Inclusività, sostenibilità, generazioni a confronto in un mondo tecnologico, ma anche rivalutazione della casa e cura di se stessi. Ecco i trend futuri dal 2021.

I trend futuri dal 2021

Lisa White, direttore del lifestyle&interiors and future innovations di Wgsn – società internazionale che si occupa di analisi e ricerche sulle principali tendenze per le industrie culturali e creative – per Altagamma ha tracciato i trend per il 2021 e oltre.

Tendenze di Stile 2021: il report dell’Habitat e dell’abitare

L’età dei sistemi

Ci si sposterà da un design focalizzato sul prodotto verso un design sistemico. È tempo per i brand di ripensare i sistemi interni per massimizzare le opportunità a lungo termine.

  • Clarins ha tra i suoi obiettivi quello di coltivare le piante per poi utilizzarle nei prodotti beauty.
  • Evian sta progettando di diventare un circular brand al 100% per il 2025 attraverso nuovi sistemi per riciclare la plastica e processi per divenire carbon neutral.
  • Una start up sta creando degli appendiabiti Blue, ricavati dalle cannucce di plastica.
  • Google Levi’s si uniscono per realizzare una giacca domotica, con la quale cambiare musica solo attraverso l’atto di indossarla.
  • DuranLantink sta creando un mesh up con i brand di lusso per il riuso delle rimanenze di magazzino.
  • Burberry progetta di rivendere vestiti utilizzati che ritira e poi ridistribuisce.

L’era del social selling

Negli Usa esplode il social selling un’attività in cui gli addetti alle vendite utilizzano i social media per interagire direttamente con i loro prospect, offrire valore rispondendo alle loro domande e pubblicare contenuti sino a quando il potenziale cliente è pronto all’acquisto. Fare Social Selling significa quindi saper creare e sfruttare il proprio brand personale professionale per individuare le opportunità di vendita, valutare i prospects, creare e valorizzare le relazioni con essi anche grazie alla condivisione di contenuti, oltre che ottenere dati e informazioni in grado di facilitare la vendita stessa. L’economia rental guida il lusso.

La casa come hub

Uno dei trend futuri dal 2021 è dedicato alla casa come hub. La relazione con l’ambiente domestico sta cambiando così come le abitudini di chi lo vive. I millennials trascorrono il 70% del loro tempo in casa. Accanto alle piattaforme di home cinema e ai servizi di delivery di cibo, anche la palestra arriva in casa in modo multimediale, con sessioni in streaming di allenamento.

Nuovi network e artigianato digitale

I nuovi network dovranno abbracciare le diversità del mondo, attuare inclusive retail e rinnovare il legame del lusso con la natura, applicando una visione olistica ai prodotti. L’artigianato digitale è l’ultima frontiera di un nuovo modo di includere il digitale nella vita di tutti i giorni. La generazione Z, che segue ai Millennials, è in questa direzione: trascorre molto tempo all’interno delle comunità digitali con innumerevoli identità.

Pantone svela i colori protagonisti del 2021: grigio e giallo

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo e tu? 

  • Su Instagram si potranno indossare gli abiti senza indossarli veramente. Le persone digitali come Lil Miquela che non esiste ma ha 6,5 milioni di follower, saranno capaci di instaurare relazioni con i brand di moda, attivando anche reazioni emozionali con ciò che non c’è.
  • Altagamma è il comitato dei marchi di lusso italiani composto da aziende nei settori del design, della moda, dell’alimentazione, della gioielleria, delle automobili e dell’ospitalità.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Dottoressa in Lingue Moderne per il Web. Giornalista pubblicista. Specializzata in Giornalismo dell’Architettura e dell’Interior Design.