Cosmetici naturali fai da te: i vantaggi per la salute

Volersi bene con la produzione fai da te dei cosmetici naturali. Scopriamo alcuni suggerimenti per iniziare a prepararli in casa.

 

Cosmetici naturali fai da te: salute e risparmio

Cosmetici naturali fai da te

Shutterstock – 279photo Studio

Un modo salutare ed economico per curare la nostra pelle è prodursi alcuni prodotti cosmetici in casa con l’uso di ingredienti naturali. Il primo gesto di attenzione verso il nostro corpo è quello di rispettarlo utilizzando prodotti cosmetici naturali, ossia fatti da prodotti biologici e privi di elementi chimici dannosi.

Un modo anche per assumere uno stile di vita più vicino all’ambiente e al consumo eco-sostenibile, utilizzando prodotti naturali e di qualità.

Vivere senza plastica per una settimana: intervista a Wildflowermood

Cosmetici naturali fai da te: INCI

Una delle ragioni che spesso allontanano i consumatori dalla vendita dei prodotti di cosmesi più commerciali è un cattivo INCI. Per legge le etichette dei cosmetici e prodotti per il corpo dovrebbero seguire le norme INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients) e indicare le sostanze in quantità superiore all’1% in ordine decrescente, seguite da quelle inferiori all’1%.

La difficoltà è che le etichette non indicano dove finisce un gruppo di sostanze e ne inizia un altro. Questo crea diffidenza nel consumatore più attento alla sua salute e all’ambiente, che quindi si orienta per la produzione fai da te.

Cosmetici naturali fai da te: vantaggi

Cosmetici naturali fai da te

Shutterstock – JPC-PROD

Prodursi cosmetici in casa non è per nulla difficile, a differenza di quanto si possa pensare. Può diventare un hobby per prendersi cura di sé: uniremo in tal modo il piacere di elaborare con le proprie mani prodotti utili alla bellezza con la certezza di sapere cosa andremo a spalmare sul nostro corpo. Eviteremo dalla nostra beauty care conservanti, coloranti, profumi, emulsionanti o solventi di origine chimica, ottenendo anche un grande risparmio dal punto di vista economico.

Ci affideremo solo a prodotti vegetali, assicurandoci che siano freschi e di stagione: in tal senso avremo un prodotto ricco di vitamine, minerali e altre preziose componenti che inevitabilmente in molti cosmetici commerciali non avremo mai. Un altro vantaggio del fai da te è poter modificare la ricetta del cosmetico adattandola alle proprie esigenze: tipo di pelle, possibili allergie o preferenze aromatiche da aggiungere nel composto.

Cosmetici naturali fai da te: avvertenze

Non dobbiamo mai dimenticare che abbiamo a che fare con prodotti naturali biologici: ciò significa che hanno una naturale scadenza, un decorso di vita in cui iniziano a perdere di proprietà. È fondamentale, quindi, cura e attenzione per la loro conservazione dopo aver creato il composto e, soprattutto, non realizzarne in una quantità che sappiamo già non consumeremo in tempo. Sarebbe un vero spreco dover buttare il composto scaduto.

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Ideale per la conservazione dei cosmetici naturali fai da te sono piccoli contenitori in vetro
  • Per mescolare il composto e pesare la quantità sono molto utili le bacchette in legno monouso o i mini-misuratori da cucina
  • La nomenclatura INCI contiene alcuni termini in latino, riferiti ai nomi botanici e a quelli di ingredienti presenti nella farmacopea, mentre la maggioranza è in inglese, fuorché la parola Parfum che è in  Nel caso dei coloranti, si utilizzano le numerazioni secondo il Colour Index (ad esempio CI 45430); fanno eccezione i coloranti per capelli, che devono sempre essere indicati col loro nome chimico inglese.

Credits immagine in evidenza: Shutterstock – chris_tina

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Esperta in architettura e comunicazione. Consulente digitale e Instagram Strategist.