Home staging, cos’è?

Avete mai sentito parlare di Home Staging? Una pratica che ha conquistato il mercato immobiliare creando nuove figure professionali, scopriamo di cosa si tratta.

Home Staging: cos’è 

L’home staging è sempre più apprezzato nel mercato immobiliare, ma cos’è? È un’attività nata negli Stati Uniti per migliorare le possibilità di vendita nel mercato immobiliare che, grazie all’intervento di professionisti, si occupa di allestire gli immobili in vendita per renderli più appetibili per il mercato. L’home stager infatti è un professionista che interviene da un punto di vista estetico sull’immobile, rendendo gli ambienti più familiari. L’obiettivo è quello di far sentire a proprio agio il possibile acquirente, stimolando la sua immaginazione cercando di farlo sentire a casa.

Home Staging

shutterstock_Di Breadmaker

Home Staging: obiettivi

La pratica dell’home staging, attraverso piccoli interventi di allestimento, si occupa di ricreare l’ambiente domestico nelle case e negli immobili in vendita. Molte persone non hanno la capacità di immaginare gli spazi in maniera diversa da come si presentano nella realtà e questo spesso influenza negativamente la vendita di nuovi immobili. L’home staging supera questo scoglio occupandosi di allestire gli immobili in vendita arredandoli ricreando ambienti che diano l’idea di come potrebbe essere l’immobile vissuto e di come potrebbero essere sfruttati gli spazi. Con interventi mirati, non invasivi e a budget contenuti, riesce a conquistare il visitatore aiutandolo ad immaginarsi nella quotidianità all’interno dei nuovi spazi migliorando così le opportunità di vendita.

Come si lavora come home stager

Durante il lavoro come home stager sono tre le fasi da seguire:

  • analisi e progettazione
  • allestimento dell’immobile
  • messa in vendita

Bisogna prima di tutto studiare il mercato immobiliare, conoscere il contesto in cui si agisce, la zona e il valore dell’immobile, il target al quale ci si rivolge raccogliendo informazioni sui gusti, sulle necessità e sulle abitudini per poter rispondere alle loro esigenze. E poi deve stabilire il budget riservato all’intervento in modo che sia coerente con il valore dell’immobile. Una volta stabiliti questi punti e definito il progetto si passa alla vera e propria fase di allestimento degli spazi durante la quale verranno posizionati gli arredi e i complementi scelti per rendere l’immobile il più vicino possibile alle esigenze dell’acquirente. Allestito tutto con cura si passa alla messa in vendita con la produzione di un servizio fotografico e la pubblicazione dell’inserzione e le visite.

Home Staging: vendere casa più velocemente e a un valore più alto

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • La creatrice della tecnica dell’home staging è Barb Schwarz che ha istruito agenti immobiliari, home stager e pubblico sull’home staging già dall’inizio degli anni ’70. Prima della sua intuizione nessuno aveva mai utilizzato questa tecnica per la vendita degli immobili, Barb ha inventato il concetto e l’industria dell’home staging grazie al suo passato nel teatro in musical e spettacoli off Broadway, che le ha dato l’idea di allestire la scena nelle case affinché gli acquirenti potessero immergersi nelle proprietà percependone le potenzialità.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

esperta in design e artigianato, curo anche la rubrica Habitante Viaggiatore per raccontare le bellezze dell'Italia, tra regioni e province