Quali piante aromatiche scegliere per il giardino roccioso?

Le piante aromatiche sono facili da coltivare e si adattano bene alla maggior parte degli ambienti, per questo motivo possono crescere anche in un giardino roccioso. Vediamo quali sono nel dettaglio quelle da scegliere.

Quali piante aromatiche scegliere per il giardino roccioso?

Un giardino roccioso, anche detto rock garden, è un’area adibita a giardino che comprende piante e rocce. In genere si ricorre a tale tipologia quando lo spazio a disposizione non è molto grande oppure non si tratta di una superficie piana. Ci sono diverse tipologie di piante da poter coltivare in un giardino con queste caratteristiche ma in questo articolo focalizziamo la nostra attenzione sulle piante aromatiche che meglio si adattano a questo habitat.

Come realizzare un giardino roccioso in casa

Timo

Il timo è una pianta aromatica appartenente alla famiglia delle Lamiaceae. Si tratta di un piccolo arbusto, sempreverde e aghifoglie con crescita molto lenta. Il timo può essere posto quasi al limite del giardino roccioso essendo una pianta erborea perenne quasi tappezzante, alta al massimo 30 cm che fiorisce generalmente in giugno.

Salvia

Anche la salvia appartiene alla famiglia delle Lamiaceae. Ha uno sviluppo abbastanza veloce e raggiunge con facilità l’altezza media di 50 centimetri, quindi è sufficiente averne anche una sola in giardino. La specie ha foglie verde-grigie, persistenti, da un punto di vista estetico che contrastano piacevolmente con il fogliame delle altre piante ed esistono cultivar con foglie di colore porpora e striate di giallo.

Rosmarino

Il rosmarino è un arbusto sempreverde, in genere occupa molto spazio per questo nel caso di un giardino roccioso si consiglia di scegliere la sua cultivar Rosmarinus Officinalis prostratus. Questa specie, infatti, raggiunge un’altezza massima di 40 centimetri circa.

Piante aromatiche

Quali piante aromatiche scegliere per il giardino roccioso? – SHUTTERSTOCK di Chupryna.nataliia.photo

Maggiorana

La maggiorana, conosciuta anche come origano maggiorana, è una pianta aromatica erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Lamiaceae. Questo tipo di pianta può essere posta nel giardino roccioso in gruppi di 3-5 esemplari, mediamente raggiunge un’altezza di 60 centimetri e fiorisce da giugno ad agosto. Le piante aromatiche viste finora sono amanti del secco e del sole, quindi possono essere posizionate in quella parte di giardino più esposta ai raggi solari.

Erba cipollina

L’erba cipollina è una pianta aromatica della famiglia delle Amaryllidaceae. Questa pianta andrà posizionata in una zona meno secca del giardino roccioso ma comunque in pieno sole. Raggiunge un’altezza variabile tra i 15 e i 50 centimetri. Fiorisce a giugno con fiori dal colore rosa porporino.

Prezzemolo

Il prezzemolo è una pianta biennale appartenente alla famiglia delle Apiaceae. Cresce spontaneamente nei boschi e nei prati delle zone a clima temperato e si adatta bene al giardino roccioso. Si consiglia di sistemarla in una posizione fresca e fertile e di scegliere la cutivar Crispum.

Menta

La menta è una pianta aromatica appartenente alla famiglia delle Lamiaceae, molto profumata e utile in cucina. Quando si decide di coltivarla nel proprio giardino occorre controllarne lo sviluppo perché si tratta di una pianta che tende a essere infestante e quindi a invadere il terreno circostante impedendo lo sviluppo delle altre piante presenti.

Nuove idee per camminamenti da giardino in pietra

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo un’indagine dell’Osservatorio The World after Lockdown di Nomisma con il lockdown la passione per il verde degli italiani è cresciuta. Sono circa 19 milioni, ovvero il 39% della popolazione, i green lover nel 2020, tre milioni in più rispetto all’anno precedente. Nel dettaglio sono 4 milioni gli italiani che si dedicano all’orto e la restante parte al giardino.
  • Quasi un appassionato su due, ovvero il 43%, pratica giardinaggio per rilassarsi e per stare all’aria aperta e a contatto con la natura. Il 18% dei green lover si dedica a questa attività per rendere più bella la casa; il 12% per tenere in ordine lo spazio esterno all’abitazione; infine il 16% lo fa allo scopo di coltivare frutta e verdura da consumare.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Biologa