Le iniziative sostenibili nel mondo: ManiGolde, la sartoria sociale di Mani Tese

Tra le iniziative sostenibili nel mondo, a Finale Emilia è nata ManiGolde, la sartoria sociale di Mani Tese, che ha l’obiettivo di ridurre gli sprechi e di promuovere azioni virtuose nel mondo della moda.

ManiGolde, la sartoria sociale di Mani Tese a Finale Emila

A Finale Emilia è nata la sartoria sociale ManiGolde, inclusiva, ecologica e sostenibile. Il progetto ideato da Mani Tese Ong Onlus, si fonda sui principi di integrazione e economia circolare. Infatti, alla base del progetto vi è l’idea di riutilizzare i materiali usati e donati all’associazione per produrre capi d’abbigliamento nuovi  e accessori moda reinventati con stile. Oltre al riciclo e al riutilizzo, ManiGolde si batte anche per l’inclusione socio-lavorativa di persone con disabilità e fragilità sociale.

ManiGolde sartoria sociale

Unsplash foto di jelle-van-lees

La nascita e l’evoluzione dell’emporio sociale

ManiGolde non è semplicemente una sartoria, è un movimento in continua evoluzione, che crea energia e bellezza. Ri.cicla, ri.mani, ri.cuci è il motto di ManiGolde. Qui si riciclano, si ritagliano, si ricuciono e si reinventano abiti e materiali donati. L’obiettivo è quello di riutilizzarli in modo che possano essere usati nuovamente per allungarne il ciclo produttivo. ManiGolde, il progetto inclusivo nato da un’idea di Mani Tese è stato implementato nell’emporio di Finale Emilia dove la creatività ha giocato un ruolo fondamentale. Dal 1996 il gruppo Mani Tese – Finale Emilia ospita un grande mercatino dell’usato. Grazie all’aiuto e all’ingegno di 15 volontarie si è pensato di dare nuova vita agli abiti usati e alle eccedenze industriali di accessori e tessuti per ridurre gli scarti di produzione. L’8 luglio sono state presentate le prime tre collezioni. Tre linee caratterizzate da capi unici realizzati in tempistiche sostenibili nel rispetto del lavoro dei volontari.

Design e sostenibilità: l’importanza delle piccole scelte quotidiane

Le tre collezioni sostenibili

Nonostante le difficoltà affrontate dalla sartoria sociale durante il lockdown causato dal Covid19, è finalmente uscita l’etichetta ufficiale “ManiGolde, sartoria sociale” con  tre collezioni. Queste corrispondono a tre diversi cartellini:

  • Manigolde per i capi nuovi realizzati in sartoria, dal cartamodello al taglio del tessuto donato fino al confezionamento.
  • Rimani per capi donati ma totalmente rivisitati dalla sarte.
  • Rimani Puro per i capi vintage così come sono, ma accuratamente sanificati e rammendati se necessario.

Oltre alle tre collezioni la sartoria Mani Golde, grazie al supporto di Mantovanibenne, che si occupa di meccanica pesante, le sarte volontarie sono riuscite a creare anche alcuni accessori moda, partendo appunto dagli scarti di lavorazione come rondelle e guarnizioni che sono diventati manici per borse.

Eco sostenibilità in rete: l’ambiente appassiona gli abitanti italiani

#CAMBIAMODA – la campagna di Mani Tese per una moda sostenibile

ManiGolde aderisce alla campagna #CAMBIAMODA – dalla fast fashion a una filiera tessile trasparente e sostenibile.

“LA CRISI GLOBALE STA PORTANDO ALLA LUCE IL LATO OSCURO DELL’INDUSTRIA DELL’ABBIGLIAMENTO È ORA DI CAMBIARE QUESTO SISTEMA”

Questo è lo slogan della campagna #CAMBIAMODA promossa da Mani Tese Ong Onlus per un cambiamento nell’ambito della moda. Un cambiamento legato alla disumanità della fast fashion. Ovvero la produzione e la vendita di mini collezioni, quasi una ogni settimana, per ogni brand, ad un costo molto basso per le tasche, ma molto alto per il pianeta. Un sistema tessile insostenibile sia dal punto di vista umano, che ambientale. La filiera tessile infatti impiega vaste quantità di acqua e prodotti chimici dannosi, inoltre emette 1,2 miliardi di tonnellate di CO2 danneggiando l’aria. Da qui #CAMBIAMODA, il progetto per rivoluzionare il modello di business alla basa del fashion system e sensibilizzare le persone verso un consumo sostenibile.

Come ridurre il consumo d’acqua: 9 utili consigli per risparmiare

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo. E tu?

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Fotografa, scrittrice e designer. Laureata in Scienze Politiche Sociali e Internazionali presso l'Alma Mater Studiorum e specializzata in Marketing e Comunicazione nel settore del fashion e del design a L.UN.A - la Libera Università delle Arti. Ha collaborato con la Caucaso Factory all'opera cinematografica "Lucus a Lucendo. A proposito di Levi" e con ONG come Mani Tese e ActionAid a progetti su temi quali l’Innovazione Sociale, l'Inclusione Sociale e la Sostenibilità. Sperimenta non solo strumenti fotografici e videografici, ma anche diverse tecniche di scrittura, dai reportage ai saggi.