Cos’è l’home staging e perché è importante?

Tecnica di marketing, che in Italia stenta ancora a decollare, l’home staging è molto usato dalle compagnie immobiliari. Vediamo nel dettaglio cos’è l’home staging e perché è importante.

Cos’è l’home staging e perché è importante?

Letteralmente home staging significa “allestimento o messa in scena della casa” e implica una strategia di vendita messa in atto dalle agenzie immobiliari per presentare al meglio un immobile al potenziale acquirente.  Utilizzando strumenti multimediali l’agente incaricato è in grado di mostrare al cliente una sorta di ricostruzione della casa mettendone in risalto la bellezza e l’estetica. La definizione di home staging fornita dal Business Dictionary è la seguente:

L’home staging è l’atto di far apparire una casa non ammobiliata vissuta, per attirare gli acquirenti ad acquistare la proprietà. L’obiettivo è far sentire l’acquirente a casa quando visita la proprietà. L’home staging è popolare, perché fornisce al compratore un’idea di come i mobili potrebbero essere collocati nella casa e quanto spazio sarà disponibile quando sarà arredato. Ci sono aziende che forniscono servizi di staging a casa. Queste aziende in genere hanno i propri mobili e accessori che usano per mettere in scena la casa.”

Home staging, cos’è?

L’obiettivo dell’home staging è sostanzialmente quello di favorire e velocizzare la compravendita di un immobile. Inoltre consente al potenziale acquirente di avere un’idea più chiara di quelli che saranno gli spazi e gli ambienti a sua disposizione. Tutto ciò è possibile affidandosi unicamente ad un professionista, un home stager, esperto in interior design e marketing immobiliare che dopo un’attenta analisi della proprietà ne allestisce l’arrendamento usando al meglio gli spazi, le luci e i colori.

Come funziona l’home staging?

Visitare un immobile completamente vuoto può essere fuorviante per il cliente e la sua scelta dipenderebbe interamente dalla sua immaginazione. Visionare una casa sgombra da qualsiasi oggetto d’arredo da un lato è utile per apprezzarne le finiture e la luminosità ma dall’altra ne fornisce una visione irreale. L’abitazione in cui viviamo la nostra quotidianità non è vuota, ma comprensiva di una serie di oggetti che occupano uno spazio come mobili, accessori, complementi, ornamenti, ecc.. Per questo motivo è fondamentale capire come questi oggetti occuperanno lo spazio a disposizione.  Fornendo all’acquirente una concreta proiezione dell’ambiente interamente arredato esso riuscirà a metter ben a fuoco il prodotto finale e capire quindi se quella casa risponde alle sue esigenze. Questo è il punto di forza della tecnica dell’home staging. 

Cos'è l'home staging e perché è importante?

CREDITS: WWW.PIXABAY.COM

Perché l’home staging è importante?

L’home stager ha il delicato compito di lavorare sia sul piano del design e dell’arredamento di interni ma anche su quello emozionale del cliente. Riuscire a comprendere ciò che esso desidera diventa fondamentale.

Uno degli errori che spesso si compie è quello di associare l’home staging alla semplice scelta dell’arredamento, quindi una sorta di introduzione alla vera e propria abitazione. Non è così. Il lavoro dell’home stager implica l’intera progettazione degli spazi che include anche i più piccoli dettagli come:

  • lampadari e punti luce;
  • quadri e cornici;
  • piante e vasi da fiori:
  • cuscini e trapunte:
  • tappeti;
  • tinteggiatura e carta da parati.

Home Staging: come vendere casa in poco tempo

Non sempre l’intervento viene effettuato su immobili sgombri, spesso si lavora su ambienti già arredati (da altri). Quello che viene fatto in questi casi è un intervento di declutter, ovvero di sottrazione e rimozione di tutti quegli elementi ingombranti e inutili che possono rendere la casa poco vivibile. L’home staging è, quindi, di un lavoro sistemico, che abbraccia tutto quello che riguarda la creazione di un ambiente in cui vivere.

I dati dimostrano che mediante l’attuazione delle strategie di home staging è stata registrata una sensibile diminuzione dei tempi di vendita dalla messa sul mercato dell’immobile e contestualmente una maggiore soddisfazione dei clienti. Si tratta quindi di una tecnica assolutamente vincente!

Home staging: idee per arredare un piccolo appartamento

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo. E tu?

  • L’ideazione dell’home staging si deve a Barb Schwarz, che ha iniziato ad istruire giovani home stager all’inizio degli anni ’70. Barb ha inventato il concetto e l’industria dell’home staging grazie, anche, al suo trascorso in teatro a Broadway.
  • Se sei un appassionato di arredamento esistono 5 app gratuite che possono aiutare al migliorare l’aspetto di una casa, come Homestyler, Roomstyler 3D Home Planner, Home Planner IKEA, Design a Room e Planner 5D.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Biologa