Da Ikea arriva la vendita dei pezzi di ricambio dei mobili

Per ridurre il proprio impatto ambientale da Ikea arriva la vendita di pezzi di ricambio dei mobili, acquistabili finora solo per intero.

La vendita dei pezzi di ricambio dei mobili

Ikea, l’azienda svedese che vende mobili a prezzi economici, ha dichiarato che nel corso del 2021 comincerà a vendere anche pezzi di ricambio. Questa scelta è stata fatta per innescare un circolo virtuoso che mira ad avere un minor impatto sull’ambiente.

Ikea ha messo a punto un sistema di vendita online di componenti e pezzi di ricambio con cui sarà possibile riparare articoli danneggiati. Infatti, oggi è possibile acquistare mobili solo per intero e quando si usurano vengono considerati come usa e getta, ciò perché sono complementi d’arredo a basso costo. Pertanto, con questo innovativo servizio, che ha effetti positivi sull’ambiente, i clienti avranno la possibilità di riparare i mobili danneggiati, invece di riportarli in discarica, anche se non si sa ancora quando!

All’Ikea arriva la vendita dei pezzi di ricambio dei mobili

All’Ikea arriva la vendita dei pezzi di ricambio dei mobili – shutterstock foto di Prachana Thong-on

Le iniziative sostenibili

Le iniziative di sostenibilità sono all’ordine del giorno per molte aziende, già da un po’. Tra le tante, Ikea sta implementando alcuni processi per rendere l’intera azienda circolare. Una di queste prevede che vengano forniti buoni acquisto in cambio di mobili usati. Questi poi vengono rimessi in vendita o sono riciclati. Per Ikea il vero obiettivo temporale è il 2030, entro cui spera di diventare a tutti gli effetti un’impresa circolare, con prodotti che possano essere riutilizzati, riparati o riciclati.

Riciclo creativo: 4 idee per dare nuova vita agli oggetti e risparmiare

Ikea e l’impegno con la sostenibilità

Da anni ormai si sente parlare delle accuse rivolte ad Ikea, che si dice spinga i propri clienti a essere consumisti attraverso le proprie strategie di marketing che studiano il percorso all’interno dei negozi per indurre i clienti all’acquisto di prodotti che magari non avevano intenzione di comprare. Inoltre, anche il basso costo dei prodotti spinge all’acquisto. Tuttavia, Ikea ha dichiarato al Financial Times che il fatto che gli articoli costino poco non significa che vogliano indurre al consumismo o essere considerati usa e getta.

Arredi di casa con le cassette in legno

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Nonostante il 98% del legno impiegato dal colosso proviene da fonti certificate o da ricicli, Ikea sta pensando anche a una gestione diversa di tutti quei materiali difficilmente riutilizzabili o riciclabili.
  • IKEA è un’azienda multinazionale svedese fondata da Ingvar Kamprad. Infatti, è l’acronimo delle iniziali del suo fondatore, di Elmtaryd e Agunnaryd, la fattoria il suo villaggio svedese di nascita. Questa ha sede legale nei Paesi Bassi ed è specializzata nella vendita di mobili, complementi d’arredo e altra oggettistica per la casa.
  • Ikea è presente con 345 centri di vendita in 42 Paesi, gran parte dei quali in Europa, dove realizza il 70% del suo fatturato. Altri centri vendita si trovano negli Stati Uniti d’America, Brasile, Canada, Asia, Emirati Arabi Uniti, Australia e Marocco.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Fotografa, scrittrice e designer. Laureata in Scienze Politiche Sociali e Internazionali presso l'Alma Mater Studiorum e specializzata in Marketing e Comunicazione nel settore del fashion e del design a L.UN.A - la Libera Università delle Arti. Ha collaborato con la Caucaso Factory all'opera cinematografica "Lucus a Lucendo. A proposito di Levi" e con ONG come Mani Tese e ActionAid a progetti su temi quali l’Innovazione Sociale, l'Inclusione Sociale e la Sostenibilità. Sperimenta non solo strumenti fotografici e videografici, ma anche diverse tecniche di scrittura, dai reportage ai saggi.