Quali sono gli orari in cui non si possono fare rumore in un condominio, vicinato?

Condividi L'articolo su

Molte volte ci si chiede quali siano le regole di ogni condominio o vicinato che si rispetti. In quali momenti del giorno si possono fare rumori oppure no. Infatti, è sempre bene conoscere le regole generali sempre fisse.

Come ben si sa, ogni condominio, ogni vicinato possiede a sua volte delle regole ben precisa. Ma quando si parla di rumori, che siano giornalieri o notturno, le regole rimangono sempre le stesse qualsiasi casa ci si trovi. Infatti, è sempre bene conoscerle e rispettarle.

Le regole del condominio e del vicinato

Quando si abita in un quartiere, ma soprattutto in un condominio molto silenzioso e rispettoso delle regole, bisogna sempre tenere un profilo basso. Quindi, feste, schiamazzi notturni devono essere sempre evitati. A seconda della casa in cui si vive, si conosce anche il resto degli inquilini che ci abitano. A volte, ci si trova in palazzi abitati per lo più da studenti universitari e se si cerca casa per la famiglia, solitamente si cerca di evitare queste tipologie abitative. Magari optando per un quartiere più tranquillo e meno frequentato. Ma soprattutto che di notte non si animi, recando fastidio ad anziani o bambini piccoli. Per questo motivo è sempre bene farsi un giro di chiacchiere con qualcuno del quartiere prima di acquistare o di locare l’appartamento in questione. In generale, è sempre bene conoscere gli aspetti più importanti legati al condominio e le sue regole ferree.

Palazzo

Quali sono gli orari in cui non si possono fare rumore in un condominio, vicinato? – pexels di Pixabay

Regolamento condominiale

Quando si vive o si deve andare a vivere in un condominio, si deve sempre rispettare un certo regolamento condominiale. Il quale è un documento in cui vengono sempre stabilite delle regole ben precise, che sono state stabilite dall’amministratore. In modo che, queste regole possano tutelare al meglio tutto il condominio e anche i condonimi. Il regolamento condominiale è in grado di disciplinare l’utilizzo di tutti gli spazi comuni. Per esempio, come devono essere ripartire le spese per le aree comuni. Come le scale del palazzo. Il regolamento in ogni condominio è stato da sempre previsto dall’articolo 1138 del Codice Civile. In quanto è obbligatorio che se all’interno di un condominio vi sono un numoer superiore di dieci condomini, ci deve essere per forza.

Che cosa può e non può evitare un regolamento condominiale?

Molte volte ci si chiede cosa possa e non possa vietare il regolamento condominiale. In quanto adottare un regolamento condominiale è solitamente promosso anche solo da un singolo condomino. Ovviamente, questo regolamente deve essere approvato dalla maggior parte dei condomini, se no non è valido. Esistono a seconda delle situazioni, diversi regolamenti. Per perimo c’è quello assembleare, si tratta un regolamento che solitamente viene approvato da una delibera aperta poi a tutti i condomini. E poi il regolamento contrattuale, il quale può essere poi sottoscritto da ogni condomino, oppure direttamente anche dal costruttore dell’immobile stesso. Ma ci si chiede cosa possa o non possa essere evitato all’interno di un regolamento. Per esempio, le regole per poter giocare con la palla, oppure fare rumore durante la notte. Ma anche utilizzare le zone comuni, oppure come gestire le fioriere.

Grattacielo

Quali sono gli orari in cui non si possono fare rumore in un condominio, vicinato? – pexels di Expect Best

Orari dei regolamenti condominiali

Quando si parla di orari, la questione è sempre chiara e allo stesso tempo anche complessa. Solitamente, queste regole di buona convivenza in un condominio sono importanti per la buona riuscita del tutto. Esistono infatti tante fasce orarie. Poi ogni regolamento, a seconda delle situazioni, può dettare varie regole in merito agli orari. Solitamente ci si può rilassare dalle 8 alle 13 e dalle 16 alle 21. Negli altri orari queste attività sono vietate. Solitamente si vieta di fare rumori dopo le 21 di sera, e anche nella prima fascia mattutina. Ovviamente non esiste alcuna legge che detti orari super prestabiliti, sono solo segnati sul regolamento del condominio.

I balconi in un condominio

Poi anche quando si parla di balconi, esistono delle altre regole da seguire quando si vive all’interno di un condominio. Ovviamente esistono delle limitazioni. Infatti, è vietato sgocciolare l’acqua dal balcone, per esempio quando si bagnano i fiori. Ma non solo, è vietato anche installare un condizionatore oppure un’antenna satellitare, se non viene consentito dal condominio. Poi è sempre vietato elevare la ringhiera, quindi senza un permesso chiaro del condominio non si possono elevare anche verande. Poi viene sempre vietato anche prendere sempre il sole da senza vestiti fuori casa sul balcone. Ma è anche vietato gettare i avri mozziconi di sigarette o anche altri oggetti che possono essere pericoloso per il vicinato.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo i dati rilevati da Das, in Italia sono stati eretti circa 1 milione di condomini nel Bel Paese. Infatti, esistono circa 14 milioni di famiglia che vivono all’interno di un condominio, le quali sono composte da ben altre quattro persone.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su
Post Tags
Scritto da

Scrittrice, redattrice e agente immobiliare. Esperta del settore casa e sostenibilità. Specializzata in progettazione di giardini e laureata in Comunicazione. Da sempre, scrive e parla di arredamento, case e giardini. Amante del mondo vintage, country e in particolare, dell'arredamento antico inglese.