I 7 lavori di ristrutturazione più richiesti dopo il Coronavirus

Durante il tempo trascorso in casa in questo periodo in molti hanno notato piccole carenze relative alle abitazioni. Ecco i 7 lavori di ristrutturazione più richiesti dopo il Coronavirus.

perché ristrutturare casa

shutterstock Di hanohiki

1 Spazi con continuità

Una delle ristrutturazioni più richieste è stata quella di dare continuità al soggiorno con l’esterno. Chi ha passato la quarantena in una casa con un giardino ha apprezzato la libertà che questo spazio conferisce all’abitazione. I lavori per creare spazi con continuità mirano a oltrepassare il concetto “dentro e fuori” per creare una continuità visiva tra l’esterno e l’interno anche nei giorni senza sole.

2 Open space tra cucina e soggiorno

Nel caso di piccoli appartamenti, la ristrutturazione più richiesta è stata l’incorporazione della cucina nella zona giorno. Questa crea condivisione infatti in questo modo si evita che la persona ai fornelli sia lontana dal resto della vita familiare.

Ristrutturare il soggiorno: idee e costi

3 Terrazza aperta

Per le abitazioni che dispongono di terrazza invece, una delle richieste più registrate durante e dopo il confinamento è quella di riaprire la terrazza esterna, che in precedenza era stata chiusa per ampliare lo spazio interno. Ciò per usufruire di uno spazio all’aperto rendendolo abitabile e confortevole più che mai.

4 Rimozione di divisori tra ambienti

Durante la quarantena le attività svolte all’interno della cosa sono state molteplici. Giocare in salotto, lavorare in camera da letto, praticare yoga in salotto. Ciò ha fatto ripensare agli spazi e alle funzioni che hanno. Per questo ora si preferiscono pareti divisorie mobili, porte scorrevoli, e vetrate. In questo modo un ambiente offre la massima flessibilità e può essere aperto o chiuso a seconda delle necessità di svolgere determinate attività.

3 idee di stile per ristrutturare la tua casa

5 Angoli per i propri hobby

Un’altra richiesta di ristrutturazione è stata quella di sfruttare al meglio gli angoli della casa nata dal desiderio di svolgere al meglio hobby e passioni. Angoli per la lettura, l’artigianato, la meditazione, lo yoga a casa, l’esercizio fisico.

6 Miglioramento dell’isolamento

Specialmente dopo gli incentivi Ecobonus l’isolamento termoacustico è uno dei lavori più richiesti. Ciò implica il miglioramento delle condizioni e della qualità delle finestre e un buon isolamento interno o esterno. Infatti, questo tipo di ristrutturazione aiuta a mantenere una temperatura confortevole tutto l’anno e a ridurre il fabbisogno energetico della casa.

7 Uno spazio per lo Smart Working

Il telelavoro è stato uno dei protagonisti della quarantena da Covid-19. Questa esperienza ha aperto la strada ad una nuova modalità di lavoro. Per questo in molti hanno dovuto ripensare alla distribuzione della propria casa in modo da avere spazio per un ufficio.

Le detrazioni fiscali per ristrutturare la casa degli italiani svelate dall’Osservatorio sulla Casa

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo. E tu?

  • Il cappotto termico è una delle tecniche più utilizzate per isolare gli edifici sia termicamente che acusticamente. La sua installazione consente alle abitazioni di beneficiare di un comfort abitativo importante, e garantisce un’ottima climatizzazione sia in inverno che in estate. La minore dispersione ottenuta attraverso il cappotto termico inoltre è utile per ridurre le emissioni nell’atmosfera, perché abbassa i consumi nel pieno rispetto ambientale.
  • Quando si parla delle agevolazioni fiscali per la ristrutturazione di un’abitazione è bene non prendere in considerazione solo le detrazioni e gli incentivi previsti dalla nuova normativa ma anche i contributi, offerti a livello regionale, diretti alla fascia più giovane della popolazione. I giovani proprietari di un bene immobile che non hanno ancora compiuto il 35esimo anno di età possono quindi usufruire di contributi per i lavori di ristrutturazione della loro abitazione come ad esempio la messa a norma degli impianti o il consolidamento strutturale della casa.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

 

Written by

Fotografa, scrittrice e designer. Laureata in Scienze Politiche Sociali e Internazionali presso l'Alma Mater Studiorum e specializzata in Marketing e Comunicazione nel settore del fashion e del design a L.UN.A - la Libera Università delle Arti. Ha collaborato con la Caucaso Factory all'opera cinematografica "Lucus a Lucendo. A proposito di Levi" e con ONG come Mani Tese e ActionAid a progetti su temi quali l’Innovazione Sociale, l'Inclusione Sociale e la Sostenibilità. Sperimenta non solo strumenti fotografici e videografici, ma anche diverse tecniche di scrittura, dai reportage ai saggi.