Scambio casa: quali siti utilizzare?

Lo scambio casa è un nuovo modo di viaggiare, mettendo a disposizione la propria casa e soggiornando in case altrui.  In questo secondo appuntamento con la rubrica Scambio Casa vediamo quali sono i siti on line più affidabili che offrono questo tipo di servizio.

Viaggiare in maniera alternativa, grazie allo scambio casa

Chi decide di fare lo scambio casa lo fa non tanto per questioni di risparmio economico ma perché ne sposa totalmente la filosofia di pensiero.
Scambiare casa è un modo diverso di viaggiare, che ti permette non solo di “risparmiare” sui costi di hotel o appartamenti, ma soprattutto di ampliare i tuoi orizzonti, conoscere nuove persone, scoprire il territorio in maniera diversa.

Con lo scambio casa puoi offrire la tua casa principale, o la seconda casa al mare, in montagna, in campagna. Puoi decidere di effettuare lo scambio simultaneo (andrai a casa delle persone che verranno a casa tua nello stesso periodo) o in differita (più semplice da organizzare soprattutto con le seconde case).
Lo scambio casa è una forma concreta di sharing economy per il turismo. Grazie a questo favoloso modo di viaggiare potrete accrescervi culturalmente, e creare nuovi legami con persone che vivono in ogni parte del mondo.

siti scambio casa

Scambio casa: quali siti utilizzare? Foto da Shutterstock, di TonTectonix

I siti per lo scambio casa

In rete ci sono numerosi siti che offrono il servizio di scambio casa, ovvero la possibilità di inserire il proprio annuncio e cercare lo scambio. Ci sono però alcune precauzioni da prendere, a partire dalla selezione dei siti per rendere davvero sicuro lo scambio

Ecco la selezione di Habitante dei siti più affidabili per lo scambio casa:

Homelink

È la prima associazione ad aver promosso lo scambio casa nel mondo. Ha iniziato nel 1953 in America e oggi ha una rete vastissima di scambi internazionali. Il costo di iscrizione parte da 125 €/anno ai 245 € per due anni, incluso il fondo di garanzia, che copre per eventuali danni che dovessero capitare durante lo scambio.
homelink.it

Home Exchange

È leader mondiale delle vacanze con lo scambio della casa. Con oltre 400.000 case in 187 paesi, offre un sistema affidabile, autentico e sicuro per viaggiare nel mondo. L’abbonamento annuale costa 130 €, pagabili anche in 3 rate.
homeexchange.it/

Home for Home

Tra i siti più usati per lo scambio case in Europa, con più di 48.000 case in 137 paesi distinti. Non prevede alcun pagamento per l’iscrizione al portale.
homeforhome.com

Intervac

Iniziò in Europa agli inizi degli anni ’50 da un gruppo di insegnanti che, avendo lunghe vacanze, cercavano un modo economico per viaggiare. Dopo alcuni scambi realizzarono che vivere nelle reciproche case era eccezionale per coltivare amicizie internazionali. Da allora l’idea si è rafforzata anche attraverso le referenze offerte dagli scambisti stessi della community Intervac. Attualmente Intervac offre i suoi servizi in tutto il mondo e facilita lo scambio casa per famiglie con ogni tipo di esperienza.
intervac-homeexchange.com

LoveHomeSwap

È anche questo un sito di scambio casa che funziona esattamente allo stesso modo degli altri ma offre anche la possibilità di viaggiare con un sistema di punti, per chi non riuscisse ad organizzare uno scambio reciproco. Il prezzo per l’iscrizione è piuttosto contenuto, l’offerta base parte da 11 € al mese.
lovehomeswap.com

Behomm

Nata per creativi professionisti, architetti, fotografi e designer, si è successivamente aperta anche alle altre persone. Unico requisito di accesso: essere amanti del bello e avere una casa esteticamente curata. Behomm è stata fondata da due graphic designer di Barcellona, Agustí Juste e Eva Calduch, appassionati di viaggi, innamorati del bello e home exchangers a loro volta.
behomm.com

Il turismo lento: 10 buone pratiche per un turismo sostenibile secondo il Wttc

Come iniziare a fare scambio casa

Ecco alcuni consigli utili su come iniziare per avvicinarti al mondo dello scambio casa.

  1. Scegliete il sito con il quale volte fare l’esperienza di scambio casa e registratevi.
    Quasi tutti i siti hanno anche un referente a cui è possibile rivolgersi per dubbi, chiarimenti e problemi. Inoltre quando vi registrate, verificate se la quota di iscrizione comprende anche l’assicurazione in caso di “danni” o se dovete pagare una quota a parte.
  2. Realizzate delle belle fotografie della vostra casa, che valorizzino gli ambienti. Se avete balconi, terrazzi o giardini fotografate anche quelli perché è importante che i vostri futuri ospiti possano capire anche dalle foto di quali spazi potranno godere durante il soggiorno.
  3. Quando compilate la vostra scheda sul sito siate il più precisi possibili sia nella descrizione degli ambienti, che nell’elencare i “servizi” a disposizione (es: lavatrice, lavastoviglie, tv, biciclette, piscina, etc…).
    Ricordatevi inoltre di indicare se la casa è adatta per bambini, per disabili, e se accettate animali.
  4. Presentatevi. Compilate la vostra scheda personale e cercate di dare più informazioni possibili su di voi, sui vostri interessi, hobby e passioni. Così le altre persone potranno conoscere meglio chi andrà a casa loro, e viceversa.
  5. Su alcuni siti di scambio casa c’è anche uno spazio bacheca nel quale potete pubblicare un elenco delle vostre mete preferite e anche i relativi periodi nei quali vorreste fare lo scambio casa.

A questo punto non vi resta che iscrivervi, individuare la meta e la casa di vostro interesse et voilà…il primo scambio casa potrà cominciare.

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo. E tu?

  • Sono davvero tante le forme di sharing economy legate all’esperienza turistica. Oltre allo scambio casa ci sono diversi siti e app che mettono in contatto i viaggiatori con i “locali”, per condividere esperienze originali e autentiche. Tour guidati accompagnati dalle persone del luogo, che vi sveleranno i segreti della città, cene organizzate a casa di persone del posto, corsi di cucina per imparare a preparare il piatto tipico, ecc.
  • Habitante ha realizzato uno studio per individuare i trend futuri dell’habitat e dell’abitare, che influenzeranno le case e le vite degli abitanti dal 2021 in poi. Scarica qui il report gratuito sulle nuove tendenze di stile 2021.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Divido il mio tempo tra la mia professione di comunicatore pubblico e l’arte della danza contemporanea, che pratico fin dall’infanzia e che mi porta sui palcoscenici italiani come danzatore e coreografo. Sono un appassionato di new media con particolare riguardo alla comunicazione pubblica e istituzionale: la partecipazione, la trasparenza, la reputazione sono le aree di maggiore interesse. Ho iniziato molto tempo fa con importanti incarichi nella pubblica amministrazione, passando da progetti di consulenza e formazione in ambito pubblico sul posizionamento di nuovi servizi al cittadino alla ideazione di format culturali. Mi piace pensarmi un divulgatore di best practices nell'innovazione sociale e nel public branding. Attualmente lavoro presso l'Università degli studi di Milano-Bicocca nell'Area Affari Istituzionali e Comunicazione. L’incontro con Habitante è un’avventura di scrittura che mi permette di raccontare, con stimoli nuovi, i mondi che ho conosciuto e imparato ad apprezzare negli anni.