Come scegliere le luci per l’albero di Natale?

Scegliere le luci per l’albero di Natale può sembrare scontato ma è bene scegliere quelle giuste per noi. Ecco cosa tener presente prima di procedere all’acquisto.

Qual è il regalo di Natale perfetto per i più piccoli? Scegliere tra i giocattoli

Consigli per scegliere le luci per l’albero di Natale

La preparazione dell’albero di Natale è uno dei momenti più belli e magici da passare in famiglia durante le feste. Per capire però quali sono i fattori da considerare nella scelta delle luci bisogna tenere conto di:

  • quanto è grande l’albero di Natale
  • dove è collocato l’albero

Il primo quesito permette di capire quante luci acquistare. L’albero che si usa in un interno invece ha dimensioni più ridotte e si presta a decorazioni ricche e fantasiose. Gli alberi all’esterno invece, vengono di solito decorati con sole luci, intense e luminose, e adatte all’esterno.

Una volta individuata la catena della metratura desiderata si sceglie l’interspazio tra le lampadine. Questo interspazio può andare da un minimo di 1 ad un massimo di 15 centimetri. In generale un interspazio più ampio consente di distribuire al meglio le luci ma questo significa girare più volte la catena attorno al nostro albero. Con catene di interspazio ridotto da 1 a 3 centimetri invece, l’effetto sarà quello di un festone luminoso.

L’effetto di luminosità più o meno intenso dipende proprio da questo. Inoltre, si può scegliere se avvolgerlo dal basso verso l’alto così da formare una spirale oppure decorarlo con dei fili di luci dall’alto verso il basso.

Scegliere le luci per l’albero di Natale: lo stile

Prima di scegliere le luci però bisogna definire lo stile dell’albero. I temi di base sono principalmente quattro:

  • glaciale: con colori che vanno dal blu al marrone
  • fantastico: con personaggi fiabeschi e colori che prendono le sfumature del rosa e del malva
  • tradizionale: con i colori tipici del natale cioè rosso, verde e oro
  • dorato: caratterizzato dai colori oro, nero, champagne e brillanti

I colori delle luci presenti in commercio invece sono principalmente 4: bianco, rosso, blu, multicolor. Le luci bianche inoltre possono essere calde o fredde, oppure un abbinamento di entrambe.

La luce bianca calda è quella tradizionale che si abbina pertanto con colori caldi e tipici del Natale come il rosso, l’oro e il verde. Per un effetto glaciale con colori come bianco, blu o azzurro sarà più indicato l’utilizzo di un bianco freddo.

Le lucine colorate o tinta unita vanno abbinate al colore predominante scelto per gli addobbi.  Se invece si vuole un effetto coloratissimo meglio optare per il multicolor.

Scegliere le luci per l’albero di Natale: attenzione ai dettagli

Dopo aver scelto il colore di luci bisogna prestare attenzione al colore del filo che collega tutte le luci. Questo cambia infatti l’effetto delle luci sull’albero.

I colori principali sono:

  • nero: abbastanza coprente ed elegante
  • verde: colore che si mimetizza con i rami verdi come se le luci fossero sospese
  • trasparente: ideale per alberi bianchi, innevati e di colore champagne, con il filo che si mimetizza con le fronde dell’albero
  • rame: per dare un tocco decorativo in più
Led o incandescenza?

Le lampadine led di tonalità bianco freddo hanno una luminosità superiore a quella delle lampadine a incandescenza poiché la luce fredda è più luminosa di quella calda. In realtà l’intensità di luce è praticamente la stessa. Cambia solo il consumo elettrico.

Le catene a incandescenza distribuiscono la luce in modo omogeneo mentre le luci a led proiettano la luce in un determinato angolo.

Come arredare casa a Natale

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?
  • Optare per luci a bassa tensione (24 V) con alimentatore separato. In questo modo non c’è rischio di folgorazione e si riduce la possibilità di incendi.
  • Con le luci a led, anche se non è possibile sostituire le lampadine singole, non si ha surriscaldamento e sopportano meglio umidità e vibrazioni.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Sono laureata in giornalismo e lavoro come redattrice, traduttrice e copywriter. Mi piace parlare di tutto con approccio scientifico, soprattutto di enogastronomia. Scrivo di moda e la creo (sono anche ricamatrice e modellista sartoriale).