Cromoterapia: il magico potere del giallo in casa

La cromoterapia è una medicina alternativa che cura i mali grazie all’utilizzo dei colori. Non solo benessere fisico, ma soprattutto psicologico: la scelta dei colori in casa influenza enormemente la nostra vita. Oggi parliamo del magico potere del giallo in casa.

Il giallo è simbolo di espansione, cambiamento, vitalità e, secondo il Feng Shui, è il colore dell’energia positiva.

Cromoterapia: il magico potere del giallo in casa

Foto di Shutterstock

Come e dove utilizzare il giallo nell’arredamento

Se siete pronti a colorare di giallo la vostra casa, allora significa che è arrivato il momento di accogliere freschezza, positività, purezza. Il desiderio di tinteggiare le pareti di giallo o anche semplicemente di voler inserire una candela, un portavaso o un cuscino di questo colore esprime la voglia interiore di voler aggiungere quel tocco di brio nella propria vita. Dunque, vediamo insieme come e dove utilizzare il giallo nell’arredamento.

Il giallo nell’arredamento viene spesso utilizzato funzionalmente per l’illuminazione degli spazi meno esposti alla luce solare, attraverso la tinteggiatura delle pareti o con elementi d’arredo o decorativi gialli. Questo colore, secondo la cromoterapia, essendo un colore della Terra, è adatto alla cucina poiché agevola la digestione e insieme al bianco conferisce all’ambiente un aspetto fresco e pulito, permettendo di vedere chiaramente il colore naturale dei cibi. Secondo il Feng Shui, per aumentare i benefici il giallo deve essere abbinato a colori come il verde contro la fame nervosa perché dona sazietà, e al rosso perché stimola l’appetito.

Foto di Shutterstock

Il potere curativo del giallo

Sempre secondo la cromoterapia, il giallo è un colore che infonde energia positiva e contrasta la depressione, donando vitalità e stimolando l’emisfero sinistro del cervello, stimolando i processi creativi. Dunque, è un colore perfetto per gli spazi dove è richiesta la concentrazione, come l’ufficio o l’angolo studio e lettura.

Anche il salotto, luogo predisposto alla socializzazione e alla convivialità, ben si presta ad ospitare il giallo che può essere combinato all’arancio per un mix allegro ed energico, in grado di stimolare comunicazione e memoria. Per un impatto visivo di sicuro effetto, si può scegliere il giallo per rivestire direttamente il divano o le poltrone e abbinarlo a dei cuscini viola o blu. Per via del suo potere stimolante il giallo dovrebbe essere bandito in camera da letto o al massimo preferito in nuance pallide, più rilassanti e adatte al riposo.

Cromoterapia: il magico potere del giallo in casa

Foto di Shutterstock

Quale tonalità di giallo scegliere?

Quando pensiamo al giallo ci vengono in mente i limoni, i girasoli o lo zafferano. Esistono, infatti, numerosissime tonalità del giallo, alcune sono così chiare da avvicinarsi al beige e altre talmente accese da essere prossime all’arancione. C’è chi preferisce le tonalità più tenue, chi invece quelle più accese: il gusto è soggettivo.
Per chi vuole optare per i toni chiari del giallo deve tenere a mente che sono perfetti per le luci incandescenti, i toni più caldi, invece, per luci fluorescenti e l’ocra si accosta perfettamente alle lampade alogene. Tra le soluzioni più economiche suggeriamo quelle di sistemare dei cuscini sulle sedie o sul divano, una tovaglia da tavola o delle candele decorative: un piccolo primo passo per colorare di giallo il proprio nido, che vi farà venire voglia di inondare la buona energia di questo colore in tutta la vostra casa.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • A proposito di accostamento giallo-verde e di potere curativo: sapevi che le piante in casa hanno un effetto antistress su di noi? Leggi l’articolo:

Il magico potere delle piante in casa: terapeutiche e antistress

SE TI È PIACIUTO L’ARTICOLO  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by