Vai al contenuto
Festeggiare il Capodanno ai tempi del Covid

Festeggiare il Capodanno ai tempi del Covid

Condividi L'articolo su

Il Coronavirus ha cambiato le nostre vite e le nostre abitudini. Le festività di quest’anno sono vissute in modo diverso rispetto al passato ma, nel rispetto delle norme atte a limitare il contagio, il Capodanno non deve essere una giornata qualunque, ma un momento da condividere, se possibile, con la propria famiglia o con il proprio partner. Bisogna accogliere il nuovo anno con positività, nonostante l’incertezza di come si evolveranno le cose fino al 31 dicembre e anche in seguito. Allora ecco alcuni semplici consigli per festeggiare il Capodanno 2021 in casa con le persone care.

Capodanno in casa: 5 idee originali

Festeggiare il Capodanno in famiglia

Il giorno di Capodanno diamo un valore maggiore alle cose semplici e soprattutto alla nostra famiglia. Per festeggiare il Capodanno ai tempi del Covid si può decidere di organizzare una festa in casa che faccia tutti felici. Come prima cosa, non c’è niente di meglio che preparare con tutta la famiglia i dolci preferiti e addobbare la casa con ghirlande e luci di Natale.

Il momento di maggiore condivisione è il cenone per questo la tavola deve essere ben imbandita, apparecchiata con il servizio più bello e decorata con accessori natalizi ed eleganti, o con dei segna posto accoglienti e allegri, magari realizzati in casa con le proprie mani. Per il momento più atteso della serata, il brindisi, bisogna ricordarsi di preparare cocktail analcolici oltre che alcoolici, così da poter brindare tutti insieme. Alla fine non resta che fare il conto alla rovescia e dare il benvenuto al nuovo anno portando nel cuore la speranza di un domani migliore!

Festeggiare con i dolci a Capodanno

Festeggiare il Capodanno in coppia

È raro che serate come il Capodanno si trascorrano esclusivamente con il proprio fidanzato o con il proprio marito. Quest’anno è l’occasione giusta per farlo. Non importa se non si potrà uscire di casa: è possibile organizzare un cenone romantico indimenticabile anche tra le calde mura domestiche.

Luci soffuse, candele, bella musica e una buona bottiglia di vino è quello che ci vuole per rendere splendido il cenone di Capodanno. Per il menù, è bene optare per i piatti preferiti dalla coppia. Anche il dolce deve essere quello preferito e preparato in casa. Cosa ci può essere di meglio che aspettare il nuovo anno in una casa calda, intima, e tra le braccia della persona amata?

Festeggiare il Capodanno ai tempi del Covid
Festeggiare il Capodanno ai tempi del Covid – shutterstock 1509544076 Di New Africa

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu?

  • Il primo posto nel mondo dove sorge l’alba è l’isola di Kiribati, in Oceania: i suoi abitanti, quindi, sono i primi a festeggiare il Capodanno. Gli ultimi sono invece quelli delle Samoa Americane, dove l’anno nuovo arriva 23 ore dopo.
  • I Romani festeggiavano il Capodanno a marzo. Il Senato, nel 153 a.C., fissò il primo gennaio come inizio del nuovo anno. Nel 46 d.C. il calendario giuliano confermò tale scelta.
  • Durante il cenone di Capodanno è usanza indossare indumenti di color rosso e fare i botti. Gli antichi romani consideravano il rosso un colore che portava fortuna, salute e felicità.
  • A Capodanno ci sono delle pietanze che è usanza consumare. Le lenticchie che si gustano a mezzanotte sono simbolo di fecondità e prosperità. Chi sogna l’amore invece dovrebbe assaporare un bel melograno. Secondo la mitologia, infatti, Proserpina gustò i succosi chicchi rossi prima di innamorarsi perdutamente del dio Plutone. In generale il 31 dicembre è meglio mangiare dei cibi tondi: la circolarità simboleggia la perfezione e porta fortuna durante tutto l’anno.
  • In Spagna, prima della mezzanotte è usanza mangiare 12 chicchi d’uva, uno per ogni secondo prima dell’inizio dell’anno nuovo. In questo modo, a quanto pare, ci si assicura grande felicità.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News