5 alimenti per contrastare l’influenza

Con l’arrivo dell’inverno arriva anche l’influenza, e soprattutto in questo periodo di ansia generale da Covid-19, in molti vorrebbero evitare di affrontare questa ormai spaventosa patologia stagionale. L’alimentazione è uno dei fattori che influisce maggiormente sull’efficienza del sistema immunitario. Ecco 5 alimenti per rinforzarlo e contrastare l’influenza.

Cosa mangiare per contrastare l’influenza

L’influenza è diventata un vero tormento e con tosse, febbre, mal di gola, congestione nasale e dolori alle ossa è una delle malattie stagionali più debilitanti per il nostro organismo. Tuttavia, grazie ad alcuni alimenti, oltre ad accelerare il processo di guarigione si può addirittura prevenire questa scomoda patologia. I cibi forniscono alle difese immunitarie dei micronutrienti fondamentali per combattere gli attacchi virali. Una dieta equilibrata è necessaria a mantenere in salute il fisico e l’organismo. Infatti, l’alimentazione è uno dei pilastri che caratterizzano uno stile di vita salutare. Seppure non esistano alimenti in grado di scongiurare ogni rischio di contagio, con il consumo di questi 5 alimenti potrete contrastare l’influenza e scongiurare il rischio di questa noiosa malattia.

alimenti per contrastare l'influenza

shutterstock foto Di Odua Images

1 Infusi di the nero e the verde

Per prevenire le infezioni virali, ma anche per contrastare i sintomi influenzali è fondamentale assumere molti liquidi. Oltre a bere molta acqua è utile assumere the nero e the verde che sono ricchi di antiossidanti e in grado di potenziare le difese immunitarie grazie alla teanina in essi contenuta.

2 Arance

Le arance sono conosciute per l’alto contenuto di vitamina C. Una buona spremuta di agrumi è ideale per contrastare l’influenza. Infatti, la vitamina C, oltre a svolgere un’azione antiossidante, stimola la produzione di interferoni, proteine che contrastano il virus, e di neutrofili, cellule del sistema immunitario.

3 Kiwi

La Vitamina C, insostituibile alleata per il nostro sistema immunitario, non è contenuta solo negli agrumi, ma è presente in elevate quantità anche nei Kiwi. Un buon frullato o un estratto di frutta e verdura fresca con ribes, peperoni, broccoletti, rucola, kiwi e fragole svolgerà un’azione antiossidante grazie all’alta concentrazione di acido ascorbico contenuta in questi alimenti.

Frutta e verdura di stagione, cosa mangiare in autunno?

4 Aglio e cipolla

Questi alimenti, sono utilizzati come condimento nella preparazione di svariate pietanze. Non tutti sanno però che le proprietà più importanti si trovano solo a crudo. Aglio e cipolla freschi, sono ricchi di vitamine e sali minerali. Sono potenti antibatterici, e hanno proprietà antivirali e antisettiche naturali che fluidificano ed aiutano ad eliminare il catarro. Il consiglio è di assumere 2 spicchi d’aglio fresco al giorno e di consumare la cipolla cruda all’interno di insalate.

5 Curcuma e spezie

La maggior parte degli aromi speziati svolge un’azione vasodilatatrice che favorisce la sudorazione e la conseguente stabilizzazione della temperatura corporea. Il curry, la paprica e il peperoncino sono fonti naturali di acido acetilsalicilico, un importante antinfiammatorio. Rosmarino, salvia, timo, maggiorana, alloro, zenzero e cannella sono invece riscaldanti, digestivi e tonificanti. Sono particolarmente indicati in caso di stanchezza o di uno stato un po’ giù di tono. Inoltre, la curcuma è un vero toccasana per le difese immunitarie, infatti attiva una proteina (CAMP) in grado di contrastare alcuni virus e batteri. Insaporite per i vostri piatti con questo potente alleato per mantenere il vostro corpo in salute.

10 cibi nutrienti autunnali a cui non poter rinunciare

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo. E tu?

  • I molluschi e i crostacei sono definiti i tesori del mare. Infatti, sono ricchi di proteine ad alto valore biologico e sono poveri di lipidi. Sono costituiti principalmente da acidi grassi polinsaturi a catena lunga che aiutano a prevenire le malattie cardiovascolari e il diabete. Inoltre, c’è un curioso motto sulle ostriche: “Un’ostrica al giorno leva il medico di torno”. Mai sentito? Le ostriche sono ricche di zinco, un minerale dalle proprietà antiossidanti capace di tenere alla larga influenze e malattie da raffreddamento.
  • Se il virus influenzale, nonostante la prevenzione a tavola, ha avuto le meglio, per velocizzare dal punto di vista nutrizionale i tempi di guarigione dall’influenza è consigliabile consumare molta frutta, agrumi, verdure a foglia verde, noci e mandorle che aiutano a combattere anche l’influenza intestinale. Inoltre, è fondamentale non trascurare la vitamina D, contenuta per esempio in un buon uovo al tegamino, che svolge un ruolo essenziale nell’accorciare la convalescenza.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Fotografa, scrittrice e designer. Laureata in Scienze Politiche Sociali e Internazionali presso l'Alma Mater Studiorum e specializzata in Marketing e Comunicazione nel settore del fashion e del design a L.UN.A - la Libera Università delle Arti. Ha collaborato con la Caucaso Factory all'opera cinematografica "Lucus a Lucendo. A proposito di Levi" e con ONG come Mani Tese e ActionAid a progetti su temi quali l’Innovazione Sociale, l'Inclusione Sociale e la Sostenibilità. Sperimenta non solo strumenti fotografici e videografici, ma anche diverse tecniche di scrittura, dai reportage ai saggi.