È possibile sfruttare le condutture idriche per ottenere elettricità?

Oggi si parla tanto di energia vuoi per la necessità, anzi l’urgenza, di ricorrere a fonti non inquinanti per produrla vuoi per il caro bollette che riguarda tutti. Ma se fosse possibile ottenere elettricità in maniera sostenibile, quasi naturale, sfruttando le condutture idriche?

Questo è quanto emerge da uno studio condotto dai ricercatori dell’Oak Ridge National Laboratory (ORNL) che ha analizzato la possibilità di produrre energia pulita, rinnovabile e a costo praticamente zero, quindi ottenere elettricità, sfruttando le potenzialità dei sistemi idrici cittadini. L’idea è quindi quella di generare energia idroelettrica usando infrastrutture che sono già presenti e anche ben distribuite.

Il funzionamento di una centrale idroelettrica?

Una centrale idroelettrica generalmente funziona in questo modo: c’è a monte un bacino d’acqua (che può essere naturale o artificiale come per esempio una diga) che forma uno sbarramento e impedisce all’acqua di scendere a valle. Attraverso poi delle condutture l’acqua viene convogliata a grande velocità a valle dove sarà presente un impianto dotato di apposite turbine idroelettriche e un alternatore. questi lavoreranno allo scopo di produrre alla fine energia elettrica.

Ottenere elettricità

È possibile sfruttare le condutture idriche per ottenere elettricità? – PEXELS

Come sfruttare le condutture idriche per ottenere elettricità?

Con una breve spiegazione su come funzioni una centrale idroelettrica è possibile ora comprendere meglio lo studio citato e cosa effettivamente c’entri l’acqua con l’energia. I ricercatori dell’Oak Ridge National Laboratory hanno visto che installando dei piccoli generatori elettrici a livello delle condutture già presenti esistenti è in effetti possibile ottenere elettricità. Proprio seguendo i principi che vengono impiegati nelle centrali idroelettriche. Ovviamente l’energia sarebbe prodotta in quantità tali da soddisfare il fabbisogno energetico locale ma sai tratterebbe comunque di un grande passo in avanti.

Il potenziale che deriva dalle condutture presenti praticamente sotto i nostri piedi grazie costituisce una grande opportunità nell’ottica e nella volontà di produrre energia idroelettrica pulita e rinnovabile. Quanto è emerso dallo studio è un esempio di come spesso le soluzioni più interessanti, e anche più praticabili, sono sotto gli occhi di tutti. I tutti i casi non si tratta di un qualcosa che può iniziare domani. Ma come succede sempre nella ricerca scientifica ottenere dei dati importanti da un singolo studio serve per indirizzare quelli successivi.

Ottenere elettricità

È possibile sfruttare le condutture idriche per ottenere elettricità? – PIXABAY

Il sistema idroelettrico green di Portland

La città di Portland, con circa 600.000 abitanti si trova nell’Oregon, negli Stati Uniti. Questa, qualche tempo fa, aveva fatto parlare di sé per un particolare progetto ecologico. Si tratta di un sistema idroelettrico che permette di generare elettricità utilizzando l’acqua che scorre normalmente sotto la città. Il progetto, frutto di una collaborazione tra l’amministrazione ed la start-up Lucid Energy, aveva proprio lo scopo di trovare un nuovo modo di generare energia elettrica. La maggior parte del lavoro si basava su dei tubi, progettati dalla start-up, contenenti delle turbine molto ampie che girando generavano elettricità.

In questo caso, differentemente da quanto visto nello studio dei ricercatori dell’ORNL, una parte del sistema idrico cittadino era stato sostituito dai nuovi tubi. L’innovazione nello studio citato sta invece nel fatto che si potrebbe ottenere elettricità sfruttare la rete idrica già presente, così com’è.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Per una famiglia che conta quattro persone consuma in media in un anno intorno a 2.700 kWh di corrente elettrica. Tale consumo tiene conto del fatto che oggi in una casa sono presenti almeno: due televisori, due computer, un frigorifero, una lavastoviglie, una lavatrice, due condizionatori e uno scaldabagno elettrico.
  • Attualmente le famiglie italiane devono fronteggiare rincaro delle bollette mai visto negli ultimi anni. Secondo le tariffe relative all’energia e al gas, presenti nel Portale Offerte di Arera, ogni famiglia italiana si troverà a dover sostenere un costo medio annuo di 5.077 euro per il gas e di 2.429 euro per l’elettricità.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi su
Scritto da

Biologa