L’alimentazione naturale del cane: l’intervista al Dott. Fox

Per prenderci cura del nostro cane la prima regola è quella di scegliere una dieta adeguata. L’alimentazione naturale del cane (ma anche del gatto) è la nuova frontiera che ci permetterà di fare la scelta migliore in base alle sue esigenze. In questo articolo dedicato a tale delicato argomento, ci fa da supporto il Dott. Carmine Volpe, specializzato in alimentazione naturale e Barf. 

Conosciamo il Dott. Fox

Carmine, raccontaci la tua storia.

“Nasco nelle terre dell’Irpinia, in provincia di Avellino, e fin da piccolo sono cresciuto in mezzo agli animali, essendo figlio di un veterinario. Ho deciso di non seguire le orme di mio padre perché sono rimasto affascinato dal mondo dell’etologia canina e dal comportamento animale. Mi sono trasferito a Teramo per accede ad un corso universitario sulla tutela e benessere animale, etologia e alimentazione naturale del cane. Nel frattempo ho iniziato il mio percorso come educatore cinofilo, occupandomi di terapia assistita con la Pet Therapy. Mi sono poi trasferito a Londra, dove per 5 anni ho lavorato come educatore cinofilo e infermiere veterinario. Mi occupavo anche di adozioni dei cani di canile (dal 1994 assisto mio padre nelle campagne per la sterilizzazione dei cani randagi)”.

Il ritorno in Italia

“Dopo anni, ho sentito l’esigenza di tornare a casa e di poter dare il mio contributo a quella che è la mia terra. Cercando di far cambiare la visione del cane, e portarlo dall’essere un animale da cortile, a far parte della famiglia a tutti gli effetti. Ho poi proseguito gli studi all’Università di Napoli, frequentando un corso di etologia canina, dove ho avuto una visione a 360 gradi di tutto quello che riguarda l’addestramento e l’educazione cinofila. Nel 2018 completo il mio percorso in educazione cinofila frequentando il corso di istruttore in riabilitazione comportamentale. Sono poi stato invitato come docente ad alcuni seminari dedicati all’alimentazione naturale e barf.”

dieta naturale per cani

esempio di pasto della dieta barf – foto facebook Dott. Fox

La nascita del brand Dott. Fox

“Mentre gestivo l’ufficio per i diritti degli animali nel comune di Ariano e preparavo i regolamenti comunali per gestire il randagismo e le adozioni, sentivo il bisogno di crescere a livello lavorativo. Mi sono quindi trasferito in Danimarca, dove ho frequentato un corso intensivo sull’alimentazione Barfista e le produzioni del petfood, spostandomi per tutta Europa. Nel 2017 mi è stata fatta la proposta dalla Danish Carnivore Center danese, di essere il primo riferimento in Italia della dieta Barf. Lì è nato il brand Dott. Fox.

Le prime produzioni: l’alimentazione terapeutica per i cani

“Inizialmente abbiamo iniziato a produrre masticabili di carne essiccata, che utilizziamo non solo come complemento della dieta. I masticabili vengono utilizzati come uno strumento vero e proprio nelle terapie comportamentali. Noi ne conosciamo perfettamente sia il taglio anatomico che la consistenza. Da lì è nata tutta la gamma dei masticabili, e di conseguenza nascono dei seminari in cui spiego l’importanza della masticazione. Durante i miei seminari faccio inoltre le valutazioni del binomio uomo-cane attraverso l’uso della bocca. Insieme alla mia compagna Serena, abbiamo deciso di intraprendere questa nuova attività, e quindi di cercare uno stabilimento adatto alla produzione della nostra gamma di prodotti. Dopo dieci mesi è finalmente arrivato il riconoscimento ministeriale per la produzione di mangime pet food, quindi barf (fresca e congelata) e gli essiccati, diventando indipendenti e utilizzando materie prime quanto più locali, favorendo la produzione dei piccoli allevamenti. Ci piace definirci una vera e propria macelleria per cani, utilizzando tutti i tagli che si consumano anche in umana, ma riuscendo ad ottimizzare anche gli scarti, intesi come interiora e frattaglia”.

Quanto incide l’alimentazione sul benessere psicofisico del cane?

“Ogni specie vivente, ha un cibo biologicamente appropriato. Quindi un carnivoro deve mangiare carne, se così non fosse si andrebbe ad incidere sul benessere sia fisico che psicologico dell’animale. Per fare un esempio, i cani che vengono alimentati con un cibo di bassa qualità sono circa l’80% dei cani che ho seguito con problemi comportamentali, che spesso si sono risolti cambiandone la dieta e direzionandoli verso l’alimentazione naturale.

Una dieta sana ed equilibrata, è la base per una corretta e sana crescita del cane, anche da un punto di vista psicologico

Ad esempio, spesso i proprietari si preoccupano perché il loro cane mangia troppo voracemente, ma la realtà è che il cane è strutturato per mangiare in questo modo. Per strappare i lembi di carne e consumarli in grossi pezzi. La loro saliva è creata apposta per lubrificare il cibo che viene masticato anche poco e poi ingerito. Se un cane non fa questo, automaticamente sarà un cane non soddisfatto. Tutte queste mancanze possono creare una catena di comportamenti sbagliati che creano disagi nella famiglie.”

alimentazione naturale del cane

L’importanza della masticazione per il cane – Facebook Dott. Fox

Chi sono i clienti di Dott. Fox?

“Il target di clienti sono i proprietari molto attenti al benessere del cane, e  che è molto attento anche alla propria alimentazione, si pone domande e diventa consapevole. Di solito chi si interessa a questo mondo, fa molte ricerche in autonomia e si informa su quali siano le alternative al cibo industriale. Ci sono poi molte persone che negli anni hanno provato ogni tipo di farmaco per curare diverse patologie. Provano allora a cambiare l’alimentazione, e lì si accorgono di aver passato molti anni a perdere tempo e soldi in medicine.” 

Possiamo svezzare i cuccioli con questo tipo di alimentazione naturale?

“Assolutamente sì! Il cane, essendo un carnivoro, mangia la carne. L’importante è scegliere il tipo di carne adatto, quindi scegliere di affidarsi a delle figure professionali come me, quindi tecnici della nutrizione, oppure a veterinari nutrizionisti.”

Come gestire l’arrivo di un cucciolo: un momento delicato

Quali patologie possiamo curare (o prevenire) con un’alimentazione naturale?

“Esattamente come noi, siamo quello che mangiamo. Se scegliamo materie prime di qualità, la rigenerazione delle nostre cellule sarà migliore. Quindi molte malattie della pelle, allergie e intolleranze, la maggior parte delle volte scompaiono passando all’alimentazione naturale. Semplicemente sapendo cosa mettiamo nella ciotola del nostro cane. Esempio: spesso sento dire “il mio cane è intollerante al pollo” ma in realtà si sta parlando di crocchette al pollo, quindi di un alimento industriale con una piccola percentuale di pollo, del quale non sappiamo la provenienza nè la composizione. Diverso è, dare a quel cane la carne di pollo. Di solito, quando un cane prova a mangiare la carne vera e propria, non mostra nessuna intolleranza. È poi molto importante la composizione degli alimenti, quindi le fibre e i carboidrati che inseriamo nella dieta, che devono essere di giusta quantità in modo da agire correttamente nel ph gastrico del cane. La realtà è che da migliaia di anni il cane si nutre di carne, cento anni di alimentazione industriale non possono cambiare in modo drastico la sua digestione.”

l'alimentazione naturale del cane

masticabili naturali per cani – foto facebook Dott. Fox

Chi prepara la dieta per ogni soggetto?

“È doveroso asserire che, quando sono io a preparare i piani alimentari, sto trattando con cani sani che non hanno patologie. Nel caso in cui invece ci fossero dei problemi e il cane sta affrontando una cura veterinaria, allora ci sarà un gioco di squadra insieme al medico curante. Quando si inizia un’alimentazione casalinga, si parte utilizzando la proteina più vicina a quella che il cane sta già consumando, si bilanciano tutte le altre fonti di nutrizione, quindi carboidrati e fibre, e dopo un vero e proprio colloquio con i proprietari per capire quali sono state le esperienze pregresse con il cibo, si crea un piano ad hoc. Nel tempo poi il piano si modifica per non cadere nella noia alimentare, altro grande motivo di sconforto per molti cani che non cambiano mai la loro alimentazione. La varietà è importantissima. Quindi, una volta preparato il piano alimentare si va poi a decidere la cadenza con cui verranno spediti gli alimenti. Dipende molto da quanto spazio hanno a disposizione nel freezer di casa. Ci vuole un minimo di organizzazione per questa alimentazione, è giusto che questa cosa sia chiara. Oppure si può andare direttamente sul sito www.dottorfox.it per scegliere il taglio di carne di cui si ha bisogno. Una volta inserito l’ordine verrà spedito in tutta Italia, e anche all’estero. Consiglio sempre di fare una consulenza prima, rivolgendosi a me direttamente oppure al veterinario nutrizionista. Meglio non improvvisare per non rischiare di sbagliare con i valori nutrizionali.”

Ringraziamenti e riferimenti utili

Grazie al Dott. Carmine Volpe per aver contribuito così profondamente a questo articolo, davvero molto interessante e illuminante su un mondo sconosciuto a molti. Per contattare il Dott. Fox, questi i riferimenti

Sito web www.dottorfox.com 

Pagina Facebook Dottor fox per il benessere animale

pagina instragram https://www.instagram.com/dottor_fox/

telefono 0825-559842

Come scegliere il cane giusto per noi: semplice guida alla felicità

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?
  • La dieta BARF consiste nell’alimentare canigatti ed altri carnivori con carne cruda, ossa edibili ed organi. BARF è un acronimo che sta per Biologically Appropriate Raw Food, ossia cibo crudo biologicamente appropriato. In passato veniva usato come acronimo di Bones And Raw Food (ossa e cibo crudo). I sostenitori della dieta BARF credono che una dieta naturale basata su carne cruda, ossa e organi, sia a livelli nutrizionali superiore ai mangimi commerciali. Sostengono che una dieta a crudo ben bilanciata porti numerosi benefici alla salute degli animali, tra cui un mantello più sano, denti più puliti ed eviti l’alito cattivo.
  • Uno dei bisogni primari per i cani, oltre alla qualità del cibo, è la giusta qualità del sonno: i cani, seppur sembrano dormire molto, la maggior parte del tempo restano vigili. Risulta molto importante quindi, fare in modo che abbia a sua disposizione uno spazio della casa in cui poter stare tranquillo, senza essere continuamente disturbato.
  • Sapevi che quando un cane scodinzola, non è sempre un segno di felicità? Bisogna stare attenti, perché lo scodinzolio è in realtà un segnale di attività: l’inizio del gioco, l’attenzione verso qualcosa che cattura l’interesse del cane, ma anche l’inizio della caccia. 

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Appassionata da sempre di animali, con il sogno di vivere in mezzo a loro, credo negli alberi e nella magia del bosco, credo alle mani forti e gli occhi pieni. Camminare scalza nei prati è una delle mie più grandi passioni. Scopro il mondo della cinofilia nel 2016, e inizio un percorso di formazione che è ancora in atto. Proprio grazie ai cani, incontro Sonia Carrera e le sue adorabili spitz, e così nasce la collaborazione con Habitante, grandissima fonte di ispirazione e spinta a mettermi in gioco.