Gli abitanti di oggi desiderano una casa sempre più sostenibile, risparmiosa e salubre. I materiali ecologici e atossici sono sempre più protagonisti nella casa di domani. Molto utilizzato oggi, tra i tanti materiali atossici, risulta il cemento osmotico. Ma cos’è il cemento osmotico e quali sono le sue caratteristiche?

10 materiali sostenibili per la Casa di Domani

Cos’è il cemento osmotico

Il cemento osmotico è una particolare malta composta da cemento Portland (materiale da costruzione noto e molto resistente), aggregati granulari di elevata qualità e particolari additivi impermeabilizzanti, in grado di isolare efficacemente strutture realizzate con vari materiali, dal laterizio al cemento armato.

Cos’è il cemento osmotico

Cos’è il cemento osmotico – Canva

Ma cos’è l’osmosi?

Il funzionamento del cemento osmotico si basa sul principio fisico dell’osmosi. Si tratta di un processo spontaneo attraverso cui due soluzioni a concentrazione diversa entrano in contatto grazie ad una membrana semipermeabile: il solvente della soluzione con la concentrazione minore tende a passare in quella più concentrata così da riuscire a diluirla.

Il cemento osmotico, grazie alla presenza di particolari additivi, innesca questo fenomeno quando viene applicato sulle strutture di varia composizione.

Come funziona una malta osmotica

Le murature di calcestruzzo possiedono una certa porosità naturale. Essa deriva dalle bolle d’aria non eliminate dalla vibratura e dai piccoli interstizi tra gli aggregati e il calcestruzzo. Quando la muratura è ben asciutta queste cavità vengono occupate dall’aria. Così quando piove, si può verificare un’infiltrazione o la struttura può riempirsi di minuscole goccioline.

Ricoprendo la superficie con un sottile strato di cemento osmotico, l’acqua all’interno della parete tende a migrare attraverso la malta per effetto dell’osmosi. I piccoli pori del calcestruzzo vengono riempiti dalla malta più fluida la quale indurendosi va a costituire uno strato perfettamente aderente con la muratura. Il risultato sarà una barriera impermeabile all’acqua e allo stesso tempo permeabile al vapore: questo consente la traspirazione delle pareti evitando la formazione di muffe e condense.

Pavimenti green per una casa sostenibile

Le principali caratteristiche del cemento osmotico

Il cemento osmotico ha delle caratteristiche che lo rendono un materiale molto utilizzato nella costruzione e ristrutturazione di case ed edifici. Il cemento osmotico è:

  • atossico;
  • impermeabile all’acqua;
  • permeabile al vapore acqueo;
  • un ottimo aggrappante;
  • durevole;
  • resistente alle intemperie e agli agenti inquinanti.

Tali caratteristiche fanno sì che questa miscela si presti a svariati utilizzi, in particolare. Impermeabilizzazione di:

  • fondamenta, esposte all’umidità di risalita;
  • pavimenti o pareti a contatto col terreno, soggetti ad infiltrazioni dovute al drenaggio della pioggia o al transito di falde acquifere;
  • gallerie;
  • piscine, serbatoi e vasche.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu? 

  • Secondo i dati emersi dallo studio condotto dall’Osservatorio sulla Casa (2019), il 66% degli abitanti italiani ha realizzato almeno un’attività di manutenzione, ristrutturazione, abbellimento della propria casa.
  • Tra questi, il 46% ha realizzato delle modifiche agli spazi interni, il 38% agli spazi esterni, il 26% ha realizzato la ristrutturazione di una o più stanze della casa, il 20% ha realizzato una completa ristrutturazione esterna dell’abitazione.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Designer e Dottoressa in Lingue Moderne per il Web