10 idee eleganti per decorare la casa con la carta da parati

Ci sono tanti modi per rinnovare le nostre abitazioni con un minimo intervento, uno di questi è quello di decorare la casa con la carta da parati. Una soluzione semplice ed economica adatta ad ogni stanza.

 Perché decorare la casa con la carta da parati

 Le carte da parati sono un sistema di rivestimento tornato di moda nell’interior design  negli ultimi anni. Una tendenza, quella di decorare la casa con le carte da parati, che ha innescato nel settore, una continua evoluzione e ricerca in ambiti molto specifici. I cui risultati sono quelli di aver portato alla ribalta carte da parati adatte ad ogni tipo di contesti  e con caratteristiche di elevata qualità. Una vastità di proposte che riguardano sia le caratteristiche tecniche del materiale stesso che il tema grafico della carta. Le carte da parati possono essere utilizzate in un progetto ex-novo o in un intervento di restyling. Questo materiale per finitura d’interni permette infatti di avere stanze come nuove  con un minimo investimento di tempo e denaro.  Ma come possiamo utilizzare al meglio le carte da parati per personalizzare la casa? Ecco 10  idee per usarle al meglio.

Decorate con la carta da parati il soggiorno

Quando si ricorre alla carta da parati, per non appesantire troppo la stanza è consigliabile non applicarla su tutte le pareti, ma concentrarsi  su una sola parete. In genere si sceglie la parete principale, quella che definisce il cosiddetto punto focale della stanza. Nel soggiorno il punto focale è in genere rappresentato dalla pareti che fa da sfondo al divano o alle poltrone. In tal caso meglio orientarsi su temi che riprendono lo stile e i colori dell’imbottito. La parete dovrebbe essere il più possibile sgombra da quadri o altri elementi. Così ciò che risalterà sarà il tema decorativo della carta da parati.

Come trasformare la casa con la carta da parati

La carta da parati per valorizzare o definire gli spazi

 Se la zona giorno è dotata di un caminetto questo elemento può essere un punto focale della stanza. Per valorizzarlo al meglio, un’idea originale è quella di rivestirlo completamente con della carta da parati. In questo modo la parete d’accento sarà in corrispondenza di questo prezioso angolo.

Nella zona giorno  la carta da parati sia può usare sia per separare che per unire visivamente gli spazi. Ad esempio, può essere utilizzata per evidenziare l’ angolo di lavoro in casa e dividerlo dalla zona relax. Allo stesso modo in ambienti open-space, la carta da parati può essere usata come un elemento decorativo uniforme che unisce visivamente  due ambienti contigui.  

Creare un ingresso personalizzato 

L’ingresso è una stanza fondamentale della casa, la prima che vedono gli ospiti quando arrivano. Purtroppo però molto spesso, questo spazio è considerato per lo più una semplice  zona di passaggio e viene tralasciato o non viene curato come meriterebbe. Con una  carta da parati  anche l’ingresso può acquistare personalità. Basta decidere la parete da rivestire, scegliere un tema con dei colori che riprendono gli arredi e i complementi presenti nella zona giorno e il gioco è fatto. Lo stesso vale per un  corridoio, le cui pareti bianche potrebbe farlo risultare anonimo. Ma aggiungendo un tema grafico o un pattern decorativo, anche questo spazio domestico può acquistare carattere. 

 Usare la carta da parati in bagno 

Oggi il mercato propone anche carte da parati resistenti negli ambienti umidi, modelli che possono essere utilizzati tranquillamente nel bagno. La soluzione perfetta  per decorare la parete che fa da sfondo allo specchio e al lavabo o la  quinta scenica sul retro di una vasca free-standing. Nella stanza  da bagno la carta da parati è ideale anche per un restyling veloce. Ad esempio in un intervento di sostituzione da vasca a doccia, la carta  da parati può essere applicata anche all’interno del box doccia per decorare la parete.

La carta da parati in bagno: le nuove collezioni ecosostenibili

La carta da parati per personalizzare la testiera del letto

La zona notte insieme al soggiorno è da sempre una delle stanze privilegiate per essere decorata con la carta da parati. Nella camera matrimoniale si può usare per esaltare la parete dietro il letto. La carta da parati può essere usata anche per  realizzare la testiera per il letto. Basta  applicare la carta da parati sopra dei pannelli rimovibili. In questo modo si  può  intervenire velocemente e senza intaccare le pareti di casa .

Decorare la camera dei bambini con la carta da parati

La carta da parati è una finitura adatta anche alla stanza dei bambini. Si può applicare su una o più pareti, optando in questo caso per  i modelli di carte da parati lavabili. Per la cameretta ci sono anche modelli di carte che permettono di liberare la fantasia, sulle quali i bambini sono invitati a interagire colorando e disegnando. Così avranno a disposizione un foglio da disegno grande quanto tutta la parete.

decorare la casa con le carte da parati nella camera dei bambini

Decorare la casa con la carta da parati – Foto di Shutterstock

La carta da parati in cucina 

I modelli di carta da parati resistenti negli ambienti umidi, come quelli per  il bagno possono essere utilizzati anche in cucina. Qui la carta da parati può essere usata in sostituzione delle piastrelle di rivestimento, ad esempio posizionandola a livello del paraspruzzi.

La carta da parati in cucina può essere  usata anche per decorare una parete divisoria come quella tra la cucina  e la zona pranzo.

Decorare scale e porte  con la carta da parati

La carta da parati può essere usata anche per decorare gli elementi architettonici presenti all’interno dell’abitazione, come i gradini di una scala. Di essa si può rivestire l’alzata di ogni scalino sia  con  un tema decorativo unico che con grafiche differenti per ogni gradino. Si può usare la carta da parati anche per rivestire e decorare, una porta sia con lo scopo di evidenziarla che per nascondere un passaggio in stanze secondarie.

Creare quadri da appendere a parete  con carte da parati

La carta da parati siamo soliti utilizzarla per rivestire completamente una superficie muraria.  Ma un altro modo originale e alternativo di utilizzarla è quello di incorniciare dei fogli di carta da parati come fosse un quadro. La decorazione risalterà sulla parete, che può essere bianca o di un colore che riprende il tema grafico della carta decorativa .

 A secondo dei fogli di carta da parati a disposizione si può creare un unico grande quadro o utilizzare più fogli con temi diversi, da trasformare in tanti quadretti originali .

5 consigli per scegliere e posizionare i quadri in un ambiente

Decorare mobili e complementi  con le carte da parati

Tra le idee alternative per decorare la casa con la carta da parati c’è anche quella di usarla per rivestire le superfici dei mobili, come i fianchi degli armadi o dei comodini. Il tema grafico di una carta da parati può essere usato anche per ravvivare  un vecchio mobile di legno o  una libreria, applicandola semplicemente sui fondali. Per creare dettagli colorati i fogli di carta da parati possono essere applicati anche ai lati dei cassetti di un mobile o all’interno  semplicemente per foderarli .

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo. E tu?

  • I primi esemplari di carte da parati risalgono all’antichità. In occidente i primi documenti che trattano l’esistenza delle carte da parati risalgono  a una commessa di Luigi XI di Francia fatta nel 1481. 
  • Gli esemplari più antichi di carta da parati  tuttora esistenti si trovano  sul soffitto di alcune stanze del Christ’s College a Cambridge. Secondo gli studiosi queste decorazioni scoperte solo nel 1911, sono da far risalire ai primi anni del 1500.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it