinnovabili si compensa passando a risorse rinnovabili sostitutive.

La sostenibilità ecologica dipende molto dalla capacità di carico e di autoregolazione dei sistemi naturali, quindi dalla loro resilienza.

Se lasciata sola, la natura ha una capacità enorme di autoregolarsi, risanarsi e rinnovarsi. Ma le cose si complicano quando gli ecosistemi si scontrano col sistema antropico, cioè con la pressione esercitata dagli esseri umani.

Come nasce e si evolve il concetto di sostenibilità

Non è possibile una crescita infinita in un pianeta finito e con risorse naturali non rinnovabili.

Il concetto di Sostenibilità Ambientale compare per la prima volta nel 1972 nel rapporto I Limiti della Crescita commissionato dal Club di Roma al MIT.

Nello stesso anno si tiene la prima conferenza delle Nazioni Unite sull’ambiente, che porta alla Dichiarazione di Stoccolma. Per la prima volta si afferma a livello politico “il diritto di tutti gli esseri umani a condizioni di vita soddisfacenti, in un ambiente che gli consenta di vivere nella dignità e nel benessere”. Da cui la necessità di preservare gli ecosistemi, limitare il consumo di risorse non rinnovabili e l’inquinamento in base alle capacità di rigenerazione del pianeta. Principi fondamentali che purtroppo sono rimasti poco applicati.

Nel 1987 il Rapporto Brundtland o Our Common Future, della Commissione mondiale per l’Ambiente e lo Sviluppo dell’ONU, definisce per la prima volta lo sviluppo sostenibile come quello che assicura la soddisfazione dei bisogni della generazione attuale senza compromettere il soddisfacimento dei bisogni delle generazioni future. Successivamente il rapporto è stato smentito in diverse sue parti.

Lo stesso concetto di sviluppo sostenibile è rifiutato da molti perché implica una crescita continua, incompatibile con la sostenibilità ambientale. In particolare il recente Decoupling debunked dello European Environmental Bureau mina duramente la teoria dello sviluppo sostenibile mostrando come il disaccoppiamento fra crescita economica e emissioni di CO2 non sia nella pratica possibile.

Le iniziative sostenibili nel mondo

Il concetto di sostenibilità sta entrando nella vita concreta degli abitanti di tutto il mondo. Possiamo dire che negli ultimi anni è aumentata notevolmente l’attenzione alla salute del Pianeta.

Per questo motivo, noi di Habitante, abbiamo lanciato una rubrica alla scoperta delle iniziative sostenibili nel mondo, con appuntamento settimanale sul nostro magazine ogni sabato.

Di seguito qualche iniziativa di sostenibilità ambientale nel mondo:

1. Domespace, la casa che ruota con il Sole

Le iniziative sostenibili nel mondo: Domespace, la casa che ruota con il Sole

2.GroCycle per coltivare funghi dai fondi di caffè

Le iniziative sostenibili nel mondo: GroCycle per coltivare funghi dai fondi di caffè

3. La sostenibilità d’impresa, la nuova opportunità per il futuro

La sostenibilità d’impresa, la nuova opportunità per il futuro

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Nel 2015 è stata firmata l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, che prevede 17 obiettivi legati all’ecosostenibilità e alla resilienza, ma anche alla dignità umana, la stabilità politica regionale e mondiale e la prosperità economica.
  • Il 14 Gennaio 2020 a Strasburgo è stato presentato il piano d’investimenti per il Green deal europeo 2050, il piano di transizione ecologica più ambizioso fin qui presentato da un continente per raggiungere le emissioni zero entro il 2050. Questa è una buona notizia, anche se stiamo facendo ancora troppo poco.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Particolarmente affascinata da tutto ciò che anticipa le mode, da qualche anno mi occupo di coolhunting. Sono specializzata in habitat e abitare. In Habitante trovo il mio posto perfetto nel mondo.