Vai al contenuto
Prodotti biologici in Lombardia

Prodotti biologici in Lombardia: le principali aziende bio lombarde

Condividi L'articolo su

Acquistare prodotti biologici in Lombardia

I prodotti biologici in Lombardia non mancano e la voglia di consumare alimenti sani, genuini e capaci di rispettare l’ambiente è sempre più grande.

Proprio per questo, sul territorio è possibile trovare aziende capaci di offrire ai consumatori prodotti coltivati e realizzati biologicamente.

Tra le realtà presenti all’interno della regione, sicuramente si rivelano principali:

  • Società Agricola Sant’Alberto.
  • Noi e la Natura.
  • Azienda Agricola Il Ceresé.

Società Agricola Sant’Alberto

La Società Agricola Sant’Alberto nasce nel 1999 grazie ad una produzione cerealicola.

Ad oggi, l’azienda coltiva oltre 200 ettari di terreni in tutta la regione e dal 2003 ha abolito l’utilizzo di qualsiasi tipologia di prodotto chimico.

Dall’anno 2005, inoltre, sull’intera superficie di proprietà dell’azienda agricola è stata vietata la caccia, creando un’oasi faunistica. L’area di ripopolamento faunistico di Sant’Alberto, infatti, risulta essere quella con il più alto incremento riproduttivo di lepri e fagiani dell’intera provincia di Milano.

La qualità ambientale per questa società agricola è al primo posto.

Oggi, si producono cereali e formaggio biologici nel massimo rispetto dell’ambiente circostante. Infatti, vi è una rotazione delle coltivazioni, una minima lavorazione dei terreni e la totale rinuncia al supporto della chimica. Una biodiversità naturale che ha portato l’azienda ad ottenere la certificazione bio nel 2021.

Viticoltura biologica e sostenibilità nelle tenute Moretti Cuseri in Toscana e Sicilia: 150 ettari coltivati bio, qualità e identità territoriale.

Azienda Agricola Il Ceresé

L’Azienda Agricola Il Ceresé lavora nell’intento di rispettare al massimo gli equilibri della natura. Proprio per questo, vi è la vendita di prodotti a chilometro zero, capace di ridurre al minimo il trasporto dei prodotti e, di conseguenza, l’inquinamento ed il consumo di energia.

Un passaggio da produttore a consumatore senza intermediari.

Qui, inoltre, viene coltivata la vigna a metodo Guyot. Grazie alle piccole dimensioni delle piante è possibile lavorare esclusivamente manualmente, dalla cura della vigna fino ad arrivare alla vendemmia.

Il Ceresé coltiva anche piccoli frutti, quali fragole, riber, mirtilli e lamponi, con metodi esclusivamente manuali, ed ortaggi.

Durante la bella stagione, infatti, vi è coltivazione dell’orto grazie ad un compost prodotto da concime totalmente naturale. La pacciamatura, inoltre, viene eseguita con paglia, riuscendo così a non zappare e facendo in modo che il sottosuolo si arricchisca con microrganismi.

Il cliente finalmente può, poi, scegliere direttamente dall’orto la propria verdura, verificando esso stesso la genuinità del prodotto da portare sulla propria tavola.

Infine, l’azienda agricola dispone di campi utili alla coltivazione del fieno per nutrire le capre. Ben quattro ettari capaci di soddisfare tutto il fabbisogno interno, controllando al massimo anche la qualità dei latticini prodotti.

Prodotti biologici in Lombardia
Prodotti biologici in Lombardia: le principali aziende bio lombarde – Immagine di Unsplash di Wesual Click

Prodotti biologici in Lombardia: Noi e la Natura

Noi e la Natura è un’azienda agricola biologica con oltre diciotto anni di storia della provincia di Cremona a conduzione familiare. Tutto nasce grazie all’attenzione alle problematiche ambientali ed alla voglia di costruire una realtà differente per sé e gli altri.

Infatti, il tutto è iniziato dalla produzione di ortaggi, successivamente abbandonata per occuparsi esclusivamente alla zootecnia.

La produzione avviene solo con metodo biologico, seguendo una forte filosofia.

Oggi si allevano polli, galline, faraone e conigli biologicamente e con la certificazione di ICEA a garanzia AIAB.

L’azienda, inoltre, punta ad una collaborazione con la natura. Per questo, è stato creato un ambiente naturale ed equilibrato, ricco di biodiversità.

L’attenzione alla Terra, quindi, viene prima di tutto. Una vera e propria oasi fatta di pace, natura ed armonia.

Petra wine: quando la viticoltura incontra il design.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo Forbes, l’Emilia Romagna è la regione italiana in cui si mangia meglio. Infatti, è stato dedicato anche un ampio reportage alla regione ed al suo cibo.
  • Seguendo una dieta equilibrata, è possibile consumare fino a 200 grammi di pane al giorno, meglio se impastato con farine poco lavorate.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News