Le chiese più belle della Sardegna

L’Italia possiede un patrimonio culturale e ambientale unico al mondo. Non solo coste, riserve e paesaggi naturali, ma ben oltre 4.000 musei, 6.000 aree archeologiche, 40.000 dimore storiche e 85.000 chiese soggette a tutela. L’Habitante viaggiatore va oggi alla ricerca delle Chiese più belle della Sardegna.

Alla scoperta della Sardegna, tradizioni e numeri della regione dallo splendido mare

Le Chiese più belle della Sardegna

1. Il Duomo di Cagliari

La cattedrale di Santa Maria Assunta e di Santa Cecilia è il principale luogo di culto di Cagliari, duomo della città. La chiesa si presenta come un mix di diversi stili artistici. L’edificio possiede una maestosa cupola ottagonale. Il prospetto principale è in stile neo romanico.

L’interno della chiesa, con pianta a croce latina, è a tre navate con transetto e cappelle laterali. Tre di queste cappelle si aprono sulle due navate laterali, quattro si aprono sul transetto. Il pavimento è in tarsie marmoree policrome. Sulla volta della navata centrale sono rappresentate l’Esaltazione della croce, le Storie della diffusione della fede in Sardegna e la Pietà. Tutto questo rende il Duomo di Cagliari una delle chiese più belle della Sardegna.

Le chiese più belle della Sardegna

shutterstock_1672845952 Di bayazed – Duomo di Cagliari

2. La Basilica della Santissima Trinità di Saccargia 

La Basilica della Santissima Trinità di Saccargia è una chiesa in stile romanico pisano situata nel territorio di Codrongianos, in provincia di Sassari. Rappresenta una delle chiese più belle della Sardegna. L’edificio è costituito da una sala unica con transetto, sul quale si affacciano tre absidi. La facciata è preceduta da un portico con un tetto a capanna intervallato da sette archi a tutto sesto poggiati su pilastri. Sulle colonne bianche ci sono dei capitelli decorati da figure alate.

Nella parte nordovest della chiesa si erge un campanile quadrangolare. Nella parte posteriore si aprono tre absidi, uno dei quali interamente decorato da un affresco in cui risalta la figura del Cristo. Attraverso archi a tutto sesto, si accede ai due bracci del transetto, dove si aprono due cappelle coperte da volte a crociera. La basilica è costituita da conci in calcare bianco e basalto nero. Nella parte interna dell’abside è conservato un ciclo di affreschi che raffigura Cristo in mandorla con serafini, angeli ed arcangeli, la Madonna orante con i santi, l’Ultima Cena, il Bacio di Giuda, la Crocifissione, la Sepoltura e la Discesa agli Inferi.

Basilica della Santissima Trinità di Saccargia

shutterstock_1385101433 Di LouieLea – Basilica della Santissima Trinità di Saccargia

3. Il Duomo di Nuoro

Il Duomo di Nuoro è conosciuto come la Cattedrale di Santa Maria della Neve, patrona della città sarda. La cattedrale, in stile neoclassico, è un edificio monumentale che si affaccia su una vasta piazza del centro storico cittadino. L’esterno della chiesa è caratterizzato da una facciata che ricorda un tempio di età classica, con quattro maestose semi colonne in granito e capitelli ionici che reggono il timpano triangolare. Il prospetto è incorniciato da due campanili identici, coperti alla sommità da una piccola cupola.

L’interno ha una sola e ampia navata con volte a botte. Il perimetro della chiesa è percorso da una trabeazione retta da paraste con capitelli corinzi. Nella navata si aprono tre cappelle per lato, comunicanti tra loro e dotate di absidi semicircolari. La Cattedrale di Santa Maria della Neve è una delle chiese più belle della Sardegna.

Duomo di Nuoro

shutterstock_1327509050 Di HildaWeges Photography – Duomo di Nuoro

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu?

  • In Sardegna esistono centinaia di chiese medievali, solo due sono fatte di mattoni.
  • Per sapere quante chiese ci sono in Italia leggi l’articolo Quante chiese ci sono in Italia?
  • Che differenza c’è tra chiesa, basilica, cattedrale e duomo? Tutte sono chiese. La basilica è, letteralmente, la casa del Signore. Ogni chiesa, quindi, può essere considerata una basilica, ma per esserlo deve avere una certa importanza e un certo valore artistico. Il duomo (dal latino domus = casa), rappresenta anch’esso la casa di Dio, ma è la chiesa più importante di una città. Se il duomo si trova in una città che è sede vescovile, prende il nome di cattedrale, perché il vescovo ha lì la sua “cattedra”.
  • Il territorio italiano è suddiviso in regioni ecclesiastiche. La regione ecclesiastica è un’istituzione cattolica, regolata dal Codice di diritto canonico nei canoni 433 e 434, che raggruppa più province ecclesiastiche e/o diocesi direttamente soggette alla Santa Sede tra loro vicine.
  • La regione ecclesiastica della Sardegna possiede 625 chiese.

La classifica delle chiese più belle d’Italia

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Designer e Dottoressa in Lingue Moderne per il Web