Ecco come decorare la propria camera in pochi e semplici passi

A prescindere dallo stile scelto per la propria abitazione vi sono dei passaggi fondamentali che non si possono proprio trascurare. Focalizzando l’attenzione su uno spazio specifico della casa ecco come decorare la propria camera.

La camera da letto è uno dei luoghi della casa, insieme alla cucina, tra i più vissuti poiché inevitabilmente vi si passano diverse ore dedicate al riposo. Per questo motivo è molto importante che questa rispecchi i gusti di chi la vive e che possa infondere il massimo benessere possibile. Che si tratti di una casa nuova o semplicemente della voglia di cambiamento ci sono dei passaggi necessari per modificare nel migliore dei modi questo spazio. Ecco come decorare la propria camera in pochi ma fondamentali passi.

Come decorare la propria camera: i 5 passi fondamentali

Quando ci si trova in una stanza vuota da arredare e decorare da zero per evitare errori è bene seguire una serie di regole, o meglio dei passaggi che renderanno più semplice il tutto e garantiranno un risultato eccellente. Perciò andare per gradi e lavorare a piccoli passi è fondamentale. Ecco quali sono questi cinque passaggi fondamentali.

1- Tinteggiare le pareti

La prima cosa da fare, e anche la più ovvia, è decidere il colore delle pareti della camera da letto. Si può optare per il classico bianco e quindi scegliere uno stile total white oppure giocare un po’ con i colori. Si ricorda che questa è la stanza del relax e del riposo perciò sono sconsigliati i colori troppo accesi e vivaci. Meglio propendere per tonalità neutre o dalle sfumature pastello. Si ricorda poi che scegliere colori chiari contribuirà a dare luminosità a tutto l’ambiente. Uno dei trend più recenti vede l’impiego di due colori andando ad accoppiare le pareti a due a due. In questo caso è scontato dire che i colori prescelti dovranno abbinarsi tra loro.

2- Arricchire le pareti

Una volta tinteggiate le pareti il passaggio successivo è quello di abbellirle e arricchirle. A seconda dello stile che si vuole scegliere delle decorazioni affini. Per esempio se lo stile è classico si può pensare di appendere ai muri dei quadri antichi dalle spesse cornici dorate. Mentre se si preferisce una camera dal sapore vintage molto suggestive e decorative sono le vecchie cartine geografiche, quelle un po’ ingiallite e quasi rovinate. E ancora per uno stile più moderno molto di moda sono le grandi scritte e le stampe dalle forme lineari e geometriche possibilmente in bianco e nero.

Come decorare camera

Ecco come decorare la propria camera in pochi e semplici passi – UNSPLASH

3- Come decorare la propria camera: curare l’illuminazione

L’illuminazione è un elemento importante in tutti i punti della casa e anche, ovviamente, nella camera da letto. Le luci oltre che fondamentali possono costituire un vero e proprio elemento decorativo. In una camera da letto chi la fa davvero da padrone in tal senso sono le abat-jour. Queste in base alla forma e alla tipologia di luce scelta sono in grado di donare un’atmosfera davvero unica e rilassante all’ambiente. Per esempio delle abat-jour con dettagli color oro e una luce calda all’interno sono perfette in una camera da letto dallo stile classico o classico-contemporaneo.

4- La scelta dei tessuti

Altro passaggio fondamentale su come decorare la propria camera riguarda la scelta dei tessuti. Questi, difatti, non devo essere sottovalutati poiché contribuiscono ampiamente all’effetto finale. Si consiglia di optare per tessuti naturali come, il cotone o il lino, che richiamano un senso di comodità e praticità. Questi tessuti, a differenza di quelli più “artificiali” sono antistatici, questo significa che non attirano la polvere. Inoltre si tratta di materiali che possono essere lavati molte volte senza rovinarsi. E poi cosa non meno importante impiegare tessuti naturali in casa propria, che sia per le tende o per le lenzuola e le coperte, è una scelta ecologica che fa bene all’ambiente oltre ai suoi abitanti.

5- Meglio non esagerare con l’arredamento

L’arredo di questa stanza della casa deve essere funzionale ed essenziale. Meglio evitare una camera da letto piena di un’accozzaglia di mobili nella maggior parte dei casi inutili. Ciò che è preferibile è inserire solo ciò che serve davvero nella quotidianità. Meglio optare per un armadio più grande, con più ante, piuttosto che posizionare in camera da letto poltrone o chaise longue che difficilmente verranno usate. Il concetto di base è che in questa camera è necessario badare di più alla comodità e alla praticità piuttosto che al design e alla moda. Sicuramente una chaise longue ai piedi del letto è bella da vedere nelle foto delle riviste ma nella vita di tutti i giorni è un elemento che occupa spazio senza. Questo è particolarmente importante soprattutto nel caso in cui non si dispone di una camera grandissima.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo i dati di Truenumbers la superficie media di un’abitazione in Italia è circa 117 metri quadrati. Mentre la superficie complessiva di tutte le case del nostro paese è pari 4 miliardi di metri quadrati.
  • In media il 46% della popolazione europea vive in un appartamento, poco più di un terzo, ovvero il 35% vive in case unifamiliari e quasi un quinto, il 19% vive in case a schiera o semi-indipendenti.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Scritto da

Biologa