Arredare casa con il riuso creativo

Il riuso creativo degli oggetti è un vantaggio non solo economico, ma anche per la salvaguardia della natura e del nostro pianeta.

Ogni abitante italiano produce 495 kg di rifiuti l’anno: circa 30 milioni di tonnellate ogni anno. Rifiuti urbani che inquinano il nostro ambiente, tra bottiglie di plastica, lattine, tappi di bottiglia, accessori per la casa scaduti e molto altro ancora. E senza pensarci nemmeno per un secondo, li buttiamo aumentando l’inquinamento e il pericolo per il nostro Pianeta Terra.

È dunque  arrivato  il momento per riflettere sul riuso degli oggetti per  trasformarli in  elementi funzionali e decorosi per il miglioramento degli interni della tua casa.

 

Le vecchie bottiglie vuote possono essere utilizzate come decorazione porta fiori.

.

Riuso / riciclo vecchie bottiglie

Foto di TaraPatta su Shutterstock

.

Lo stesso possiamo  fare appendendo vecchi barattoli di vetro trasformandoli in luci decorative.

.

Riuso / Riciclo vecchi barattoli di vetro

Foto di TaraPatta su Shutterstock

 

Bottiglie di vetro per decorare casa

.

Una vecchia valigia può diventare un comodo lettino per il nostro compagno di avventure.

.

Gatto in valigia riuso creativo

Foto di OlgaOvcharenko su Shutterstock

 

.

Per un ambiente in stile industrial vecchie bobine in legno possono diventare comodi  tavolini.

.

Riuso creativo tavolo

Foto di Photographee.eu su Shutterstock

.

Un elemento che per eccellenza si presta al riuso creativo è il pallet, o bancale. Può essere usato nei modi più creativi, come ad esempio parete portaoggetti / libreria.

.

Un elemento che per eccellenza si presta al riciclo creativo è il pallet, o bancale.

Foto di Photographee.eu su Shutterstock

 

Importante – quando si  collezionano oggetti – applicare la legge della ripetizione. Colorandoli con lo stesso colore, scegliendoli della stessa grandezza, il tutto al fine di evitare quel caos percettivo che otterremmo mescolando elementi di fattura diversa.

.

Riuso Creativo oggetti ripetizione

Foto di Arina P Habich su Shuttersock

 

 

5 idee per riciclare vecchie valigie

 

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Nel 2017 la produzione nazionale di rifiuti è stata di 138,9 milioni di tonnellate di rifiuti speciali e 30 milioni di tonnellate di rifiuti urbani Lo rivela il Rapporto dell’Ispra (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale)presetato a Roma a luglio 2019. Un aumento rispetto all’anno precedente pari al 2,9%, corrispondente a circa 4 milioni di tonnellate”.
  • Ogni abitante italiano produce 495 kg di rifiuti l’anno.
  • In Italia vengono bruciate ogni anno 5,4 milioni di tonnellate di rifiuti, il 70% circa di questi al Nord (12% al Centro e il 19% circa al Sud). Questi dati indicano come gli scarti vengano inviati dal meridione verso il settentrione, soprattutto verso la Lombardia che, da sola, elimina il 34% dei rifiuti prodotti in tutto lo Stivale.
  • Fa ben sperare sapere che ogni anno il riciclo dei rifiuti prodotti dai cittadini supera il 50% (la media Ue è del 47%),
  • Il 25% dei rifiuti italiani viene tuttavia ancora gettato  nelle discariche e il Parlamento europeo impone che, entro il 2035, questo valore scenda al di sotto del 10%.

 

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA