La carta da parati in bagno: le nuove collezioni ecosostenibili

La carta da parati in bagno. Ecco tutte le novità e i trend.

Da sempre la parete ha assolto alla necessità umana di comunicare. Oggi, con la carta da parati, questa esigenza trova una nuova dimensione espressiva.

La carta da parati ha più di mille anni, ma non li dimostra affatto. Dalle prime realizzazioni con carta importata dalla Cina nel XII secolo, il mercato ha fatto passi da gigante e si è notevolmente evoluto. Le nuove tecnologie di stampa e di produzione, oggi, consentono alle aziende di offrire carte che, oltre ad essere esteticamente accattivanti, sono anche eco-sostenibili ed estremamente performanti.

Mowgli, Inkiostro Bianco. Bagno green.

Credits: Mowgli, Inkiostro Bianco

Testimonianza potente di questa evoluzione sono sicuramente le soluzioni pensate per il bagno. Un tempo sarebbe stato impensabile immaginare in bagno un rivestimento in carta. Qualunque cliente avrebbe mostrato mille dubbi e paure rispetto alla resistenza e durata di una carta da parati nel proprio bagno!

Bagno tempio: rilassare il corpo ed aprire la mente

I sistemi moderni

Le tecnologie moderne consentono la produzione di carta da parati su teli tecnici in grado di resistere in ambienti molto umidi, perfino nei piccoli bagni ciechi, in presenza di vapori, come nelle saune, e di getti d’acqua di lavabo e cabine doccia. Addirittura, oggi, grazie a un particolare trattamento, le carte da parati si possono immaginare in situazioni estreme, come in immersione in vasche e piscine. Bagni, saune, docce, piscine e tutti gli altri ambienti della casa e non, dunque, possono essere completamente trasformati, con i pattern più svariati!

www.shutterstock.com

La carta da parati in bagno

3 consigli utili per utilizzare la carta da parati in bagno

1 Optare per carte specifiche dedicate all’ambiente bagno.

Scegliere, cioè, rivestimenti di alta qualità e traspiranti, studiati appositamente per ambienti soggetti ad umidità per evitare la creazione di muffe, il danneggiamento di rivestimenti e pareti e la difficoltà di manutenzione.

2 Scegliere il pattern più giusto.

Il consiglio è quello di giocare con carte da parati che creino un effetto sorpresa. Inoltre è preferibile scegliere pattern dalle trame fitte solo se la stanza da bagno non è piccola, altrimenti si otterrebbe lo spiacevole effetto di restringere visivamente gli ambienti!

www.shutterstock.com

La carta da parti in bagno

3 Pensare la carta da parati per il pavimento del bagno.

Affidandosi agli esperti del settore è possibile immaginare progetti davvero originalissimi. Ad esempio, alcuni di questi straordinari e innovativi prodotti possono essere installati anche a pavimento. Un suggerimento è quello di utilizzare la carta EK Dekor di Inkiostro Bianco, che grazie alle sue caratteristiche di resistenza, inalterabilità, stabilità dimensionale, leggerezza e facilità di applicazione, può fungere da pavimento in maniera eccellentemente.

Le nuove carte da parti eco-sostenibili.

Oggi l’evoluzione, nel settore delle carte da parati parla di tessuto-non-tessuto, PVC free, di fibre naturali, di colle e materiali atossici ed eco-sostenibili.

Scopriamo assieme le migliori case produttrici di carte da parati eco-sostenibili per la stanza da bagno.

Ecco i 5 migliori brand specializzati nella produzione di carte da parati eco-sostenibili per il bagno.

1 Colle atossiche e inchiostri ecologici per la carta da parati 2.0 di Wallpepper®

Il primo esempio arriva dall’italiana Wallpepper®, giovane startup milanese che propone il sistema WallPepper® H2O che nasce dalla sapiente combinazione di fibre di cotone e cellulosa: materiali naturali, “bio”, semplici ma dalle caratteristiche uniche.

La prima caratteristica green: è che il tessuto non tessuto è realizzato completamente senza plastica. La seconda è data dall’uso di inchiostri ecologici, a base acqua, come pure le colle, atossiche, applicabili direttamente al muro.

Il supporto di WallPepper® H2O, un telo tecnico utilizzabile per la stampa di tutte le grafiche a catalogo, consente la riproduzione dei soggetti in altissima risoluzione, ma con caratteristiche tecniche uniche. I teli sono, infatti, resistenti al fuoco (classe B1), totalmente idrorepellenti, resistenti al vapore, all’ingiallimento, all’abrasione e removibili a secco, per non rovinare l’intonaco.

I teli possono essere applicati sopra le piastrelle già esistenti, consentendo un grandissimo risparmio economico a chi volesse dare un nuovo aspetto al proprio bagno! La superficie di WallPepper® H2O, antimacchia e antigraffio, può essere, inoltre, pulita senza problemi con i detersivi ad uso domestico in commercio.

Per questa forte attenzione all’ambiente e alla salute si candidano a prodotti adatti (e certificati) all’uso nelle scuole, negli ospedali, oltre che nei ristoranti.

https://www.instagram.com/napatelier/

La carta da parati in bagno

2 Decorazioni murali personalizzabili con DecorWall

DecorWall è un marchio di Design Revolution Snc, azienda italiana nata nel 2010. Realizza decorazioni personalizzate su richiesta del cliente con immagini e decori studiati appositamente. Tutte le produzioni sono ecologiche e prive di sostanze nocive.

3 Le opere d’arte di Tecnografica Italian Wallcoverings.

Rappresentano il massimo livello del design e della tecnologia applicata alla decorazione artistica delle pareti. La carta da parati Tecnografica Italian Wallcoverings è realizzata nel pieno rispetto dell’ambiente. La sua produzione, infatti, avviene su carta completamente ecologica, esente da PVC o solventi, composta da speciali cellulose e fibre tessili

4 I tessuti tecnici di Momenti.

La collezione CrazyPaper si compone di tre differenti tessuti tecnici ignifughi, ecologici e igienici, realizzati con materie prime naturali, non tossiche e traspiranti, ideali per la stanza da bagno!

5 Il ritorno alla natura di www.cartedaparatianni70.it

Una collezione “naturale” di carte da parati caratterizzata da strutture di legno di bambù, foglie, fili d’erba o sughero per stanze da bagno ecologiche che ristabiliscano un contatto tra l’uomo e la natura.

www.shutterstock.com

La carta da parati in bagno

Claudia Sgalambro

SE VUOI RIMANERE AGGIORNATO SULLE TENDENZE IN TEMA BAGNO SEGUICI SU WWW.HABITANTE.IT