Travertino: il materiale di tendenza del prossimo anno

Condividi L'articolo su

Tutti gli Architetti conoscono questo materiale, ormai di tendenza. Il travertino sta spopolando nelle case di tutti e nei progetti di tanti professionisti.

Un materiale che, nell’ultimo periodo sta spopolando nei progetti di tante dimore, nei sogni di tanti proprietari di casa. I quali vogliono vedere la loro casa realizzata con l’utilizzo di questo materiale, il travertino, così particolare ed unico.

Il travertino: come utilizzarlo al meglio

Un materiale, che nell’ultimo periodo sta diventando una vera fissa per alcuni padroni di casa. Tutti vogliono un tocco di travertino nel proprio ambiente casalingo. Tanti sono i professionisti, gli Architetti, gli arredatori, che vogliono inserire questo materiali all’interno dei loro progetti. Un materiale che rende l’ambiente sempre molto accogliente e caldo, perfetto sia per le dimore più antiche, quelle più tradizionali, a quelle più moderne. Giusto per donare quel tocco di calore anche in un ambiente più freddo. Solitamente questo materiale così particolare, viene definito dagli esperti come un materiale molto puro, che può riscaldare qualsiasi tipo di spazio abitativo. Ma non solo, viene anche visto come un materiale che non ha tempo, senza periodo storico, che è sempre utilizzato, che è sempre di moda e che è sempre reinterpretato.

Salotto

Travertino: il materiale di tendenza del prossimo anno – pexels di Max Vakhtbovych

Storia del materiale

Un materiale che pianta le sue radici molti molti anni fa. Una vera e porpria pietra naturale, che si differenzia dalle altre per il fatto che, può rivestire sia una zona esterna di una casa, che una zona più interna. Inoltre, possiede anche un colore super neutro e anche perfetto per poter rivestire tante parti della casa, non solo per i pavimenti. Si tratta di una roccia che ha origini molto antiche, in particolare un tipo di roccia sedimentaria che presenta chiaramente un aspetto particolarmente poroso. Solitamente, questo colore molto particolare che la rappresenta, è in grado di mantenersi anche nei suoi toni più neutri, quindi dal bianco al beige. Questo materiale è anche stato utilizzato per moltissimo tempo come pietra da costruzione. Infatti, proprio gli antichi romani hanno utilizzato questa pietra per moltissimi anni e per altrettante costruzioni. Il travertino veniva usato per templi, anche per terme e anfiteatri. Proprio il Colosseo fu realizzato con questo materiale e anche la Basilica di San Pietro, oppure la bellissima Fontana di Trevi.

Caratteristiche

Solitamente questo tipo di materiale è confuso con il marmo, ma è totalmente diverso. Infatti, si tratta di una pietra molto diversa, anche per quanto riguarda il suo peso, è molto più leggera, ma comunque sempre super resistente. Si tratta indubbiamente di una pietra molto versatile anche per rivestire una cucina moderna, ma anche un soggiorno antico o classico. Oggi, è possibile utilizzare questo materiale anche per poter rivestire i vari bagni di casa e le cucine delle case. Solitamente si possono acquistare anche i pannelli in travertino, i quali solitamente sono più apprezzati dai clienti. Un materiale che può essere utilizzato anche per i vari pavimenti o rivestimenti. Si può scegliere tra un travertino più bianco con varie venature grigie, oppure un travertino più beige. Il quale solitamente viene utilizzato per ambienti con colori già più scuri, proprio per donare quel giusto contrasto.

Camera

Travertino: il materiale di tendenza del prossimo anno – pexels di Furkan Tumer

Manutenzione travertino

Ovviamente come ogni tipo di materiale, anche il travertino solitamente richiede un trattamento molto particolare e attento. Infatti, richiede sempre una manutenzione super attenta e precisa. Poi, invece, per quanto riguarda l’aspetto “pulizia”, bisogna sempre tener conto che, è opportuno utilizzare sempre un panno molto umido. Un panno che, va sempre passato in maniera super delicata sulla superficie in questione. La parte da trattare è molto particolare, dato il  materiale, quindi occorre sempre fare attenzione. Poi, nel caso in cui vi siano sempre delle grandi macchie e troppo profonde, si consiglia sempre di intervenire con un prodotto molto più specifico. Infatti, gli esperti consigliano sempre di utilizzare dei detergenti appositi proprio per il trattamento corretto nel travertino. Un materiale, si resistente agli urti, ma anche super delicato da mantenere il più possibile.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Esistono varie tipologie del travertino. Infatti, si può sempre optare per un travertino un po’ più classico, quindi un materiale beige e molto uniforme. Una tipologia molto porosa, in grado di essere sempre compatta e resistente. Due varianti di questa tipologia, sono proprio quella del travertino “L” e quello “S”. Il primo, ovviamente è il color crema quello più chiaro quindi con varie sfumature calde. E il secondo, invece, si tratta di un crema molto più scuro. Ma poi esiste anche il travertino alabastrino, un materiale particolamente bianco. Composto da varie venature piuttosto mosse e acnhe ondulate. Si tratta sempre di una struttura omogenea e anche super comaptta, però priva di pori.
  • Secondo i dati di Money.it, la materia prima più in voga nel 202, è stato proprio l’oro.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su
Post Tags
Scritto da

Scrittrice, redattrice e agente immobiliare. Esperta del settore casa e sostenibilità. Specializzata in progettazione di giardini e laureata in Comunicazione. Da sempre, scrive e parla di arredamento, case e giardini. Amante del mondo vintage, country e in particolare, dell'arredamento antico inglese.