Feng Shui: come posizionare i mobili per vivere più serenamente in casa

Alla scoperta del Feng Shui

Vivere all’interno di un casa capace di trasmettere vibrazioni positive, tranquillità e la giusta energia è fondamentale per poter godere al meglio del proprio posto sicuro.

La casa, infatti, è il luogo in cui potersi sentire protetti, a proprio agio ed in pace con il resto del mondo. Qualora questo equilibrio mancasse, il Feng Shui può aiutare a recuperarlo, rendendo l’ambiente domestico armonioso.

Quest’arte di origine cinese, infatti, mira, rispettando la personalità di ogni individuo, ad organizzare la vita seguendo forze naturali. Anche alla casa, infatti, può essere donato un nuovo ordine capace far vivere ai suoi abitanti emozioni positive.

7 accessori indispensabili per fare ordine in casa

I principi fondamentali

Il Feng Shui mira alla capacità di canalizzare energie e sentimenti positivi attraverso l’utilizzo di luci, colori, accessori e grazie al corretto posizionamento dei mobili all’interno della casa.

I principi fondamentali di questa antica arte sono:

  • Evitare di disporre mobili all’interno del corridoio, questi finirebbero per ostacolare il flusso di energia.
  • La casa deve possedere un’unica porta d’ingresso sempre libera da ogni ostacolo.
  • Posizionare il letto correttamente per poter dormire con la testa rivolta a nord.
  • L’energia può aumentare inserendo all’interno degli ambienti piante, campanelli eolici o cristalli di rocca.
  • Mantenere la casa pulita ed ordinata, evitando così che l’energia si fermi.
  •  Evitare le correnti.
  • Gli ambenti domestici devono risultare molto luminosi e, se si utilizzano delle luci artificiali, è fondamentale proiettarle verso l’alto.

Come posizionare i mobili nella zona notte

La camera da letto è un ambiente principale all’interno della casa. Qui, infatti, è possibile riposare e godere di un po’ di calma e tranquillità. Proprio per questo, è fondamentale disporre correttamente i mobili.

Come affermato in precedenza, secondo il Feng Shui, la testata del letto dovrà essere rivolta verso nord, ovviamente evitando che il letto venga disposto davanti a porte o finestre.

È preferibile, poi, evitare all’interno di questo ambiente piante, specchi e fiori.

I colori inseriti in camera da letto dovranno evocare pace e permettere il rilassamento. Per questo, andranno scelte toni a bassa intensità, capaci di creare un’atmosfera tranquilla e rilassante. Il bianco, il beige e molte sfumature di marrone sono perfette per un sano e rigenerante risposo.

Feng Shui

Feng Shui: come posizionare i mobili per vivere più serenamente in casa – Immagine di Unsplash di kara eads

Cucina e Feng Shui

La cucina è l’ambiente che unisce più elementi base della natura, tra cui il fuoco, il metallo e l’acqua. Per questo, è fondamentale integrarli al meglio, favorendo le energie positive.

Secondo i principi del Feng Shui, è preferibile che la cucina non sia vicina ad un bagno e che eventuali stufe o camini non vengano disposti sotto o davanti ad una finestra.

Per questo spazio, inoltre, è bene preferire colori come l’ocra o il giallo pallido. Da evitare sono, invece, rosso e blu, tonalità forti che ricordano il fuoco e l’acqua.

I mobili in casa: il bagno

Il bagno secondo il Feng Shui è l’ambiente in cui avviene il drenaggio delle energie. Qui, infatti, vi è una grande quantità di acqua che scorre.

Per favorire il drenaggio, è fondamentale che all’interno della stanza non vi sia umidità, ma piuttosto tanta luce e calore.

I sanitari, poi, non vanno posizionati al di sotto della finestra ed è meglio che quest’ultima non di trovi esattamente di fronte alla porta.

Infine, è fondamentale che il bagno sia sempre ordinato. La stanza dedicata alla propria cura dovrà essere anch’essa costantemente curata.

Giappone, in vigore l’Era Reiwa: “Ordine, armonia e pace”

La sala da pranzo secondo il Feng Shui

Come ogni ambiente, anche la sala da pranzo dovrà possedere il proprio equilibrio e la propria armonia.

Secondo il Feng Shui, infatti, questo spazio dovrà essere libero da mobili in eccesso e da oggetti capaci di distrarre. Inoltre, la sala da pranzo, essendo stanza sociale, deve essere collocata nella parte anteriore della casa e vicino alla cucina.

L’illuminazione, poi, deve essere equilibrata in ogni spazio e, se artificiale, deve ricordare il più possibile quella naturale.

Un materiale perfetto per essere inserito in questo ambiente è il metallo, elemento naturale capace di contrastare problematiche legate all’alimentazione.

Questo luogo della convivialità ed è fondamentale che vi siano energie positive.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo.  E tu?

  • Il Feng Shui è un’arte molto antica. Varie fonti riportano la sua origine ben 3 mila anni fa, alcune addirittura a 5 mila anni addietro. Il primo utilizzo registrato ufficialmente di Feng Shui, però, risale alla dinastia Tang, 618 – 907 d.C., ovvero a più di mille anni fa.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Dottoressa in Scienze dell'Educazione e della Formazione