Arredare casa con il rosa antico: abbinamenti e consigli di design

Condividi L'articolo su

Sfumatura pastello particolarmente amata del rosa, il rosa antico è spesso utilizzato sia nel mondo della moda che nell’arredamento e design. Si tratta, infatti, di un colore capace di donare raffinatezza ed eleganza. Di seguito alcuni consigli, idee e foto per arredare con il rosa antico.

Il rosa antico è un colore sinonimo di delicatezza e dolcezza. Ideale per accrescere il valore estetico della casa, di seguito alcune foto, abbinamenti e consigli di design per arredare con il rosa antico.

Rosa antico, significato e qualità

Meglio noto come il simbolo per eccellenza della figura femminile, il rosa è un colore capace di influenzare positivamente la psiche umana, diffondendo dolcezza, gentilezza e calma. Una delle qualità del rosa antico è quella di invogliare il relax e la serenità,  allontanando di conseguenza stress e pensieri negativi. Il rosa, inoltre, ha la capacità di rilassare i muscoli e l’organismo, avanzando addirittura un potere di regolatore dell’appetito. Infine, questa tinta limpida e chiara, è sinonimo di amore, dolcezza e sensualità.

arredare con il rosa antico

Arredare con il rosa antico foto, abbinamenti e consigli di design – Foto di Canva

Foto e consigli di design: la parete rosa antico

Il rosa antico è un colore che può essere utilizzato sia per arredare la zona giorno che la zona notte. In modo particolare in ambienti come soggiorno, cucina e salotto, questa tinta è capace di donare luminosità e conferire grande armonia. Una buona idea, per esempio, potrebbe essere quella di inserire nel living una parete dominata dal rosa antico, magari alternandola con le pareti bianche o tortora. Inoltre, per richiamare il colore delle mura, si potrebbero inserire alcuni accessori di design della tinta, come cuscini, tappeti, quadri e altro ancora.

arredare con il rosa antico

Arredare con il rosa antico foto, abbinamenti e consigli di design – Foto di Canva

Arredare casa in rosa antico: accessori e complementi d’arredo

Quando si ha a che fare con una zona living banale e monotona, una buona idea per ridarle vita potrebbe essere quella di inserire nell’arredamento alcuni accessori e complementi d’arredo di un colore particolare. Tra questi, scegliere il rosa antico significherà aumentare la classe e il valore estetico della casa, rendendola inoltre più accogliente e delicata. Che siano tappeti, tende, lampade, divani o poltrone, il rosa antico sarà in grado di valorizzare al meglio l’arredamento.

Arredare con il rosa antico

Arredare con il rosa antico foto, abbinamenti e consigli di design – Foto di Canva

Quali colori si abbinano al rosa antico?

Oltre ad essere romantico e delicato, il rosa antico è un colore molto versatile, capace di creare infiniti abbinamenti cromatici e di essere utilizzato per molti stile differenti. Il rosa antico si sposa bene tanto con i colori scuri quanto con quelli chiari. Nello specifico, in riferimento al primo caso, prevalgono il nero, il blu e il marrone. Si tratta di accostamenti contrastanti capaci di catturare ed ipnotizzare l’occhio. In alternativa, per una soluzione più luminosa e tenue, è possibile optare per i colori chiari, come il bianco, il beige, il tortora, l’oro, l’argento e così via.

arredare con il rosa antico

Arredare con il rosa antico foto, abbinamenti e consigli di design – Foto di Canva

Rosa antico in camera da letto

Grazie alle sue capacità rilassanti e delicate, il rosa antico è un colore sempre più gettonato nelle camere da letto. Una delle capacità del rosa antico è che, anche se utilizzato in minima parte, è in grado di valorizzare l’ambiente rendendolo più elegante e chic. D’altro canto, se si decide di rendere il rosa il protagonista cromatico della camera, non si verrà mai a creare un ambiente pesante ed eccessivo, grazie appunto alla sua estrema delicatezza. In camera da letto, una buona idea potrebbe essere quella di accostare il rosa antico con il bianco. Si tratta di una soluzione elegante e dal successo assicurato. Il colore, inoltre, si sposa bene con tinte neutri, come il beige, il tortora, i colori della terra e il colore legno. Per esempio, si potrebbe miscelare la chiarezza del rosa nelle pareti e la naturalezza dei complementi d’arredo in legno.

arredare con il rosa antico

Arredare con il rosa antico foto, abbinamenti e consigli di design – Foto di Canva

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Durante gli anni 70′ furono condotti diversi studi scientifici che andarono a dimostrare le capacità e gli effetti rilassanti del rosa antico. Nello specifico, il colore si presentava capace di rilassare i muscoli e ridurre il battito cardiaco in pochi minuti. Dopo tali scoperte, moltissime prigioni americane decisero di inserire il colore all’interno delle celle, così da invogliare i prigionieri a mantenere un comportamento tranquillo e positivo. Il risultato di tale esperimento fu assolutamente positivo: gli episodi di violenza subirono, infatti, un netto calo dopo l’utilizzo del colore.
  • In genere, l’invenzione del colore e del termine che lo denota è associata al periodo del Settecento. Inizialmente, ad utilizzare il rosa erano gli uomini, in quanto il colore era sinonimo di forza. La situazione cambiò negli anni Trenta, quando gli uomini iniziarono ad indossare colori più scuri e viceversa le donne. A consolidare l’associazione rosa e femminilità, è stata la nascita di Barbie, avvenuta il 9 marzo 1959 da parte della Mattel.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su
Scritto da