Il Natale in Italia: come si festeggia e tutte le tradizioni da nord a sud

Condividi L'articolo su

Il Natale è il periodo preferito di moltissimi persone. In Italia, ogni regione ha le proprie tradizioni per celebrare questa festività. Di seguito tutto quello che c’è da sapere su come festeggiano il Natale gli Italiani da Nord  a Sud.

Con l’arrivo del Natale, tutta l’atmosfera si riempie di calore, magia e tradizione. Le regioni italiane si caratterizzano per piccole tradizioni natalizie differenti che si hanno da moltissimi secoli. Ecco come festeggiano il Natale gli italiani tra Nord, Centro e Sud.

Come gli italiani festeggiano il Natale: le tradizioni nel Nord Italia

Nel Nord Italia, in modo particolare in Lombardia, il simbolo indiscusso della tradizione natalizia è sicuramente il panettone. Secondo la sua storia, questo dolce è nato per caso: a causa delle alte temperature e della scarsità di cibo, l’obiettivo era quello di dar vita a del pane più arricchito con burro e uva candita. La particolare tradizione veneta, invece, vede come portatore di regali non il solito Babbo Natale bensì Santa Lucia, nella notte del 12 dicembre. In Trentino Alto Adige, oltre ai famosi mercatini di Natale, si celebra la cosiddetta ‘Corona dell’Avvento’: ogni famiglia realizza una ghirlanda con delle candele e, ogni domenica prima del 25, se ne accende una, aspettando tutti insieme l’arrivo della festa. Il Piemonte, infine, è molto famoso per la caratteristica ‘Sfilata dei Pastori’ in onore di Gelindo, il primo pastore ad omaggiare Gesù Bambino nella capanna.

Come festeggiano il Natale gli italiani

Come festeggiano il Natale gli italiani? Tutte le tradizioni da nord a sud – Foto di Canva

Come gli italiani festeggiano il Natale: le tradizioni nel Centro Italia

Con la presenza del Papa, i festeggiamenti natalizi nel Lazio e, soprattutto, a Roma sono caratterizzati da una tradizione più solenne. Le celebrazioni cominciano l’8 Dicembre e, il Giorno di Natale il Papa lascia il suo messaggio affacciando dalla finestra nella piazza di San Pietro. Nelle Marche, il periodo di Natale è caratterizzato da piccoli mercatini molto suggestivi, dove il più conosciuto è la Candelara, una fiera interamente dedicata alle candele. La Toscana, infine, è famosa per il legame con il fuoco e per il famoso rito dei Natalecci: si tratta di un evento in cui delle grandi costruzioni in legno ( alte più di dieci metri) vengono bruciate la Vigilia di Natale.

Come si festeggia la Vigilia di Natale tra Nord e Sud?

In alcune parti dell’Italia si è soliti iniziare le festività natalizie a tavola già dalla sera del 24 dicembre. Per altri, invece, l’importanza principale è data esclusivamente al pranzo del 25 e non alla Vigilia. In genere, nel Nord Italia si è soliti festeggiare il giorno di Natale, mentre per gli italiani del centro e del sud la Vigilia viene comunemente celebrata con un cenone a base di pesce. Secondo la tradizione religiosa, la Vigilia di Natale è considerata come un giorno di magro, per cui il cenone deve essere come ogni venerdì della Quaresima, ovvero privo di carne.

Come festeggiano il Natale gli italiani

Come festeggiano il Natale gli italiani Tutte le tradizioni da nord a sud – Foto di Canva

Come gli italiani festeggiano il Natale: le tradizioni nel Sud Italia

Nel Sud Italia, in modo particolare in Campania, è molto sentita la tradizione dei presepi. A Napoli, per esempio, vi è un’intera via dove piccole botteghe di artigiani vendono per tutto l’anno statuette sia di figure tipiche del presepe sia di figure di spicco. Scendendo verso la Puglia, continua la tradizione dei presepi: a Lecce si svolge la Fiera di Santa Lucia dove, oltre ai piatti tipici, gli artigiani presentano i loro presepi realizzati a mano. A caratterizzare il Natale calabrese è sicuramente la Vigilia, dove il cenone è costituito da ben 13 portate. Nelle isole, invece, le festività iniziano l’8 dicembre: tra luci, decorazioni e canti natalizi le strade si riempiono immediatamente della magica atmosfera natalizia.

Quali sono i piatti della tradizione natalizia in Italia?

Ogni regione italiana, durante il periodo natalizio, presenta nella sua tradizione diversi piatti tipici. Tra questi, si può citare:

  •  Polenta con il baccalà nel Veneto;
  • anguilla al cartoccio in Lombardia;
  • canederli in Trentino;
  • tortellini in brodo in Emilia Romagna;
  • arrosto di faraona in Toscana;
  • spaghetti con le vongole in Campania;
  • colurgiones de casu in Sardegna;
  • gallina in brodo in Sicilia.

Nonostante tutte queste particolarità culinarie, sulle tavole natalizie di ogni regione italiana è possibile trovare alcuni dolci come il torrone, il pandoro e il panettone.

Come festeggiano il Natale gli italiani

Come festeggiano il Natale gli italiani Tutte le tradizioni da nord a sud – Foto di Canva

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo la tradizione, la figura di Babbo Natale deriva direttamente dalla storia di San Nicola. Si narra, infatti, che questo santo salvò e riportò in vita tre bambini uccisi da un oste. In diversi paesi del Nord Italia, i bambini ricevono i regali il 6 dicembre; nella zona di Verona e Bergamo il 13 dicembre e, per il resto d’Italia, il 25 dicembre. La figura di Babbo Natale come uomo con la pancia, la barba bianca e vestito di rosso è un’invenzione risalente agli anni 30′.
  • Secondo un’analisi condotta dall’Osservatorio Ecommerce B2B del Politecnico di Milano, nel periodo natalizio del 2020 c’è stato un aumento del 30% nelle vendite online rispetto al 2019.  Secondo il Q3 2021 Consumer Trends Report di Jungle Scout’s, inoltre, il 31% dei consumatori nel 2021 ha iniziato la corsa ai regali di Natale già prima del Black Friday. Il 24% prevede di iniziare prima del Giorno del Ringraziamento e solo una piccola percentuale, nello specifico il 10%, posticiperà al periodo di dicembre.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continua a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su
Scritto da