La casa comoda da vivere svelata dall’Osservatorio sulla Casa

Dalla rubrica settimanale dell’Osservatorio sulla Casa di Leroy Merlin Italia scopriamo dalla ricerca la casa comoda da vivere secondo gli italiani.

L’indagine “La casa di domani” è stata realizzata nel 2018 dall’Osservatorio sulla Casa di Leroy Merlin Italia, Unione Nazionale Consumatori e Habitante.

La ricerca è stata condotta su un campione rappresentativo della popolazione italiane (18 anni ed oltre) ai responsabili degli acquisti di prodotti per l’abbellimento e ristrutturazione della Casa.

Profilo socio-demografico del campione. Estratto dalla Ricerca dell’Osservatorio sulla casa di Leroy Merlin Italia, Unione Nazionale Consumatori, Habitante.

Dunque scopriamo la casa comoda da vivere secondo gli italiani

Qualche settimana fa abbiamo visto come gli italiani decidono di investire per migliorare la loro casa: abbiamo visionato i lavori di ristrutturazione interna, di ristrutturazione esterna e i lavori in condominio. Le indagini hanno confermato l’interesse degli italiani nella cura della propria abitazione. La casa è al centro: gli abitanti hanno bisogno di vivere bene gli spazi privati, quelli più intimi dedicati al relax, e quelli collettivi.

Che si tratti di un mini-appartamento con un bagno compatto o di una villa su più livelli, gli italiani vogliono sempre più una casa comoda da vivere.

Ma com’è la casa ideale di domani, secondo gli italiani?

Credits: Shutterstock

Per rispondere a questa domanda Leroy Merlin dal 2013 ha ideato un «osservatorio permanente sulla casa» che fornisce con continuità dati ed indicazioni sul tema, usufruendo di un data base informativo aggiornato e sviluppando iniziative a sostegno del proprio business. In particolare, soddisfa la necessità di raccogliere dati di base sui cui iniziare a ragionare sul tema. Per questo motivo ogni anno viene condotta un’indagine che raccoglie le informazioni necessarie a dimensionare le caratteristiche di base della «casa ideale di domani», in termini di numero e tipologia degli ambienti e di caratteristiche concrete dell’abitazione.

 

Scopriamo così i 5 pilastri della casa ideale

Gli intervistati hanno dapprima dato una definizione personale di una casa ideale: sono emersi 5 punti fondamentali: una casa che fa risparmiare, una casa attenta alla salute, una casa smart, una casa rispettosa dell’ambiente e una casa comoda da vivere.

Credits: “I 5 pilastri della casa ideale” ESTRATTO DALLA RICERCA DELL’OSSERVATORIO SULLA CASA DI LEROY MERLIN ITALIA, UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI, HABITANTE

Rispetto a questi cardini da loro individuati, la ricerca ha indagato sulla loro soddisfazione dell’abitazione attuale: gli abitanti italiani cosa pensano della casa dove vivono?

Credits: “Buona valutazione con aree di miglioramento” ESTRATTO DALLA RICERCA DELL’OSSERVATORIO SULLA CASA DI LEROY MERLIN ITALIA, UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI, HABITANTE

Ecco le loro risposte: ci confermano una non completa soddisfazione nei confronti della casa attuale. La maggior parte lamenta una scarsa qualità delle rifiniture, uno spazio ridotto rispetto alle proprie esigenze e una casa isolata male. Quest’ultima informazione è infatti concorde con i dati che abbiamo letto qualche settimana fa: la maggior parte degli italiani intende ristrutturare casa nel 2019 e tra le attività previste c’è il miglioramento termo-acustico.

Aspetto fondamentale per la salubrità dell’ambiente è l’isolamento termico: scopri di più nell’approfondimento.

Gli italiani sono soddisfatti della casa dove vivono?

Le loro risposte sono state parzialmente negative: presentano un grado di insoddisfazione legato a specifici miglioramenti che non hanno ancora mai apportato. Alcuni di questi sono in programma nelle attività previste per il 2019.

Credits: “La casa attuale risponde parzialmente all’ideale” ESTRATTO DALLA RICERCA DELL’OSSERVATORIO SULLA CASA DI LEROY MERLIN ITALIA, UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI, HABITANTE

La casa comoda da vivere secondo gli italiani

Il comfort rappresenta uno dei temi centrali quando si parla di abitazione ideale. A questo riguardo, se da un lato sono prioritari fattori quali le caratteristiche del quartiere, la vicinanza ai mezzi pubblici e ai negozi, non mancano interessanti insight che rivelano come la casa comoda per l’Italiano sia quella che si “modifica”, in base alle sue esigenze (aumento dei membri della famiglia, necessità di ricavare nuovi spazi, etc.).

Credits: “Casa comoda da vivere” ESTRATTO DALLA RICERCA DELL’OSSERVATORIO SULLA CASA DI LEROY MERLIN ITALIA, UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI, HABITANTE

In relazione alle esigenze degli abitanti, dello spazio a loro disposizione e della manutenzione della casa, una buona percentuale di intervistati risulta scontenta.

Esistono però molte tecniche per migliorare la vivibilità e la comodità della nostra casa: non sempre occorrono grandi opere di manutenzione, ma ingegno e creatività.

Con un piccolo budget e un po’ di pratica fai-da-te anche la casa meno spaziosa e apparentemente più scomoda da manutenere può diventare la casa ideale.

 

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo e tu?

  • Sapevi che l’arredamento rustico crea un’atmosfera più accogliente? Nella scelta dell’arredo, si può optare per un design moderno ma composto da elementi materici dai colori e dalle trame più calde e avvolgenti.
  • Sapevi che un bagno compatto può essere un vantaggio? Innanzitutto la sua manutenzione costa meno fatica e meno tempo per pulirlo. Ma consente anche di tenere tutti gli accessori in ordine e a vista.
  • La zona living è una delle più importanti della casa: un luogo caratterizzato da comfort e accoglienza. Sei sicuro che lo sia? Scegli il giusto lampadario, cambia il modo di posizionare i tuoi quadri e la scelta di tendaggi e cuscini. Ecco alcuni consigli pratici.

 

Serena Giuditta

PER CONSULTARE IL REPORT COMPLETO SCRIVI A MARKETING@HABITANTE.IT

SE TI E’ PIACIUTO L’ARTICOLO  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Esperta in architettura e comunicazione