Errori d’arredo che rendono la casa piccola

Errori d’arredo da evitare: arredare la casa non per tutti è semplice; farlo in modo efficiente è ancora più difficile, poiché spesso incappiamo in errori che rendono la casa più piccola. Vediamo quali sono e come evitarli.

 

L’arredo di casa spesso diventa motivo di stress perché non individuiamo al primo colpo la giusta disposizione: accumuliamo elementi d’arredo senza una giusta cromia o texture, oppure non rispettiamo le volumetrie degli oggetti e degli ambienti. Insomma, saper arredare casa è davvero un’arte.

Ecco gli errori d’arredo che rendono la casa piccola

Errori d’arredo che rendono la casa piccola

Shutterstock – Evgeny Atamanenko

Spesso accade che, pur avendo a disposizione una superficie calpestabile interessante, riusciamo a imbottire le stanze con l’arredo e a renderla sempre più piccola e poco vivibile. Per non incappare negli errori più comuni, vediamo quali sono:

 

Errori d’arredo: evitare colori scuri sulle pareti

Errori d’arredo che rendono la casa piccola

shutterstock_Photographee eu

Prima di ogni altro errore sui mobili e gli accessori, ci sono le superfici che circondano la stanza: i colori scuri non riflettono la luce e, addirittura, la assorbono rendendo la stanza apparentemente più piccola della realtà. È chiaramente un effetto ottico, ma il risultato finale renderà meno piacevole la permanenza in quello spazio. Scegliendo colori chiari che renderanno a stanza più luminosa e fresca, avremo un ambiente vivibile e confortevole durante tutte le ore del giorno. Se siete appassionati dei colori scuri, potreste pensare di dipingere una sola delle quattro pareti di un tinta a contrasto. Darà un certo dinamismo all’intero arredo.

 

Errori d’arredo: non allineare tutti i mobili alle pareti

Errori d’arredo che rendono la casa piccola

Shutterstock – Steven Tritton

Bisogna sfatare il falso mito inerente l’allineamento dei mobili sulle pareti per ampliare gli spazi. Avviene proprio il contrario: l’effetto ottico risulta quello di confinamento dello spazio con i mobili lungo le pareti. Dove è possibile, quindi, cercate di scostare i mobili dal muro, riempiendo così lo spazio in modo accogliente. Laddove questa operazione non fosse possibile, potete farlo anche di pochi centimetri dalle pareti, così da creare un’illusione ottica di maggiore distanza.

 

Errori d’arredo: non scegliere un unico colore

Errori d’arredo che rendono la casa piccola

Shutterstock – ImageFlow

Uno degli errori più  comuni è quello di dedicare un’intera stanza a un solo colore: mobili, tessuti, pareti, tendaggi e complementi d’arredo di un unico colore. Questo non farà altro che appiattire la scena, privando l’ambiente di profondità, rendendola più piccola. Il consiglio è di scegliere la nuance e declinarla con fantasie e trame differenti. Attenzione a non abbinare mai pareti e mobili dello stesso colore!

 

La casa comoda da vivere svelata dall’Osservatorio sulla Casa

 

Errori d’arredo: non avere un solo punto luce

Errori d’arredo che rendono la casa piccola

Shutterstock – Edvard Nalbantjan

Ciò che abbiamo visto per il colore delle pareti, vale anche per la luce: la luminosità degli ambienti di casa è molto importante per ingrandirli. Ciò significa che, oltre a non scurire le superfici, è consigliabile aumentare il numero di punti luce. Un solo lampadario posto al centro che fornisce un’unica fonte di luce centrale, va inevitabilmente a creare zone d’ombra rendendo lo spazio più piccolo. Consigliata la dislocazione di lampade distribuite nella stanza così che la luce arrivi in più punti possibili.

Errori d’arredo: evitare troppi mobili

Errori d’arredo che rendono la casa piccola

Shutterstock – genky

In alcune case avvolte accade che vediamo tanti, troppi oggetti sui mobili, a terra, sul divano, sul tavolo. Elementi che ingombrano la fruibilità degli ambienti e disturbano la vista. In primis è consigliato in questi casi un decluttering per migliorare la vita della casa. Dopo di che è importante concentrarsi sul necessario per evitare il senso di claustrofobia e disordine, e ampliare la percezione dello spazio. Un’idea potrebbe essere posizionare su mensole e mobili decorazioni stagionali, così da far ruotare gli oggetti in esposizione, evitando di averli in mostra tutti insieme.

Oltre agli oggetti e alle decorazioni, grande attenzione alla quantità di mobili: troppi elementi d’arredo soffocano l’abitante e rendono lo spazio più piccolo. Eliminare il superfluo aiuterà a vivere meglio la casa.

 

Come scegliere le lampadine di casa: tutto quello che devi sapere

 

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • A parità di luce emessa, i LED consentono di risparmiare fino all’80% di energia elettrica rispetto a una normale lampadina a incandescenza e hanno un tempo di vita che può arrivare fino a 100.000 ore, contro le 1.000 di una lampadina ad incandescenza e le 10.000 di una lampada a fluorescenza.
  • All’apparenza normali lampadine a LED, le lampadine smart possono collegarsi alla rete WiFi di casa e essere controllate attraverso una semplice app. Inoltre, possono funzionare sia come normale luce bianca o gialla che come luce colorata, con una gamma di colori molto ampia da utilizzare secondo le proprie esigenze e preferenze, divenendo in questo modo anche un elemento di arredo.
  • Il decluttering consiste nell’eliminare fisicamente da ogni ambiente della casa tutto il superfluo. Un po’ come quando ci prepariamo ad un trasloco. Alcune cose possiamo cestinarle, non sarebbero d’aiuto a nessuno. Altre possiamo riciclarle o donarle in beneficenza, come i vestiti. I libri in esubero che non sappiamo dove piazzare.
  • La zona living, come evidenziato dalla ricerca dell’Osservatorio sulla Casa di Leroy Merlin, è una delle più importanti della casa: un luogo caratterizzato da comfort e accoglienza. Sei sicuro che lo sia? Scegli il giusto lampadario, cambia il modo di posizionare i tuoi quadri e la scelta di tendaggi e cuscini. Ecco alcuni consigli pratici.

 

Credits immagine in evidenza: Shutterstock – Eviart

 

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Esperta in architettura e comunicazione. Consulente digitale e Instagram Strategist.