Lavorare con gli animali: tutte le possibilità

Lavorare con gli animali è un desiderio che molti hanno in comune. Le possibilità per realizzare questo sogno non sono poche!

Lavorare con gli animali – un lavoro alla portata di tutti

Oggi quando si pensa alle professioni legate al mondo degli animali, le prime che vengono in mente sono quella del veterinario, per la quale è necessaria una laurea o quella del dog-sitter. Tuttavia c’è una varietà incredibile di professioni per lavorare con gli animali, il toelettatore, l’addestratore o il pet therapist sono solo alcuni dei tanti esempi. Le professioni per lavorare con gli animali sono tantissime, per alcune è necessario un percorso formativo, per altre basta l’amore per gli animali. Anche se molte professioni sono ancora sconosciute, le opportunità non mancano.

Doggami, nasce il social network per i cani

Le professioni per lavorare con gli animali

Alcune professioni legate al mondo degli animali sono molto conosciute, mentre altre, di nuova generazione. La professione d’eccellenza per lavorare con gli  animali è quella del veterinario, per la quale è necessario un percorso universitario di 5 anni più l’esame di stato per l’abilitazione e  ulteriori esami di specializzazione. Un percorso a dir poco complicato, oggi però esistono anche corsi di laurea più semplici, come quello in Tutela e Benessere degli Animali, attivo in Italia dal 2004. O fuori del mondo universitario, si ha la possibilità di prendere parte a corsi professionalizzanti, come quello di addestratore cinofilo, o professionista Animal Care, entrambi riconosciuti da ENCI Ente Nazionale Cinofilia Italiana. L’amore per gli animali ha fatto sviluppare una sensibilità diversa verso il mondo animale, che ha portato negli ultimi anni all’apertura di strutture e servizi che danno spazio alla loro cura e al loro benessere.

Cani e gatti in università: l’iniziativa dell’ateneo di Verona

Lavorare con gli animali in natura

Per lavorare con gli animali in natura, a livello accademico, si trovano le figure dello zoologo e dell’ etologo che si occupano di studiare gli animali nei propri habitat o in cattività. Questi due professionisti lavorano con gli animali in contesti naturali, come ad esempio in Africa, o negli zoo, oggi sempre più rari per l’etica legata ai diritti degli animali. Un’altra professione per lavorare con gli animali in natura è quella offerta dalle Fattorie Didattiche e terapeutiche. È un lavoro impegnativo che però consente di stare a contatto con gli animali ogni giorno. Nella fattoria didattica si accolgono le famiglie con i  bambini, o intere scolaresche, per praticare attività all’insegna del rispetto della natura e degli animali. Su piattaforme come WWOOF Italia, si trovano annunci per vivere in una fattoria organica, per un periodo della vostra vita e lavorare con gli animali, perché no all’estero, immersi nella natura.

animali

www.unsplash.com

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo alcune statistiche risulta che il 41,7% degli italiani convive con un animale domestico. Per gli animali domestici, gli italiani spendono mediamente al mese 50 euro per l’alimentazione e per i gadget fino a 150 euro l’anno. Il mercato non è in crisi!
  • I massaggi rilassanti sono utili e adorati dai cani che hanno un carattere timoroso, che sono paurosi, perché hanno avuto un trauma o hanno paura del contatto con l’uomo. Per diventare un pet massager bisogna seguire dei corsi di massaggio che prevedono conoscenze di fisioterapia.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Fotografa, scrittrice e designer. Laureata in Scienze Politiche Sociali e Internazionali presso l'Alma Mater Studiorum e specializzata in Marketing e Comunicazione nel settore del fashion e del design a L.UN.A - la Libera Università delle Arti. Ha collaborato con la Caucaso Factory all'opera cinematografica "Lucus a Lucendo. A proposito di Levi" e con ONG come Mani Tese e ActionAid a progetti su temi quali l’Innovazione Sociale, l'Inclusione Sociale e la Sostenibilità. Sperimenta non solo strumenti fotografici e videografici, ma anche diverse tecniche di scrittura, dai reportage ai saggi.