Dormire di notte e fare i falò in spiaggia è vietato?

Attendiamo l’intero anno il momento in cui possiamo goderci le vacanze estive e le nostre bellissime spiagge, proviamo ad organizzare notti speciali e arriva quel momento in cui ci chiediamo: ma è vero che è vietato dormire di notte e fare falò in spiaggia?

Purtroppo la risposta è sì: è vietato sia dormire di notte che fare falò in spiaggia. Ma perché? La legge ci ricorda che le spiagge fanno parte del demanio pubblico e decidere di accamparsi su di esse con la tenda per trascorrere qualche notte cullati dal suono delle onde è una abusiva occupazione di suolo pubblico. Le ordinanze e i regolamenti locali, peraltro, non lasciano alcun dubbio e sanzionano anche pesantemente il fenomeno dell’accampamento abusivo in riva al mare, che in alcuni Comuni rappresenta una problematica diffusa, reputata idonea a giustificare azioni di controllo capillari.

Vietato dormire di notte in spiaggia: è campeggio abusivo

Così, in Puglia, in Sardegna e nelle altre regioni italiane bagnate dal mare, ogni anno vengono emanati provvedimenti ben precisi che disciplinano le attività esercitabili sul demanio marittimo durante la stagione balneare e che non dimenticano mai di sanzionare il campeggio abusivo.

Ciò che si vuole combattere è rappresentato dai rischi per la sicurezza, l’igiene e anche il decoro urbano, specie considerando che il campeggio sulla sosta è spesso accompagnato da grigliate, feste e falò. In certe zone, più sensibili alla problematica, le sanzioni comminate arrivano addirittura a 500 euro e della vigilanza sono incaricati carabinieri, vigili urbani, polizia e guardia costiera.

Con la conseguenza che, purtroppo, per molti campeggiatori il sogno di dormire in riva al mare non può che restare tale…a meno che non si trova un’apposita struttura ricettiva che offre questa possibilità.

falò in spiaggia dormire spiaggia estate

Di Thomas Barrat – Shutterstock

Falò vietati in spiaggia: in tutta Italia divieti e multe

Numerose sono le norme ne diversi Comuni d’Italia che sanciscono multe salate contro i fuochi negli arenili: i falò in spiaggia sono vietati ormai in tutta la Penisola. Per chi non rispetta la legge, sono previste multe salate.

Da momenti di incontro tipicamente estivi, i falò in spiaggia sono diventati oggetto di ordinanze che ne vietano la creazione per tutelare l’incolumità delle persone. Senza contare che le spiagge, anche laddove date in concessione, sono comunque un bene demaniale, e quindi da proteggere.Per questo, sono sempre più diffuse le ordinanze emanate per combattere la prassi dei falò in spiaggia, così come le sanzioni e i controlli. Le multe vanno da 1.000 a oltre 3.000 euro a seconda del caso.

Dunque, se per quest’estate avete intenzione di passare una notte alternativa in spiaggia, organizzatevi per qualcosa che sia consentita dalla legge.

Un’idea alternativa al ferragosto in spiaggia di notte? Organizza una festa in casa e goditi in tranquillità di giorno le spiagge della nostra bella Italia. Per qualche consiglio su come organizzare la festa di ferragosto a casa con stile leggi l’articolo:

Come organizzare la festa di Ferragosto in casa con stile

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Con i suoi quasi 8mila km di coste, l’Italia è ricca di splendide città sul mare. Da Nord al Sud, dala Liguria alla Sicilia, attraggono per la loro atmosfera unica e suggestiva. Aggrappati alla roccia o in mezzo al verde, tutti a picco sul blu: in totale, sono 645 comuni costieri in Italia. Ecco la lista completa

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continua a seguirci su www.habitante.it

Written by