Lavori in giardino nel mese di novembre

Durante il mese di novembre il giardino di casa deve essere preparato perché si appresta a vivere i mesi più freddi dell’anno. La maggior parte delle piante hanno ormai terminato il loro ciclo di fioritura, quelle a foglie caduche cominciano ad assumere i colori tipici dell’autunno ed alcune incominciano a cadere. I lavori in giardino nel mese di novembre sono essenziali per la salvaguardia delle piante.

Lavori in giardino nel mese di novembre

Durante il mese di novembre, nelle giornate più soleggiate, è possibile ripulire le aiuole dalle erbacce e smuovere leggermente il terreno. Importante è anche proteggere le piante che soffrono il freddo spostandole in serra o facendo una pacciamatura sul terreno circostante all’arbuto. Ecco nel dettaglio i due lavori da fare in giardino nel mese di novembre.

Come riscaldare gli spazi esterni della casa in autunno

1 – Potature

Durante i mesi autunnali è possibile intervenire con le potature su alberi e arbusti che ben sopportano il freddo. I rami delle piante da frutto che hanno già fruttificato vanno accorciati. Alcuni arbusti da fiore, come le camelie, hanno le gemme dei fiori primaverili, quindi è bene lasciarli indisturbati, ricordandosi di concimare il terreno. Altri arbusti da fiore che tendono a crescere in altezza possono essere potati: vanno accorciati a circa un terzo della loro altezza in modo da favorirne lo sviluppo. Se il clima non risulta essere particolarmente rigido è possibile praticare gli ultimi sfalci del prato e le ultime potature delle siepi per dare loro una forma più ordinata.

2 – Semina

Novembre è ancora un buon periodo per decidere di seminare, soprattutto nei luoghi in cui il clima risulta ancora piuttosto mite. Se quindi le temperature lo consentono, è possibile seminare tulipani, narcisi e crocus. In piena terra si può piantare anche elicriso, fiordaliso, godezia, papavero, pisello odoroso, speronella, camelia. Le bulbose, invece, dovranno essere messe a dimora prima dell’arrivo delle gelate invernali, in modo da essere protette. Novembre è anche il mese perfetto per mettere a dimora piante a foglia caduca, come carpino, alberi ad alto fusto e arbusti di vario tipo, tra cui le rose. Esistono delle specie originare di zone montane che per attecchire necessitano di temperature piuttosto basse. Sono Alchemilla, Asperula, Adonis, Aquilegia, Astilbe, Eryngium, Gentiana, Ranunculus, Verbascum, Primula, Saponaria, Saxifraga, Eremurus, Trollius: esse vanno seminate proprio a novembre e fino all’inizio di febbraio.

Come coltivare la zucca in casa

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu?

  • Dai dati forniti dalla ricerca dell’Osservatorio sulla Casa, il 44% delle abitazioni italiane ha un giardino. La dimensione media degli spazi verdi è risulta essere di 201,64 mq.
  • Le prime piogge di novembre contribuiscono a far decomporre questi residui vegetali e a farli penetrare nel terreno che ne risulterà particolarmente arricchito dal punto di vista organico.
  • Durante il periodo autunnale è necessario dedicare molta cura ai tronchi degli alberi. Questi ultimi vanno grattati con frequenza così da evitare l’attecchimento di muschi e licheni e protetti con la pasta per tronchi.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Dottoressa in Lingue Moderne per il Web. Giornalista pubblicista. Specializzata in Giornalismo dell’Architettura e dell’Interior Design.