Come si festeggia la Pasqua in Ucraina?

La Pasqua in Ucraina

Per tutto il popolo ucraino, principalmente composto da cristiani ortodossi, la Pasqua è un momento molto importante. La Pasqua in Ucraina è una delle feste religiose più rilevanti per il popolo ucraino.

Come si festeggia Pasqua in Ucraina?

La Pasqua in Ucraina è un momento molto importante e particolare per tutta la popolazione. Infatti, in Ucraina questo periodo dell’anno viene vissuto come un periodo di totale abnegazione, ma anche astinenza da ogni tipo di carne o pollame. In alcune famiglie ucraine non vengono ammesse uova, formaggio, latte, burro ma anche pesce. La famiglie durante la Pasqua in Ucraina, solo solite prendere rami di salice selvatico per essere poi benedetti nelle chiese. I rami di salice sono molto meno costosi di quelli di palme, solitamente utilizzati in Italia. Prima dell’arrivo del Giovedì Santo, è tutto pronto, i giardini delle case sono ripuliti, i vestiti sono in attesa di essere indossati la Domenica e tutto è pronto per l’arrivo della Santa Pasqua. E il tutto in attesa dell’arrivo della Santa Pasqua, un momento in cui le famiglie si ritrovano e passano la giornata insieme celebrando al resurrezione di Cristo.

Quanto costa vivere in Ucraina?

Tradizione Ucraina Pasquale

Una delle tradizioni Pasquali Ucraine è sicuramente quella di portare dei cesti di vimini in chiesa. Questi cesti sono sono preparati dalle famiglie e vengono poi portati in chiesa la mattina di Pasqua. Solitamente all’interno dei cesti di vimini ci sono delle candele di cera d’api, interamente decorate. Candele che verrano poi illuminate durante la santa benedizione in chiesa. Ecco un elenco di tutti i tipi di cibo che si possono trovare all’interno dei cesti di vimini:

  • Paska: è un tipo di pagnotta rotonda, decorata poi con simboli religiosi.
  • Babka ucraino: pagnotta cilindrica cotta solitamente in un caffè.
  • Pysanky: uova decorate.
  • Shynka: un tipo di prosciutto.
  • Pagnotta di vitello.
  • Bacon affumicato.
  • Formaggio.
  • Pane di segale.
  • Maslo: un tipo di burro molto spesso.
  • Krin: rafano solitamente mescolato con barbabietole.
  • Agnello.

Durante la Domenica di Pasqua in Ucraina, si usa lasciare il cibo sulla tavola per tutto il giorno, in modo che gli ospiti possano sgranocchiare come meglio credono. In quel momento le donne di casa possono riposarsi e godersi quel momento di vacanza. Un piatto tipico è indubbiamente il holubtsi e i varenyky.

Iniziative di pace e solidarietà in tutt’Italia contro la guerra in Ucraina

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo un’indagine condotta dalla Coldiretti durante la Pasqua 2021, si sono registrate entrate pari a 1,4 miliardi di euro, entrate destinate proprio alla tavola. Molte famiglie italiane l’anno scorso hanno voluto rendere il tutto perfetto, imbandendo le proprie tavole di prelibatezze, senza badare a troppe spese. Si tratta di un aumento del 15% della spesa rispetto all’anno prima. Sono in media 4  le persone che si sono riunite e sedute a tavola per consumare il pranzo pasquale.
  • La parola Pasqua è stata collegata a Eostre, dea anglosassone della primavera e della nuova vita. Altri studiosi fanno risalire il nome della festa alla frase latina “hebdomada alba”, che significa “settimana bianca”. Secondo la tradizione, a Pasqua i nuovi cristiani venivano battezzati nella fede indossando abiti bianchi. La frase si è evoluta in “eostarum” in alto tedesco antico, diventando “Ostern” in tedesco moderno e “Pasqua” in inglese.
  • Era il 19° secolo, in particolare il 1873, quando il primo uovo di cioccolato fu prodotto nel Regno Unito. La famiglia Fry gestiva la più grande fabbrica di cioccolato del mondo e può essere ringraziata per aver creato il primo uovo di cioccolato nel Regno Unito. Due anni dopo, nel 1875, i Cadbury produssero il loro primo uovo di cioccolato.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Post Tags
Share Post