Vai al contenuto
Earthship

Earthship in Italia: la casa di domani

Condividi L'articolo su

Un modello di abitazione composto da materiali di riciclo e interamente sostenibile, che non ha necessità di alcun aiuto esterno. Un tipo di abitazione che si può riscaldare da sola, in cui si può raccogliere l’acqua e si può coltivare un orticello. La casa sostenibile e off-grid per eccellenza: Earthship in Italia: la casa di domani.

Earthship, la casa di domani: come funziona?

Un’abitazione costruita con materiali di riciclo e interamente sostenibile, sembra un’utopia, ma non è così. Questo tipo di modello esiste da tempo e si chiama proprio Earthship. Si tratta di un modello molto utilizzato in edilizia, in particolare in quella offgrid. Con questo termine s’intende un tipo di edilizia svincolata da tutti quei sistemi tradizionali di approvvigionamento di acqua, ma anche luce e gas. Earthship è stata ideata e costruita per la prima volta dall’architetto Mike Reynolds nel lontano 1971. Reynolds ha realizzato la prima Earthship con l’aiuto di lattine di birra, bottiglie di vetro e anche di pneumatici. Alla base di questo modello abitativo vi è la necessità di creare un’abitazione a impatto zero, in grado di generare da sola, energia e risorse di cui ha bisogno. Sostanzialmente Earthship si basa su sei modalità sostenibili:

  • Earthship utilizza energia solare e vento per garantirsi luce ed elettricità
  • Questo tipo di modello abitativo raccoglie l’acqua piovana e la filtra, per poi essere riutilizzata
  • Il cibo viene prodotto nella serra dell’abitazione
  • È in grado di scaldare e raffreddare la zona abitabile, utilizzando la massa termica. Quindi, senza danneggiare l’ambiente e senza costi economici
  • Viene sempre costruita con materiali di recupero o naturali, come terra, lattine, bottiglie di plastica, vetro o pneumatici
  • I liquami e le acque reflue vengono trattate senza contaminare l’ambiente.

Vivere senza gas e senza bollette in casa: prepariamoci a una vita sostenibile

La casa di domani: c’è in Italia?

Quando si parla di Earthship in Italia, si parla di battaglia di legalizzazione. Per via del fatto che, in Italia, si sa quanto la burocrazia allunghi sempre le iniziative e i progetti. Ciononostante Offgrid si sta muovendo anche qui. Per ora, nella legge italiana non è presente una regolamentazione relative all’utilizzo di gomme in ambito edilizio. Per esempio, in Spagna, Francia, Olanda, Scozia, Germania e anche Portogallo, il modello Earthship è legale. Ovviamente dipende sempre molto dall’autonomia decisionale dei comuni. La cosa certa è che questo tipo di modello abitativo permette di potersi staccare dal mondo e vivere in completa autonomia.

Stufe a legna come alternativa di riscaldamento sostenibile: ecco quale scegliere

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo un’indagine condotta da Cuesta Roble l’area vegetale mondiale in serra è di 496.800 ettari. (1.228.000 acri). Per “serra” si intendono le strutture permanenti, e in genere si escludono i tunnel, le coperture a file, ecc. Per “agricoltura protetta” si intende qualsiasi coltura “al coperto”. L’area agricola protetta globale stimata è di 5.630.000 ettari. (13.912.000 aC).
  • Le Earthship sono dotate di elettrodomestici e impianti idrici a basso consumo, come servizi igienici a basso consumo energetico, soffioni a basso flusso. Le acque reflue di docce, lavatrici e lavandini vengono inviate alle cellule botaniche. Queste cellule filtrano le acque grigie in modo che possano essere utilizzate per irrigare giardini e paesaggi. Una volta che l’acqua è filtrata attraverso il tradizionale digestore o filtro antiparticolato, entra in una cella poco profonda chiamata “barra di insalata”. Successivamente, sarà assorbito attraverso varie radici vegetali in una cellula vegetale più grande.
  • I modelli Off-grid sono in grado di mantenere temperature confortevoli tutto l’anno. Naturalmente, sono truccati per farlo senza fare affidamento su elettricità, combustibili fossili o altri materiali di consumo dispendiosi. La principale fonte di isolamento sono le pareti dei pneumatici riempite di terra.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News