Viaggiare da soli o con agenzia: pro e contro

Viaggiare da soli o con agenzia è il dilemma di molti viaggiatori: vediamo pro e contro.

Internet ha rivoluzionato anche il mondo dei viaggi e le piattaforme online che consentono di prenotare voli, alloggio, noleggio macchina, ecc., consentendo un notevole risparmio, si stanno moltiplicando sempre più velocemente.

Viaggiare da soli o con agenzia: l’esperienza del viaggio in solitaria

Chi è un viaggiatore incallito spesso viaggia da solo, si organizza il tour con largo anticipo, si prenota volo e albergo via Internet, e spera che tutto vada bene durante il viaggio.

Questo però implica avere esperienza nel viaggiare, riuscendo a pianificare ciò che è possibile in anticipo e a gestire i cambiamenti e le eventuali difficoltà sul posto.

Il viaggio in solitaria presuppone una buona conoscenza dei propri limiti e del proprio partner. Non sempre tutto va bene, a volte un piccolo imprevisto può scombussolare la vacanza, o la stanchezza può creare situazioni non facilmente gestibili.

Solo dopo anni di esperienza si può iniziare a pensare di avere trovato un corretto modo di approcciarsi a questo tipo di viaggio. Ma bisogna preventivare sempre la possibilità di vari imprevisti, non sempre piacevoli.

Viaggi per single: consigli e mete dove andare

Viaggiare da soli o con agenzia: risparmiare soldi

Viaggiare con l’agenzia ci darà la sicurezza di un programma già molto ben definito, di una tranquillità mentale che in caso di imprevisto ci sia qualcuno che ci potrà aiutare in modo preciso, efficiente e rapido. Sempre che abbiamo scelto un’agenzia di viaggi e un Tour Operator serio.

Le storie di viaggiatori truffati da agenzie spesso inesistenti o poco competenti hanno spinto ancora di più i turisti a rivolgersi ad internet, ma non bisogna generalizzare: di agenzie serie ce ne sono, basta solo saper scegliere attentamente, magari leggendo le recensioni dei clienti che hanno già usufruito dei servizi di una determinata agenzia.

Altresì bisogna valutare se è effettivamente conveniente il costo della prenotazione su internet piuttosto che con un’agenzia. Grazie ai loro rapporti di collaborazione con hotel, compagnie aeree e tour operator, le agenzie lanciano le offerte speciali in anticipo rispetto ad internet e spesso le tariffe sono anche migliori. Infatti, se il prezzo online può subire variazioni da un giorno all’altro, l’agenzia si basa a volte su dei contratti più o meno fissi e quindi il prezzo rimane pressoché invariato.

Viaggiare da soli o con agenzia: risparmiare tempo

Viaggiare da soli o con agenzia: pro e contro

Shutterstock – VGstockstudio

Il risparmio da considerare è anche in termini di tempo: sappiamo che organizzare un viaggio richiede una certa pianificazione e, a seconda del tipo di vacanza, potreste dover trascorrere anche diverse ore a navigare su internet. Bisogna, infatti, consultare portali di prenotazioni, siti turistici e social network per trovare l’offerta migliore su hotel, voli, macchine, escursioni, ecc., soprattutto se dovete prenotare un itinerario più complicato e con più destinazioni.

L’agente di viaggio si occupa dunque della ricerca al posto vostro e con una sostanziale differenza: conosce la località che deve consigliare e vendere. Quindi sa quali sono gli aeroporti più vicino al centro, quali mezzi usare per raggiungere l’hotel, quali sono le attrazioni che vale la pena visitare in base ai vostri gusti e al tipo di vacanza che volete fare.

 

Viaggiare da soli o con agenzia: risolvere ogni problema

Viaggiare da soli o con agenzia: pro e contro

Shutterstock – George Rudy

I compiti dell’agenzia non terminano solo nella scelta dell’itinerario e della soluzione più vantaggiosa: si preoccuperanno di tutte le pratiche inerenti al visto, dove richiesto, e vi avviseranno qualora ci fossero vaccini da fare, dandovi consigli su eventuali rischi per la salute e la sicurezza nel paese di destinazione. Molti viaggiatori non sono preparati a gestire gli imprevisti e in molti casi non si preoccupano nemmeno di stipulare un’assicurazione. Prenotando in agenzia non solo acquisterete con il pacchetto anche l’assicurazione, ma l’agenzia stessa è tenuta per legge ad assistere il proprio cliente fino al rientro, e in ogni caso l’assistenza viene fornita anche con lo scopo di fidelizzare il cliente e invogliarlo a prenotare di nuovo.

Quindi, invece di trascorrere del tempo al telefono o attendendo la mail dell’hotel, potete delegare questo compito al vostro agente di viaggio.

Viaggiare da soli o con agenzia: i viaggi in gruppo

Senza ombra di dubbio, poi, la scelta dell’agenzia si rivela indispensabile quando si parte in gruppo perché l’agenzia non solo riesce a prenotare tutti i posti necessari sullo stesso volo, allo stesso prezzo e magari anche vicini, ma spesso si avvale di guide o tour leader in loco che vi accompagneranno nelle varie escursioni e saranno a vostra disposizione per qualsiasi informazione o problema che potrebbe insorgere. Questo si rivela molto utile se ad esempio non parlate bene la lingua locale o l’inglese o se nessuno dei partecipanti conosce almeno superficialmente la località.

Viaggiare da soli o con agenzia: online l’offerta è più ampia

Viaggiare da soli o con agenzia: pro e contro

Shutterstock – Bohbeh

Se invece si deve prenotare un semplice viaggio individuale per una o due persone internet può essere una soluzione vantaggiosa per chi vuole risparmiare. Questo principalmente perché in rete l’offerta è senza dubbio più ampia e comprende ostelli, hotel, tour operator e compagnie low cost con i quali l’agenzia non collabora e che quindi non propone. In generale poi si ha molta più flessibilità poiché prenotando con le agenzie di viaggio si hanno dei termini di cancellazione molto più rigidi e ristretti rispetto alle prenotazioni che si effettuano direttamente con gli hotel o le compagnie: ad esempio se si riserva una stanza online su uno dei vari portali dedicati agli hotel, spesso è possibile cancellare la prenotazione senza alcuna penale anche fino a 24 ore prima del check-in, cosa che normalmente non accade nelle agenzie.

Viaggiare da soli o con agenzia: come scegliere l’agenzia

Per capire se affidarsi o meno ad una determinata agenzia o agente di viaggio, cercate di fare più domande possibili: se l’agente è competente vi fornirà una risposta chiara e precisa ad ognuna di esse. Il primo compito di ogni agente di viaggio è quello di riuscire a capire che tipo di cliente ha di fronte, quindi che tipo di esperienza di viaggio è più adatta, e di conseguenza essere in grado di consigliare la soluzione migliore. L’agente deve anche essere aperto ai vostri suggerimenti. Prima di affidarvi ad un agente di viaggio informatevi voi stessi per avere un’idea delle tariffe dei voli o degli hotel di una determinata destinazione: in questo modo saprete se i prezzi proposti dall’agenzia sono in linea con quelli presenti sul mercato e se sono più o meno vantaggiosi.

Viaggio con zaino in spalla: consigli utili e perché farlo

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Le nazioni più a rischio si trovano principalmente in Medio Oriente e in Africa e sono attraversate da guerre e disordini sociali. L’elenco completo oltre che sul sito della Farnesina si può consultare su com
  • Un utile vademecum di viaggio da portare con  se e da leggere prima  di partire è presente alla pagina  it/documenti/vademecum.pdf
  • Chi sono i backpackers? Sono i viaggiatori con lo zaino, che sta a indicare un modo di viaggiare economico. Questa la definizione da dizionario del nuovo modo di affrontare il viaggio che sta spopolando da tempo tra i giovani. Viaggiatori solitari, per la maggior parte delle volte, che decidono di intraprendere un percorso di scoperta di sé stessi e del mondo. Il vero senso del viaggio in solitaria è poter esprimere sé stessi.

Credits immagine in evidenza: Shutterstock – Iryna Kalamurza

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Esperta in architettura e comunicazione. Consulente digitale e Instagram Strategist.