CupClub: la tazza di caffè sostenibile da riutilizzare fino a 132 volte

Prendere il caffè ogni giorno alla macchinetta, così come al bar quando è d’asporto, si sa, crea un enorme dispendio di tazze di caffè monouso. CupClub è la tazza di caffè sostenibile da riutilizzare fino a 132 volte per ridurre lo spreco di tazze di caffè monouso, che ancora oggi il più delle volte sono di plastica!

Lo spreco di tazze di caffè monouso

Durante la giornata si cestinano svariate tazze di caffè senza neppure pensarci. Quelle della macchinetta del caffè e anche quelle d’asporto corredate di altrettanti coperchi di plastica e contenitori di carta rivestiti di materiale isolante plastificato, creano danni enormi all’ambiente, perché non sono riutilizzabili. Proprio per questo la designer Safia Qureshi ha deciso di trovare un’alternativa alle tazze usa-e-getta creando CupClub nel giugno del 2019. Scopri come da architetto del lusso ha deciso di focalizzarsi sugli oggetti di uso comune per implementare una svolta socio-culturale.

CupClub la tazza di caffè sostenibile da riutilizzare fino a 132 volte

CupClub la tazza di caffè sostenibile da riutilizzare fino a 132 volte – shutterstock foto di myboys.me

CupClub per dire addio alle tazze di caffè monouso

Dal 2013 lo spreco di plastica ha iniziato a destare grande preoccupazione in relazione all’inquinamento ambientale. Proprio in quegli anni la designer Safia Qureswhi, insieme al suo collega Maxwell Mutanda, notando che il surplus di produzione di materie plastiche presto sarebbe diventato un problema decise di ingegnarsi per proporre una soluzione, ideando CupClub.

I consumatori più attenti all’ambiente si erano già mostrati propositivi verso alcune pratiche di condivisione di tazze normali, restituendole dopo averle utilizzate, ma non tutti.

Safia Qureshi per rendere facile il cambiamento del comportamento delle persone, pensò di sostituire i cestini dove si gettano di solito le tazze di caffè monouso, con dei centri di raccolta di tazze dal design innovativo. Infatti, l’estetica di CupClub è stata studiata come se fosse un prodotto di lusso, inoltre sono stati utilizzati materiali a basso impatto ambientale, scelti con cura.

L’arredamento indispensabile per la casa nuova

CupClub, le innovative tazze che permettono il riutilizzo con un’applicazione

CupClub, le innovative tazze in polipropilene a bassa densità sono bianche ed eleganti e hanno la stessa forma e dimensione delle tazze presenti sul mercato. Inoltre, sono completamente riciclabili e possono essere rintracciate anche al termine del ciclo di vita grazie al chip RFID che contengono.

CupClub funziona in tutte le caffetterie convenzionate attraverso un’applicazione. Dopo averla scaricata il cliente può utilizzare la tazza anche d’asporto. Tuttavia, se la tazza non viene restituita entro un certo periodo, il cliente riceve un addebito di tre dollari. Questo elemento non scoraggia i consumatori a partecipare all’iniziativa, infatti sono sempre di più quelli entusiasti e attenti ai rifiuti prodotti.

Safia Qureshi così, è l’ideatrice di un innovativo modello che in futuro potrà estendersi anche ad altri prodotti. Un’ottima alternativa ai contenitori usa-e-getta che normalmente hanno un ciclo di vita molto breve, si usano per poco tempo, in media solo 20 minuti alla volta.

Design e sostenibilità: l’importanza delle piccole scelte quotidiane

Il nuovo modello di consumo circolare di CupClub: Packaging as Service

Nel giugno 2019 nasce, grazie a CupClub, un nuovo modello di consumo circolare. In questo sistema circolare, tutte le tazze di caffè CupClub possono essere riutilizzate fino a 132 volte prima di passare alla fase di riciclo. In Inghilterra, di preciso a Londra, sono numerosi i punti di raccolta già presenti nei bar. In molti dopo aver consumato la bevanda, gettano la tazza nell’apposito contenitore che funge da centro di raccolta. Da qui le tazze usate ogni giorno vengono raccolte per essere sterilizzate in apposite lavastoviglie industriali per poi essere restituire ai bar che partecipano all’iniziativa. Questo nuovo modello di consumo oltre a limitare la quantità di rifiuti nelle discariche, dimezza la quantità di carbonio che serve a produrre una classica tazza usa-e-getta.

CupClub la tazza di caffè sostenibile da riutilizzare fino a 132 volte

CupClub la tazza di caffè sostenibile da riutilizzare fino a 132 volte – shutterstock foto di Marharyta M

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo una ricerca condotta dagli studiosi di CupClub sono sprecate in media circa 600 miliardi di tazze di caffè ogni anno.
  • I modelli di consumo circolare sono già attivi in altri molti Paesi nel mondo. In India, per esempio, i chai stand vendono tè in tazze d’acciaio inossidabile che i clienti bevono lungo la strada, e poi le raccolgono e le lavano. In Asia meridionale, la Coca-Cola è venduta solo in bottiglie di vetro che, successivamente i distributori raccolgono, lavano e riempiono nuovamente.
  • A Londra, grazie alle molte caffetterie che hanno aderito al progetto, sono oltre 100.000 le tazze usa-e-getta che non sono finite in discarica.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Fotografa, scrittrice e designer. Laureata in Scienze Politiche Sociali e Internazionali presso l'Alma Mater Studiorum e specializzata in Marketing e Comunicazione nel settore del fashion e del design a L.UN.A - la Libera Università delle Arti. Ha collaborato con la Caucaso Factory all'opera cinematografica "Lucus a Lucendo. A proposito di Levi" e con ONG come Mani Tese e ActionAid a progetti su temi quali l’Innovazione Sociale, l'Inclusione Sociale e la Sostenibilità. Sperimenta non solo strumenti fotografici e videografici, ma anche diverse tecniche di scrittura, dai reportage ai saggi.