I colori freddi nell’arredamento: abbinamenti e consigli di design

Condividi L'articolo su

I colori freddi rappresentano una soluzione sempre più comune decorare e arredare la casa. Si tratta, infatti, di tinte assolutamente versatili che, inoltre, godono di diverse sfumature da adattare a stili differenti. Di seguito alcuni consigli per inserire i colori freddi nell’arredamento della propria casa.

Sempre più usati nel mondo dell’interior design, i colori freddi sono ideali per comunicare calma, tranquillità e razionalità. Queste tinte d’impatto sono spesso utilizzate nell’arredamento di zona giorno e zona notte, grazie alle loro capacità distensive e pacifiche. Ecco alcuni consigli, idee e suggerimenti per utilizzare al meglio i colori freddi nell’arredamento.

Quali sono i colori freddi?

In genere, vengono individuati come colori freddi principali il blu, il verde, il viola e le rispettive sfumature cromatiche. Questi colori, si differenziano dai caldi, poiché derivano dal blu, il colore freddo primario per eccellenza. Sinonimo di creatività e tranquillità, le tinte freddi vengono utilizzate nell’arredamento in quanto sono legati a significati quali la notte, l’acqua e la natura. Il blu è utilizzato sia per arredare la zona notte che la zona giorno, grazie alla sua capace di trasmettere un senso riflessivo e profondo. D’altra parte, il verde, noto come il colore della natura e della speranza, è utilizzato per ambienti come la camera da letto, il bagno e e le zone studio. Infine, il viola è un colore capace di stimolare la razionalità e alleviare lo stress, per cui è utilizzato anch’esso sia per la zona notte che per le zone studio e lavoro.

colori freddi nell'arredamento

I colori freddi nell’arredamento abbinamenti e consigli di design – Foto di Canva

Zona giorno: colori freddi nell’arredamento

Di solito, i colori freddi sono dedicati per arredare e decorare ambienti differenti dal soggiorno e dalla cucina, quali per esempio la camera da letto, il bagno e lo studio. Eppure, se ben accostati ed utilizzati, questi colori possono rappresentare un’ottima soluzione cromatica anche per la zona giorno. Una buona idea, per esempio, potrebbe essere quella di utilizzare i colori freddi nell’arredamento all’interno di un ambiente dominato dai colori caldi. Questo contatto cromatico discostante, infatti, sarà in grado di dar vita ad un effetto esplosivo. In alternativa, anche i colori freddi possono essere utilizzati come i protagonisti della zona giorno. Un soffitto blu balena, una parete indaco o, magari, un arredamento dominato dal verde. Sono queste alcune, degli infiniti abbinamenti che si possono creare con questi colori.

colori freddi nell'arredamento

I colori freddi nell’arredamento abbinamenti e consigli di design – Foto di Canva

Zona notte:colori freddi nell’arredamento

Protagonisti indiscussi della zona notte, i colori freddi sono sempre più utilizzati per la decorazione di ambienti che necessitano uno stato di tranquillità e riflessione maggiore. Oltre alla camera da letto, è possibile trovare queste  tinte anche in zone come lo studio, l’ufficio e il bagno. I colori, a parte la funzionalità decorativa, infatti, vengono scelti in quanto sono capaci di influenzare e connettersi direttamente con il corpo e con la mente umana. Ecco perché, in questi determinati ambienti, primeggiano tinte quali il verde, il blu e il violetto, in quanto capaci di diffondere calma, serenità e pace dei sensi.

colori freddi nell'arredamento

I colori freddi nell’arredamento abbinamenti e consigli di design – Foto di Canva

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Sir Isaac Newton è stato il primo studioso nella storia a classificare e disporre i colori nell’ordine che conosciamo oggi. Questi, infatti, creò la prima ruota dei colori nel 1666, collocando rispettivamente rosso, arancione, giallo, verde, blu, indaco e viola. 
  • Secondo diversi sondaggi e indagini, il blu risulta essere il colore più preferito al mondo, votato da circa l’80% della popolazione. Nella maggior parte dei paesi, dopo il blu appaiono in classifica colori forti e accesi come il rosso o il giallo. Una particolare eccezione è rappresentata dal Giappone, dopo la popolazione predilige il bianco tra i colori preferiti.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su
Scritto da