Le isole sono luoghi magici, dove immergersi nella pace e vivere avventure tra la natura e il mare. Spiagge, coste rocciose, paesaggi vulcanici e foreste rigogliose. Ma anche incontri tra culture che hanno generato patrimoni artistici incomparabili. Ecco 5 isole da scoprire.

Isola d’Elba

Prima tappa l’Isola d’Elba, nell’arcipelago Toscano. Spiagge e mare cristallino, con la natura che fa da protagonista. Un’isola da scoprire attraverso percorsi per il trekking o per mountain bike, oppure prendendo la cabinovia che porta sulla cima dell’isola da dove ammirare il paesaggio dall’alto. Qui si possono vedere albe e tramonti spettacolari sul mare, ma anche visitare chiese, musei e parchi. L’Elba infatti rientra nel Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, che si snoda per 600 km² ed include diverse isole toscane. Oppure il Parco Minerario dell’Isola d’Elba, a Rio Marina, dove si può conoscere la storia millenaria dell’estrazione e lavorazione del ferro sull’isola.

Lanzarote

Isola spagnola dell’Arcipelago delle Canarie, al largo della costa dell’Africa Occidentale, davanti alle coste del Marocco. Lanzarote è una splendida isola dalle spiagge incantevoli e i paesaggi vulcanici, selvaggia e affascinante, ricca di paesaggi incontaminati ma anche tanta cultura e vivacità. Dichiarata Riserva della Biosfera dall’UNESCO, qui si può visitare il Parco Nazionale Timanfaya con le grandi colate laviche, le distese di sabbie eoliche e ambienti marini e costieri unici come nel fiume tra La Graciosa e Lanzarote. È interessante scoprire come gli abitanti dell’isola hanno adattato le loro tradizioni e gli usi tradizionali all’ambiente, per proteggere l’ecosistema dell’isola. Qui la cultura agricola è molto specializzata, infatti hanno sviluppato tecniche di coltivazione su sabbia vulcanica, l’allevamento della cocciniglia, la pesca e l’industria del sale. Gli abitanti dell’isola adottano uno stile di vita sostenibile per la conservazione e la tutela delle risorse naturali e della biodiversità.

shutterstock_ Di In Green

Kos

Una delle isole dell’Arcipelago Greco del Dodecaneso, Kos è vicina alle coste della Turchia. Conosciuta per le sue spiagge e il mare incantevole, è anche un’isola ricca di monumenti e testimonianze storiche dell’antica Grecia e di epoca romana. Una città portuale, dominata dal castello di Neratzia del XV secolo, circondata dalla natura a tratti incontaminata, dove dedicarsi agli sport acquatici o godere della pace delle sue spiagge. Qui si può fare una tappa anche alle Therma Loutra, terme naturali libere, ricche di acque sulfuree bollenti, o al Platano di Ippocrate, dove il padre della medicina occidentale faceva lezione ai suoi studenti.

Malta

Nel cuore del Mar mediterraneo, l’arcipelago di Malta è sempre stato un punto strategico per la navigazione che ha accolto diverse culture e civiltà. Tra la Sicilia e la costa del Nord Africa, qui si mescolano stili architettonici e culture, ed anche la lingua e la cucina sono frutto dell’unione di varie culture. Sull’isola di Malta si possono scoprire numerose fortezze, templi megalitici e l’Ħal Saflieni Hypogeum, un complesso sotterraneo di sale e camere mortuarie che risale al 4000 a.C. circa. E ammirare due bellissime tele di Caravaggio, la Decollazione di San Giovanni Battista e il San Girolamo scrivente custodite nella Concattedrale di San Giovanni Battista a la Valletta. Ma anche incredibili paesaggi marini con spiagge sono meravigliose, dove tuffarsi in un mare cristallino. Malta si può raggiungere in aereo o con i traghetti che partono dalla Sicilia.

Porquerolles

A poche miglia dalla costa provenzale francese, non lontano da Marsiglia, si trovano le Isole di Hyères, tra cui Porquerolles. Un’isola selvaggia, protetta per due terzi dal Parco Nazionale di Port-Cros. Qui si trovano spiagge di sabbia bianca, boschi di pini marittimi e delle tantissime specie di uccelli che popolano l’isola. Sull’isola non è possibile circolare in automobile, vige il divieto di campeggiare e di fumare all’aperto, ma anche di costruire. Tutte norme che hanno permesso di proteggere questo luogo e lasciarlo incontaminato nella sua bellezza. Sull’isola si trova anche la Fondation Carmignac, che custodisce un’importante collezione di opere di artisti del calibro di Gerhard Richter, Andreas Gursky, Keith Haring, Roy Lichtenstein e molti altri. 

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Le isole sono il laboratorio ideale per affrontare, e vincere, le sfide ambientali più urgenti e importanti che il mondo ha di fronte. Questi sono luoghi dove maggiormente si avverte la fragilità degli ecosistemi, le sfide più importanti da raggiungere sono: 
    • rendere possibile un modello energetico al 100% dipendente da fonti rinnovabili;
    • puntare alla chiusura del ciclo dei materiali, attraverso una attenta filiera di raccolta differenziata, di recupero e riutilizzo che riguardi tutti i materiali possibili (carta, plastiche, metalli, ecc.) e la valorizzazione della frazione organica per la produzione di compost e biometano/biogas;
    • realizzare un modello virtuoso di gestione delle risorse idriche.

    Tante le isole nel mondo che stanno già andando in questa direzione con risultati straordinari. – Dal Secondo Rapporto dell’Osservatorio di Legambiente sulle Isole Minori.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

esperta in design e artigianato, curo anche la rubrica Habitante Viaggiatore per raccontare le bellezze dell'Italia, tra regioni e province