Trekking in Toscana: 11 percorsi tra natura e spirito

La Toscana è una delle regioni italiane più conosciute al mondo per la sua storia, la sua cultura e soprattutto la sua arte. C’è un lato di questa regione che forse non tutti conoscono. Scopriamo quali sono i principali percorsi di trekking in Toscana.

Trekking in Toscana

Quando si parla di trekking ci si riferisce a un’escursione turistica o sportiva che si basa su spostamenti a piedi o a cavallo, su sentieri agresti o montani. Secondo gli ultimi dati nell’estate 2020 il trekking è stata l’attività maggiormente praticata, sono stati infatti ben 27 milioni gli italiani a dedicarsi a tale sport. Vediamo nel dettaglio, in questo articolo, dove fare trekking in Toscana.

Le Chiese più belle della Toscana

Percorsi tra natura e spirito

C’è chi lo fa a piedi scalzi e chi abbraccia gli alberi, in tutti i casi coloro che amano il trekking amano il contatto con la natura e il sentirsi parte di essa. Ecco 11 percorsi toscani che non puoi non conoscere se sei un amante di tale attività.

1 – La Via degli Dei

Si tratta di un percorso lungo circa 130 chilometri che collega la Piazza Maggiore, a Bologna, e la Piazza della Signoria a Firenze. Sono previsti da da 4 a 6 giorni di cammino a piedi, se invece si decide di optare per la bici saranno sufficienti anche 2-3 giorni. Il percorso è abbastanza complicato per la presenza di diversi dislivelli. La Via degli Dei è stata recuperata intorno agli Anni ’90, durante degli scavi archeologici con cui riaffiorarono tracce di antiche strade romane.

2 – Il Cammino di Dante

Percorso che ricalca antichi sentieri medievali che, al tempo di Dante Alighieri, collegavano Ravenna a Firenze. Il Cammino di Dante è lungo quasi 380 chilometri ed è suddiviso in 13 tappe; questo ripercorre il percorso che il poeta, esiliato dalla città di Firenze, compì nel XII secolo. Si parte dal Museo Casa di Dante a Firenze e si arriva alla sua tomba.

3 – La Via degli Abati

Innanzitutto si chiama così perché erano soliti usarlo veniva gli abati e i monaci dell’Abbazia di San Colombano di Bobbio per raggiungere la corte reale di Pavia. Lungo circa 190 chilometri, la Via degli Abati attraversa tantissimi comuni tra la provincia di Pavia e l’Appennino Tosco-Emiliano. Si tratta di un percorso alquanto impegnativo poiché implica un dislivello complessivo di 6000 metri.

Trekking in Toscana - Via Francigena

Trekking in Toscana: 11 percorsi tra natura e spirito – SHUTTERSTOCK di Feel Good Studio

4 – La Via Francigena

Rispetto a quelli visti finora la Via Francigena è decisamente più lunga: formata da 45 tappe si estende per 1000 chilometri. Partendo da San Bernardo e attraversando la Val d’Orcia si passa per diversi borghi toscani, tra cui Lucca, Siena, San Gimignano, Monteriggioni.

5 – La Via della Lana e della Seta

Cammino lungo 130 chilometri che da Bologna arriva a Prato. Il nome di questo percorso deriva dalle principali attività produttive di queste due città italiane: Bologna come centro produttivo della seta e Prato come indiscussa capitale tessile. Il percorso è suddiviso in sette tappe e si stimano circa 6 giorni di cammino.

6 – Il cammino di San Francesco

Lungo 900 chilometri, percorribile a piedi o anche in bici, tocca diverse regioni italiane: Toscana, Umbria, Lazio, Abbruzzo, Molise e Puglia. Si tratta del primo percorso francescano nato in Italia che ripercorre i luoghi visitati da San Francesco d’Assisi.

7 – Cammino di San Bartolomeo

Un percorso molto giovane poiché nato nel 2015. Lungo circa 100 chilometri, parte da Fiumalbo e arriva sino a Pistoia nella Chiesa di San Bartolomeo nel Pantano. Da qui il suo nome. Il cammino è reso particolare dal fatto che del si snoda in aree boschive a mezza costa, quote collinari o di mezza collina e si possono osservare grandi castagneti e boschi misti di latifoglie.

Cosa visitare in Toscana: alla scoperta di Bolgheri

8 – Il Cammino della Linea Gotica

Lungo 500 chilometri unisce Cinquale, in provincia di Massa-Carrara, a Montecchio, in provincia di Pesaro Urbino. Il cammino è diviso in 26 tappe e sono stimate 145 ore di cammino, la novità è che l’intero itinerario è percorribile anche in mountain bike.

9 – Il Cammino d’Etruria Centro

Si tratta di un percorso che collega, in modalità escursionistica, tutte le evidenze etrusche sparse sul territorio. Si snoda per 200 chilometri da percorrere a piedi da Volterra a Chiusi.

10 – Il Cammino di Assisi

Un percorso storico-religioso che parte da Dovadola e giunge ad Assisi in Umbria. Il cammino è lungo 285 chilometri e si snoda attraversando tre regioni: Emilia-Romagna, Toscana e Umbria. Suddiviso in 13 tappe con una media di 23 chilometri a tappa è percorribile sia a piedi che in bici.

11 – Cammino di San Jacopo

Un percorso di 175 chilometri che partendo da Firenze a arrivando a Lucca collega cinque cattedrali con altrettanti luoghi di fede.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo l’Isnart, gli italiani sono un popolo di camminatori, difatti il 39% dei vacanzieri connazionali lo scorso anno ha praticato trekking.
  • Il cammino più famoso al mondo, reso celebre dallo scrittore Paulo Coelho, è il Cammino di Santiago di Compostela lungo 800 chilometri. Nel 1993 le strade francesi e spagnole che compongono l’itinerario sono state dichiarate Patrimonio dell’umanità dall’Unesco.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Post Tags
Share Post
Written by

Biologa