Una vita a impatto zero: tendenze materiali sostenibili 2022

Condividi L'articolo su

Il nuovo anno è alle porte, siamo pronti ad accoglierlo nel migliore dei modi lasciandoci alle spalle troppi anni di materiali non sostenibili e non amici dell’ambiente. Ecco perché è bene ricominciare, iniziare una vita a impatto zero con le tendenze dei materiali sostenibili per il 2022. Il legno, il bambù, la lana di pecora, il sughero e anche la fibra di cocco ci aiuteranno ad arredare le nostre case in maniera eco-friendly.

Gli oggetti più sostenibili per la casa

Vivere a impatto zero: 5 materiali sostenibili per la casa

Quando un materiale può essere definito sostenibile? Quando la sua produzione non ha alcun impatto dannoso sull’ambiente. Con il termine “produzione” sono comprese tutte le fasi del ciclo vitale di un prodotto, partendo dalla prima fase, quella della produzione, arrivando alla fase d’imballaggio, il trasporto, l’utilizzo da parte dell’uomo, lo smaltimento e eventualmente il possibile riciclo. Ecco, un prodotto può essere considerato sostenibile, quando ad ogni fase del suo ciclo di vita non reca alcun danno all’ambiente. Molti materiali sostenibili da utilizzare nelle nostre case sono naturali e se vengono trattati con appositi prodotti atossici sono la soluzione perfetta su diversi fronti. Vediamone cinque di questi.

1 – Il legno

Il legno, per eccellenza il materiale più versatile e più utilizzato. Viene usato per isolare le abitazioni proprio perché ha una bassa dispersione di calore. Può essere utilizzato per mobili, letti, pavimenti, insomma, il legno è adatto a qualsiasi tipo di ambiente.

2 – Bambù

Un materiale anch’esso molto versatile, ma molto più resistente in trazione del legno. Può essere impiegato nella realizzazione di tapparelle, pavimenti e materiali da esterno.

3 – Lana di pecora

E così dalla lana tosata dalla pecora e dall’utilizzo di saponi e sali minerali può essere creata una fibra capace di resistere al freddo e di combattere l’umidità.

4 – Sughero

Il sughero è un materiale naturale ed estremamente resistente, solitamente viene utilizzato nella realizzazione di pannelli e sottotetti, ma anche per i mobili.

5 – Fibra di Cocco

La fibra di cocco viene lavorata con Sali di boro e aiuta la corteccia di cocco a diventare una fibra resistente, che può essere utilizzata anche come isolante.

Materiali sostenibili nei capi d’abbigliamento

Anche ciò che indossiamo può avere un impatto dannoso per l’ambiente, o meglio i materiali che compongono ciò che indossiamo possono averlo. L’ambiente delle moda del 2021 ha pensato già a quali saranno i materiali più sostenibili per il prossimo anno. Anche nei capi d’abbigliamento verrano utilizzato sono materiali rinnovabili ed eco-friendly. Si parla di pizzo sostenibile, o di tencel, un tessuto parzialmente sintetico realizzato con la pasta di legno e si sente parlare anche di lana sostenibile.

I materiali eco-sostenibili per costruire una cucina moderna

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Un nuovo studio afferma che i consumatori in Nord America, Asia ed Europa vogliono imballaggi ecologici. Oltre l’80% dei partecipanti al sondaggio ha affermato di ritenere “importante o estremamente importante” per le aziende progettare prodotti rispettosi dell’ambiente. Considerando nove settori tra cui scegliere, 1 intervistato su 4 ha affermato di ritenere che l’industria chimica sia la meno preoccupata in materia di rispetto dell’ambiente. Il 77% degli intervistati ha affermato che la plastica è il tipo di imballaggio meno sostenibile per l’ambiente. La carta invece viene considerata il materiale più sicuro per l’ambiente.
  • L’economia circolare è un modello di produzione e consumo, che prevede la condivisione, il noleggio, il riutilizzo, la riparazione, la ristrutturazione e il riciclaggio di materiali e prodotti esistenti il ​​più a lungo possibile. In questo modo si allunga il ciclo di vita dei prodotti. In pratica, implica ridurre al minimo gli sprechi. Quando un prodotto raggiunge la fine della sua vita, i suoi materiali vengono mantenuti all’interno dell’economia ove possibile. Questi possono essere riutilizzati in modo produttivo più e più  volte, creando così ulteriore valore.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su
Scritto da

Scrittrice, redattrice e agente immobiliare. Esperta del settore casa e sostenibilità. Specializzata in progettazione di giardini e laureata in Comunicazione. Da sempre, scrive e parla di arredamento, case e giardini. Amante del mondo vintage, country e in particolare, dell'arredamento antico inglese.