Come decorare casa per Natale: tante idee economiche

Ogni anno, quando si avvicina il periodo natalizio, tutti desiderano decorare la propria casa in maniera originale. Spesso, però, il budget ridotto influenza fortemente la scelta degli addobbi. Ecco come decorare casa per Natale, spendendo poco, grazie al fai da te.

Come decorare casa per Natale: tante idee economiche

Cosa occorre per decorare la casa in tema natalizio? Materiali facilmente reperibili, dai prezzi alquanto bassi, fantasia e voglia di fare. Ecco alcune idee economiche e originali per creare il perfetto clima natalizio a casa vostra.

5 cose che (forse) non sai sul Natale

Centrotavola “tessuto”

Un’idea originale e facilissima da realizzare è quella del centrotavola ricavato da un rotolo di tessuto. Sarà sufficiente disporre di un rotolo di tessuto semi trasparente, di colore rosso. Questo deve essere posizionato sul tavolo in modo che risulti in parte srotolato. Davvero semplice e veloce.

Sagome da appendere

Con del tessuto, o del cartoncino, è possibile creare delle decorazioni da appendere o da attaccare ai muri. Fiocchi, sagome di calze, alberi di Natale o fiocchi di neve, a vostro piacimento. Tutto ciò che fa subito pensare al Natale. Un’idea davvero economica ma soprattutto molto divertente per i più piccini.

Mini alberi di Natale

Per realizzare dei mini alberi di Natale serviranno alcuni rami di alberi (per esempio quelli dell’albero di Natale dell’anno precedente, che abbiamo deciso di gettare via). Andranno posizionati in un vaso aggiungendo qualche bacca rossa. Se desideriamo un effetto “più natalizio” si consiglia di spruzzare leggermente di bianco i rami così che sembrino innevati.

Come decorare casa per Natale

PIXABAY.COM

Vasi di Natale

Se abbiamo grandi scorte di palle di Natale si può pensare di preparare dei vasi decorativi. Un’operazione davvero molto semplice, sarà sufficiente riempire ciotole o vasi trasparenti con palline e addobbi natalizi vari. Utili sia come centrotavola che come soprammobile.

Alberelli di cotone 

Con del filo, un cono di cartoncino e un pò di colla sarà possibile ricreare degli alberelli natalizi. Per realizzarli bisogna avvolgere il filo, del colore e tessuto che abbiamo scelto, intorno al cono attaccandolo con della colla. 

Natale nel mondo: tradizioni e curiosità

Alberi a parete

Se avete problemi di spazio ed è quindi impossibile installare il classico e ingombrante albero di Natale si può ricorrere ad un albero a parete dal design concettuale. Cosa significa? Si tratta di un albero in due dimensioni. Può interessare un’intera parete, oppure essere posizionato in corrispondenza di una mensola o di un mobile. Per realizzare un albero a parete bisognerà stilizzarne la forma, quindi ricrearne la sagoma con il materiale che preferiamo (corda, rami, luci, ecc) e poi impreziosirlo con palline, stelline e altro.

Addobbi con il vischio

Con vischi di dimensioni diversi si possono realizzare tante sagome a seconda del nostro gusto, dalle tradizionali ghirlande a forme più complesse. Sarà poi sufficiente aggiungere un tocco di rosso e l’addobbo natalizio in vischio sarà pronto.

Stelline di cotone

Le stelline sono un must degli addobbi di Natale. Si possono realizzare in tanti modi e con tanti materiali. Molto semplici da preparare sono le stelline in cotone. Ciò che occorre, in questo caso, sono: del filo di cotone, delle sagome in cartoncino e della colla. Bisogna avvolgere il filo attorno alla sagoma in vari versi, possibilmente ricreando dei motivi ripetuti, e le stelline di cotone saranno pronte.

Come decorare casa per Natale

PIXABAY.COM

Finti regali di Natale

Arricchire un albero di Natale con tanti regali è un ottimo trucco per creare una certa atmosfera natalizia. Serviranno delle scatole di cartone, della carta da regalo e dei nastrini. Semplice ma molto scenografico.

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Il Natale non viene festeggiato da tutti nello stesso giorno. La festività cade il 25 dicembre per cattolici, protestanti e ortodossi che seguono il calendario gregoriano; il 6 gennaio per le chiese ortodosse orientali; il 7 gennaio per ortodossi che seguono il calendario giuliano; il 19 gennaio per la chiesa armena apostolica di Gerusalemme che segue il calendario giuliano e infine il 30 maggio per la chiesa ederica di Sanaa che segue il calendario gregoriano.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Biologa