I luoghi con le case più colorate del mondo

I luoghi con le case più colorate del mondo, dalle località italiane come Burano Procida, fino a Buenos Aires sono molti! Si caratterizzano per le case incastonate tra vicoli stretti e connesse tra loro da antiche strade o ponti che grazie al loro colore creano un’atmosfera magica in grado di donare all’intera città un grande fascino.

I luoghi con le case più colorate

Città e quartieri estremamente curiosi, pittoreschi e variopinti, luoghi talmente colorati da riuscire a spazzare via la malinconia. Villaggi di pescatori, esperimenti urbanistici, avanguardie tra Europa e Americhe ognuno con una propria storia. Luoghi affascinanti che diventano mete turistiche ambite, più o meno lontane. Edifici sgargianti che danno una nota di colore a luoghi che diventano come la tavolozza di un pittore.

I luoghi con le case più colorate in Italia

Alcuni di questi luoghi si trovano proprio in Italia: Manarola, una delle Cinque Terre, l’isola di Burano, vicino a Venezia e la meno nota Procida, isola minore della Costiera amalfitana, caratteristica per le case colorate dei pescatori.

I luoghi con le case più colorate del mondo

I luoghi con le case più colorate del mondo – Unsplashbfoto di cristina gottardi

Burano, Veneto

Burano è un’isola famosa in tutto il mondo per i suoi merletti. Si trova a 7 chilometri da Venezia e grazie alle case variopinte che si riflettono lungo i verdi canali di questo incantevole luogo è diventata una meta molto interessante! Si narra che la vivace colorazione di queste abitazioni servisse ai pescatori, di ritorno dal lavoro, per riconoscere le propria casa, specialmente nei frequenti giorni di nebbia della stagione invernale.

Procida, Campania

Procida è un’isola vulcanica, nei pressi di Ischia e Capri. Qui gli edifici color pastello che si affacciano sul mare creano un’atmosfera unica. Su quest’isola a due passi da Napoli, immersi in un borgo ricco di colori si è in grado di vivere una magica esperienza. Non a caso l’isola, con il suo fascino e la sua bellezza è stata fonte di ispirazione per svariati artisti.

Quanti sono i paesi sul mare in Italia? Ecco la lista dei 645 comuni costieri

I luoghi con le case più colorate nel mondo

Tra gli innumerevoli luoghi arcobaleno famosi in tutto il mondo quelli di nota sono il quartiere La Boca di Buenos Aires, in Argentina. Così come il centro di Valparaiso, in Cile. A San Francisco il quartiere di Haight-Ashbury, con bellissime case multicolore affacciate sulla baia. La Vieja Habana a Cuba e il quartiere Bo-Kaap di Città del Capo, in Sudafrica. Nelle zone più fredde Copenhagen, in Danimarca e St. John’s sull’isola di Terranova, in Canada. Meno note sono la cittadina di Willemstad, sull’isola di Curaçao, nelle Antille Olandesi, e Pachuca, in Messico.

Il quartiere La Boca, Buenos Aires

Un quartiere ricco di colori che attira moltissimi turisti è La Boca a Buenos Aires. Il quartiere di La Boca è uno dei più colorati di Buenos Aires. Qui in Via Caminito, i colori accesi delle caratteristiche case e i disegni sulle facciate principali si susseguono uno dopo l’altro. Oltre ai giochi di colori è facile incontrare ragazzini che giocano a calcio, bancarelle di artigiani, artisti di strada e ballerini di tango. Infatti, la calda atmosfera dei vicoli suscita stupore e meraviglia nei visitatori. Le origini delle case colorate risalgono alla fine dell’800, quando gli immigrati Italiani e Spagnoli costruirono e tinteggiarono con i materiali di riciclo avanzati nei cantieri navali.

Valparaiso, Cile

Valparaiso è la capitale culturale del Cile. Infatti, fu per molto tempo luogo di ritrovo di artisti, pittori, filosofi e poeti. In questa città bohémien tutto è colore! Lungo le 45 colline di questo luogo si possono incontrare case colorate e numerose opere di street art. Questi edifici brillanti spiccano nella città di Valparaiso, rendendola una località portuale davvero unica.

San Francisco, California, USA

San Francisco è famosa per le 48.000 abitazioni costruite in stile vittoriano ed edoardiano tra il 1849 e il 1915. Successivamente, quelle che sopravvissero al terremoto del 1906 furono ridipinte con una vernice grigia avanzata alla Marina. Oggi il loro nome, Painted Ladies, risale al 1963 quando l’artista Butch Kardum ridipinse l’esterno della sua casa vittoriana nei toni del blu e del verde. Ciò diede vita al movimento colorista, grazie al quale, nonostante le molteplici critiche, le grigie abitazioni furono trasformate in coloratissime case.

L’Avana, Cuba

L’Avana è una tra le città più colorate del mondo. Il suo quartiere storico è chiamato Vieja Habana (L’Avana Vecchia) ed è Patrimonio dell’UNESCO dal 1982. Qui si possono osservare ben oltre 900 monumenti, piazze ed edifici coloratissimi. Questo luogo è caratterizzato da un mix di costruzioni differenti che permettono di ripercorrere la storia di questa città, dove tra le strade si respira un’energia davvero unica e vibrante.

Borghi in abbandono: il posto giusto dove vivere

Bo Kaap, Città del Capo, Sudafrica

La località che più si caratterizza per i suoi colori vivaci a Città del Capo è Bo Kaap. È una città antica e residenziale, caratterizzata dai colori intensi delle abitazioni e dalle strade di ciottoli risalenti al 1700. In passato le case erano tutte dipinte di bianco, tuttavia, di recente, per festeggiare l’Eid, una festività musulmana, gli abitanti hanno iniziato a dipingerle di colori variopinti.

Copenhagen, Danimarca

A Copenhagen il canale di Nyhavn è costeggiato da antiche casette colorate realizzate tra il ‘600 ed il ‘700. Un tempo quello che era il porto commerciale principale di Copenhagen divenne un luogo malfamato. Tuttavia, il risanamento, iniziato nel 1970, lo ha riportato al suo antico splendore e oggi le case colorate che si riflettono sul canale richiamano numerosi turisti che raggiungono questa meta per ritrovarsi nelle tradizionali taverne, o per vivere un’esperienza fuori dal tempo, navigando il canale con delle splendide barche.

St. John’s, Terranova, Canada

Saint John è una bellissima città, la più antica del Canada, costruita sulla baia di Fundy. Questa è una delle baie più famose del mondo, in quanto caratterizzata da una minuziosa architettura portuale. Qui è possibile godersi una passeggiata panoramica tra case colorate, immersi nella natura, ammirando le navi da crociera, i ristoranti, le gallerie e i negozi.

Willemstad, Curaçao

Willemstad sorge sul lungomare di Curaçao. Questa città è famosa per le sue costruzioni dai colori caleidoscopici. Inizialmente le case costruite nel 1634 per opera degli olandesi erano completamente bianche. Inoltre, si narra che un ex governatore dell’isola che soffriva di forti mal di testa, impose che tutti gli edifici venissero dipinti di altri colori, in quanto pensava che il sole riflesso sulle costruzioni bianche peggiorasse il suo stato. La leggenda rese famosa questa località con le case dai vivi colori in stile coloniale olandese e spagnolo, tanto da essere considerata la città più colorata dei Caraibi.

Pachuca, Messico

Gli sgargianti colori di Pachuca in Messico la rendono una delle città più colorate del mondo. Qui il gigantesco murale chiamato Laa Palmitas riveste tutte le pareti delle case di Pachuca. La sua realizzazione si deve ad un collettivo di artisti chiamato Germen Nuevo Muralismo Mexicano, che su commissione del governo messicano ha realizzato la macro pittura utilizzando 220 tinte di colori diversi.

Jodhpur, India

Jodhpur in India è conosciuta come la ‘città blu’. Infatti, nella parte antica sorgono case blu, originariamente dipinte dalla casta dei bramini. Jodhpur è conosciuta anche come la città del sole grazie alla luce naturale che esalta le sfumature uniche dei suoi palazzi. Un tempo fu un importante centro a livello economico e culturale, dove le case blu nel centro storico erano quelle dei bramini. La tradizione continua ancora oggi e questo luogo dal passato secolare, risplende del suo antico colore tipico.

I luoghi con le case più colorate del mondo

I luoghi con le case più colorate del mondo – Unsplash foto di digjot singh

La Muralla Roja, Spagna

La Muralla Roja, a Calpe in Spagna è un progetto di appartamenti che richiama l’architettura popolare del Mediterraneo arabo. I colori che lo caratterizzano sono il rosa, il blu, e rossi di varie gradazioni che lo colorano come se fosse una sorta di labirinto ispirato all’architettura popolare mediterranea e alle casbah, le cittadelle murate dei paesi nordafricani. A seconda della luce e del tempo le pareti colorate creano con il paesaggio circostante soluzioni contrasti o di continuità. Qui il desiderio dell’architetto Ricardo Bofill, per fornire al complesso una maggiore vita sociale, fu esaudito collocando sulle terrazze, un solarium, una piscina e una sauna, riservati all’uso dei residenti.

Le città europee più interessanti per i design lovers

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Anche Chefchaouen in Marocco è nota come ‘blue city’, infatti la caratterizzano strade e edifici dipinti di blu. Ciò perchè anticamente si attribuiva un significato sacro a questo colore.
  • Sull’Isola di Procida, meta di ispirazione di numerosi registi, furono girati vari film. Tra le storie più famose ambientate in questo luogo ci sono “L’isola di Arturo” di Elsa Morante e il Postino di Massimo Troisi.
  • Il gruppo più famoso di Painted Ladies si trova al 710-720 di Steiner Street, di fronte ad Alamo Square, ed è apparso in circa 70 film, in programmi tv e pubblicità.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Fotografa, scrittrice e designer. Laureata in Scienze Politiche Sociali e Internazionali presso l'Alma Mater Studiorum e specializzata in Marketing e Comunicazione nel settore del fashion e del design a L.UN.A - la Libera Università delle Arti. Ha collaborato con la Caucaso Factory all'opera cinematografica "Lucus a Lucendo. A proposito di Levi" e con ONG come Mani Tese e ActionAid a progetti su temi quali l’Innovazione Sociale, l'Inclusione Sociale e la Sostenibilità. Sperimenta non solo strumenti fotografici e videografici, ma anche diverse tecniche di scrittura, dai reportage ai saggi.