Saldi Invernali 2023: calendario regione per regione

I saldi sono tra gli eventi più attesi dell’anno dagli amanti dello shopping e non solo. Consentono di acquistare prodotti di vario genere a prezzi vantaggiosi e fare così dei veri e propri affari. Ecco quali sono le previsioni per i prossimi saldi invernali 2023.

Quando ci si trova di fronte a un cartello che indica una certa percentuale di sconto il prodotto in questione inizia a far gola a molti. Chi sia una pura trovata di marketing volta a vendere di più o una vera misura per svuotare i magazzini dei negozi, una cosa è certa: i saldi funzionano e attirano molti clienti. Si è agli sgoccioli di quelli estivi, proiettandosi un po’ più avanti nel tempo, vediamo il calendario dei prossimi saldi invernali 2023.

Saldi invernali 2023

Da qualche anno a questa parte la data di inizio del periodo di sconti, in genere, coincide per ogni regione italiana mentre a differire può essere quella in cui terminerà. Di seguito sono riportate le date di inizio e fine dei saldi invernali 2023 regione per regione, elencate in ordine alfabetico:

  • Basilicata, 5 Gennaio – 2 Marzo
  • Bolzano, 5 Gennaio – 18 Febbraio
  • Calabria, 5 Gennaio – 28 Febbraio
  • Campania, 5 Gennaio – 2 Aprile
  • Emilia Romagna, 5 Gennaio – 5 Marzo
  • Friuli Venezia Giulia, 5 Gennaio – 31 Marzo
  • Lazio, 5 Gennaio – 15 Febbraio
  • Liguria, 5 Gennaio – 18 Febbraio
  • Lombardia, 5 Gennaio – 5 Marzo
  • Marche, 5 Gennaio – 1 Marzo
  • Molise, 5 Gennaio – 5 Marzo
  • Piemonte, 5 Gennaio – 28 Febbraio
  • Puglia, 5 Gennaio – 28 Febbraio
  • Sardegna, 5 Gennaio – 5 Marzo
  • Sicilia, 2 Gennaio – 15 Marzo
  • Toscana, 5 Gennaio – 5 Marzo
  • Trento, 5 Gennaio – 5 Marzo
  • Umbria, 5 Gennaio – 5 Marzo
  • Valle D’Aosta, 5 Gennaio – 31 Marzo
  • Veneto, 5 Gennaio – 28 Febbraio.

Saldi estivi 2022: arredare casa in stile moderno

Consigli per sfruttare al meglio i saldi

I saldi se sfruttati nel modo giusto possono garantire ottimi affari. Sarà capitato a tutti di aver puntato un certo capo o prodotto ma non avere il giusto coraggio, o disponibilità economica, di acquistarlo a prezzo pieno. Come fare per assicurarsi l’acquisto vantaggioso in tempo di sconti?

Sebbene non sia molto piacevole andare per negozi quando questi sono assaliti da molta gente la prima regola per acquistare in saldo il prodotto desiderato è quello di farlo entro i primi giorni di sconti. Per avere una buona probabilità di trovare ciò che si desidera è bene acquistarli entro 3-4 giorni dall’inizio dei saldi. Ciò assicurerà di trovare molte più taglie se si tratta per esempio di abbigliamento o calzature, oppure di poter scegliere tra varianti differenti se si tratta di un qualsiasi altro tipo di prodotto.

Se l’idea di recarsi in un negozio, o centro commerciale, affollato fa inorridire oggi è semplice ovviare tale problema semplicemente acquistando online e facendo arrivare la merce direttamente a casa propria. Poiché tutti i negozi e rivenditori applicano gli sconti anche sui propri e-commerce, anzi molto spesso proprio tali canali è possibile fare acquisti ancora più vantaggiosi che in negozio. Una cosa è certa, questa modalità è sicuramente più veloce e meno stressante.

Saldi Invernali 2023

Saldi Invernali 2023: calendario regione per regione – PEXELS

I saldi invernali sono in crisi

Nonostante sembri che ogni anno gli italiani attendano i saldi con un certo fervore, i dati dicono che quello dei saldi è un settore che sta perdendo colpi. Un’indagine, effettuata da Assoutenti, per comprendere come siano cambiate le abitudini di acquisto degli italiani ha valutato i dati relativi agli ultimi 10 anno. Ciò che è risultato è che in un decennio il giro d’affari dei saldi invernali ha subito un decremento del -31%. I consumatori sono sempre meno attratti dagli sconti di fine stagione e ciò è testimoniato da un calo delle vendite di quasi 2 miliardi di euro. Le cause alla base di tale tracollo possono essere ricercate in diversi fattori: impoverimento generale, pandemia, aumento della disoccupazione e, contestualmente, dell’inflazione. 

Come evolve il mondo e-commerce in Italia?

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Uno studio Confesercenti, basato su una serie di sondaggi condotti con IPSOS e con Swg, ha fornito interessanti dati sulle vendite relative alla fine della stagione estiva 2022. Si tratta della prima tornata di saldi senza le restrizioni Covid che ancora devo concludersi ufficialmente. Stando ai sondaggi sopracitati quasi sette italiani su dieci, per essere precisi il 69%, hanno preventivato di acquistare prodotti in saldo, per una spesa media prevista di 243 euro a persona. Tale budget medio sale a 258 euro nelle regioni del Mezzogiorno, contro i 237 euro che si spenderanno al Nord e i 226 euro del Centro.
  • I negozi fisici restano ancora i preferiti dagli italiani. Difatti il 64% di essi ha dichiarato che acquisterà almeno un prodotto in un centro commerciale, il 55% lo farà in un negozio di prossimità mentre il 36% in una grande catena. Ci sono poi i “più tecnologici”, ovvero il 48% che si rivolgerà a un sito o una applicazione di e-commerce per effettuare i propri acquisti, mentre il 37% acquisterà online direttamente dal produttore.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continua a seguirci su www.habitante.it

Written by

Biologa